Nikon Coolpix P610, la recensione (foto e video)

Nicola Ligas
Nicola Ligas

Abbiamo avuto il piacere di poter provare la nuova Nikon Coolpix P610, una compatta bridge molto interessante, che è riuscita a convincerci sotto vari aspetti. Ecco perché.

PRO

  • Leggera e (relativamente) compatta
  • Tanto zoom ottico a disposizione (stabilizzato)
  • App per Android e iOS
  • Buon prezzo

CONTRO

  • Controlli a volte un po' macchinosi
  • Assenza di schermo touch
  • Impugnatura a due mani un po' sacrificata
  • Velocità di elaborazione un po' lenta in alcune modalità

Costruzione e portabilità

Leggera, molto leggera (poco più di mezzo chilo). Se avete mai impugnato una reflex "di peso" vi sembrerà di prendere in mano un giocattolo, ma non sottovalutatela per quello che in realtà è un suo pregio. L'impugnatura è buona, facilitata dalla parte gommata e seghettata sulla destra, anche se è un po' sacrificata la presa con due mani, a causa proprio delle dimensioni contenute.

Il retro dello schermo tende un po' a flettersi se premerete il logo Nikon (niente che non facciano anche altri modelli), pertanto è raccomandata un'apposita custodia per portarla a giro durante qualche viaggio, mentre nella vita da turisti la sua leggerezza vi sarà di grande aiuto, anche se forse la tracolla in dotazione è un po' corta, e ne potreste gradire una più lunga.

Hardware e software

La scheda tecnica completa di Nikon Coolpix P610 è reperibile sul sito del produttore. Il sensore CMOS è BSI da 16 megapixel con f/3.3 – 6.5, l'obiettivo è un 24 - 1.440 mm, ovvero con zoom ottico 60x, estendibile a 120x con il "Dynamic Fine Zoom" senza calo di risoluzione. Presente uno stabilizzatore ottico dell'immagine, ed anche uno via software. La fotocamera include anche NFC, Wi-FiGPS/GLONASS/QZSS per una geolocalizzazione precisa delle foto, e flash incorporato.

La commutazione tra le varie modalità avviene con la classica ghiera posta nella parte superiore, dove troviamo anche un tasto funzione programmabile, il pulsante di accensione e quello di scatto, con attorno l'anello per lo zoom; zoom che può essere regolato anche con un'altra levetta, posta sul fianco sinistro dell'obiettivo, a fianco ad un pulsante che, diminuendo rapidamente il livello di zoom, ci aiuta ad inquadrare eventuali soggetti usciti dalla scena.

Tra le funzioni particolari annoveriamo: per i video, time lapse, riduzione del rumore del vento e microfono zoom; per le foto, modalità panoramica, macro fino ad 1 cm, 19 scene pre impostate, Best Shot Selector, burst fino a 120 fps, e bracketing dell'esposizione. E con il Nikon Image Space avrete 20 GB di spazio cloud per archiviare le vostre foto.

Lo schermo sul retro è un LCD TFT di 7,5 cm di diagonale, con una discreta visibilità anche all'aperto, grazie al rivestimento antiriflesso ed alla luminosità regolabile su sei livelli. Lo schermo non è touch, ed un sensore posto vicino al mirino disattiva automaticamente lo schermo nel momento in cui avviciniamo la fotocamera al volto (opzione che consigliamo di deselezionare, perché fin troppo sensibile).

Menzione d'onore per la batteria, che secondo Nikon arriva a 360 scatti e 1 ora e 30 minuti di video, valori che ci sentiamo praticamente di confermare.

La Coolpix P610 presenta anche un'app per Android ed iOS (qui sotto trovate alcuni screenshot della prima), che vi permette di usare il telefono come mirino e di scattare da remoto, regolando anche il livello di zoom; utile insomma per autoscatti o per situazioni particolari. Altro indubbio vantaggio è il fatto che potrete navigare nelle foto presenti sulla Nikon direttamente tramite lo smartphone collegato via Wi-Fi, permettendovi così di rivederle al volo sullo schermo (facilmente) più grande del telefono, e di scaricarle nella memoria interna di quest'ultimo, liberando spazio sulla fotocamera in condizioni di emergenza, magari durante una vacanza.

Sample foto Nikon Coolpix P610

Al di là delle chiacchiere, una fotocamera non può che parlare con le foto, pertanto vediamo una galleria di scatti realizzati in varie condizioni, con commento a fianco di ciascuna foto. Tutte le immagini sono a risoluzione originale e realizzate in automatico, salvo dove diversamente indicato.

Sample video Nikon Coolpix P610

Abbiamo anche realizzato un paio di sample video full HD, la massima risoluzione cui la Coolpix P610 può spingersi, sia per mostrare la qualità dello stabilizzatore ottico, che nei video è quantomai evidente, che per la qualità dei filmati in generale. La resa è piuttosto buona, ed anche se i cambi di luce e di messa a fuoco non sono proprio rapidissimi, sono comunque in linea anche con fotocamere più blasonate. Nel movimento veloce invece la Coolpix P610 perde qualche colpo, come potrete apprezzare in particolare dal primo dei due video qui sotto.

Prezzo

Il prezzo di lancio di Nikon Coolpix P610 è di 440€, una cifra che ci sembra ben bilanciata rispetto alla qualità del prodotto, e che diventa ancora più economica cercando un po' online, dove anche su store affidabili come Amazon è possibile trovarla a 364€, sia in colorazione nera che anche nel bicolore rosso / nero.

Immagini Nikon Coolpix P610

Giudizio Finale

Nikon Coolpix P610

Nikon Coolpix P610 è un'ottima tuttofare: non ha una reale mancanza, ed anzi semmai è più facile che non sfruttiate tutte le sue funzioni. Non presenta particolari debolezze negli scatti, che riescono mediamente bene in ogni situazione, pur senza raggiungere vette di eccellenza, ma cede un po' più il passo nei video, in particolare con movimenti piuttosto rapidi. Data la semplicità d'uso e le molte scene presenti, il neofita si troverà rapidamente a suo agio, mentre l'utente un po' più smaliziato avrà comunque una buona dose di controlli manuali a disposizione. La leggerezza e la versatilità dello zoom la rendono comoda da portare ovunque e per qualsiasi uso. Buona l'autonomia, e buono anche il prezzo, già calato rispetto a quello di listino, rendendola ancor più invitante.

Voto finale

Nikon Coolpix P610

Pro

  • Leggera e (relativamente) compatta
  • Tanto zoom ottico a disposizione (stabilizzato)
  • App per Android e iOS
  • Buon prezzo

Contro

  • Controlli a volte un po' macchinosi
  • Assenza di schermo touch
  • Impugnatura a due mani un po' sacrificata
  • Velocità di elaborazione un po' lenta in alcune modalità

Nicola Ligas
Nicola Ligas Nicola scrive, e parla. Molto. Solitamente non nello stesso momento. Spesso parla di ciò che scrive, e scrive di ciò di cui parlerà. No, Nicola non è un bambino di 6 anni, anche se non gli dispiacerebbe tornare a quell'età.

Commenta