Recensione Nilox Dual-S: raddoppiano gli schermi, ma non il prezzo (foto e video)

Nicola Ligas
Nicola Ligas

Nilox Dual S è una action cam 4K con due display che costa poco più di 100 euro. Capirete chiaramente che da qualche parte ci dovranno essere dei compromessi, ma davanti a quel prezzo è impossibile non essere quantomeno incuriositi. Andiamo quindi a scoprirla più in dettaglio!

PRO

  • Prezzo
  • Schermo frontale
  • Software semplice e fluido
  • Tante modalità di ripresa

CONTRO

  • Stabilizzazione poco efficace
  • Rumore sia nelle foto che nei video
  • Tendenza al giallo con forte luce
  • Audio mono e con rumore di fondo

Costruzione

Dal punto di vista costruttivo Nilox Dual-S non brilla particolarmente. È per lo più realizzata in plastica, al punto che stringendola in mano la sentirete anche scricchiolare. In compenso però è davvero leggerissima (appena 65 grammi circa, batteria inclusa), e poi ha due schermi a colori, una particolarità che non certo tutte le action cam, soprattutto in questa fascia, possono vantare. Sulla base troviamo anche un comune attacco per treppiedi.

Attenzione però alla copertura della lente, che non è molto resistente (plastica?): nel nostro caso si è graffiata in modo sensibile con una caduta sul gres da nemmeno un metro d'altezza. Vi consigliamo quindi di usare la cam sempre dentro alla sua custodia impermeabile, a meno che non vi interessi registrare anche l'audio.

A proposito di accessori, menzione d'onore per quanti ce ne sono in confezione:4 laccetti, 1 panno per pulire la lente, una batteria di riserva, vari supporti, adesivi, custodia impermeabile, supporto non impermeabile, gancio da manubrio, adesivi ed altro.

Hardware & software

Non conosciamo di preciso le caratteristiche tecniche della Nilox Dual-S, che non è ancora nemmeno stata inserita sul sito ufficiale. Possiamo però dirvi quali sono le modalità di ripresa che mette a disposizione.

  • Video (anche in loop): 4K@60fps, 2,7K@30fps, 1080p@120fps. 720p@240fps (slow motion 4x a 1080p, 8x a 720p)
  • Time Lapse: fino in 4K a intervalli di 0,5, 1, 2, 5, 10, 30 o 60 secondi
  • Foto: 24, 20, 16, 13 ed 8 megapixel
  • Burst: 3, 5, 10 pose al secondo

Possiamo inoltre impostare un timer per l'autoscatto (fino a 20 secondi), oppure scattare foto ad intervalli di 3, 10, 15, 20 o 30 secondi.

Il software della action cam è interamente in italiano e ben organizzato attraverso due menu principali per ogni modalità di ripresa. Non c'è la possibilità di cambiare campo di ripresa, se non attivando lo stabilizzatore elettronico, che riduce sensibilmente l'ampiezza della scena, ma che comunque non produce effetti strabilianti: molto probabilmente siete abituati meglio dal vostro smartphone. I movimenti regolari sono abbastanza fluidi, ma quelli irregolari non vengono stabilizzati a sufficienza. C'è anche un'opzione per correggere la distorsione dell'immagine, in modo da avere riprese "piatte", e non mancano bilanciamento del bianco, compensazione dell'esposizione, acutanza (nitidezza), qualità video (bitrate), ed ISO. Mi sarebbe piaciuto avere un modo per modificare almeno parte di queste impostazioni direttamente dalla schermata di registrazione, senza dover andare nelle impostazioni ogni volta, ma lo spazio su una action cam è tiranno.

In ogni caso i menu scorrono piuttosto fluidamente e lo stesso vale per lo schermo frontale, sul quale per la verità non abbiamo alcun controllo (possiamo solo accenderlo o spegnerlo): la ripresa mostrata è ovviamente ritagliata rispetto a quella posteriore, date le sue diverse proporzioni, e l'immagine è specchiata senza possibilità di ribaltarla. A parte questo svolge bene il suo dovere, e soprattutto è fluido, cosa non scontata. Sia chiaro però che quando entra in funzione il display anteriore, quello posteriore si spegne, e viceversa (potete passare da uno all'altro premendo contemporaneamente i due tasti laterali).

Esperienza d'uso

La Nilox Dual-S produce dei video immediatamente condivisibili. Sono piuttosto saturi, con un contrasto elevato: "punchy", se ci passate l'inglesismo. Il classico tipo di filmato pronto per essere condiviso al volo, senza tante modifiche. Manca però la definizione che ci si potrebbe aspettare da un video in 4K, ed anche il rumore può diventare un problema. In scene diurne ben illuminate tutto ok, ma basta che cali un po' la luce e se ne osserva subito la presenza, fino a diventare davvero fastidioso nell'uso in notturna, facendo perdere del tutto dettaglio ai video.

L'intervallo dinamico è nella media per un sensore di queste dimensioni, e di certo le assolate giornate estive in cui abbiamo registrato non aiutano, con un cielo spesso bruciato cercando di esporre correttamente la terra. A questo proposito, in presenza proprio di forti luci, siano queste naturali o artificiali, c'è un certo viraggio al giallo, sia delle foto che dei video, anche andando a selezionare proprio "soleggiato" come bilanciamento. Questo fenomeno tendenzialmente scompare togliendo la fonte di luce dall'inquadratura.

Un po' lo stesso ragionamento vale per le foto, che evidenziano ancora più dei video la mancanza di nitidezza ed una certa tendenza all'acquerello. Gli scatti diurni sono comunque spendibili, anche se il jpg non esce così contrastato come i video. In notturna vale lo stesso discorso di lasciare perdere. Alcuni esempi di queste mancanze sono visibili qui sotto.

L'audio è mono e molto sensibile, ovvero sarà facile catturare un sacco di rumore di fondo. Fino ad un paio di metri di distanza, comunque, la vostra voce sarà ben udibile, e magari con un po' di pulizia in post (come nella video recensione qui sopra) riuscirete a migliorarla.

La nota più deludente però è stata la stabilizzazione digitale, che può andare bene per fare magari dei pan a mano libera o dei movimenti con la action cam ben ancorata ad un mezzo stabile. Non chiedetele però di stabilizzare rapidi cambi di direzione o movimenti oscillatori più irregolari perché il risultato è davvero scarso, tanto da andare a compromettere molto l'utilizzo della Dual-S per le scene davvero "action". Purtroppo siamo abituati da DJI e GoPro a livelli di stabilizzazione che hanno ormai dell'incredibile, e la differenza con algoritmi meno raffinati diventa ancora più penalizzante per questi ultimi.

Detto questo, è anche ingiusto paragonare una cam del genere a modelli che costano anche 4 volte tanto: il target è chiaramente diverso, e per chi voglia una camera "da battaglia", da usare magari in vacanza o in tutte quelle situazioni nelle quali lo smartphone non sarebbe adatto, con Nilox Dual-S avrete massima resa e minima spesa. Per turismo, vlogging e uso casual non rimarrete delusi.

Autonomia

La batteria da 1.050 mAh non è delle più ampie, ma vi garantisce comunque di superare agilmente i 60 minuti di registrazione in 4K@60fps. Anche dopo aver ricevuto il segnale di batteria scarica avrete comunque una ventina di minuti abbondanti. Inoltre in confezione è inclusa anche una seconda batteria, in modo da non lasciarvi a piedi sul più bello.

Peccato che la ricarica avvenga tramite micro USB, e che l'indicazione di autonomia residua sulla action cam non sia precisa, ma solo "a tacche" (ovvero: non c'è il valore percentuale esatto).

Prezzo

129 euro di prezzo di listino, già scontati a 114 euro sia da MediaWorld che Unieuro. Il prezzo in questo caso è un fattore dirimente, perché a queste cifre non è facile trovare action cam con due schermi a colori e che registrino in 4K@60fps.

Inutile ri-dilungarsi ora sul fattore qualità: prezzo e qualità si giustificano a vicenda, ma di certo, per chi non abbia pretese/esigenze particolari, e magari faccia della propria action cam un uso solo saltuario, il prezzo di questa Nilox Dual-S è una buona ragione per soprassedere a certi suoi difetti.

Giudizio Finale

Nilox Dual-S

Nilox Dual-S porta la praticità di una action-cam con due schermi su una fascia di prezzo molto economica (poco più di 100 euro). Pane per vlogger, selfie e simili, ma non solo. Grazie al gran numero di accessori inclusi la Dual-S diventa molto versatile, e nell'uso turistico/occasionale, più che in quello propriamente action, dà il meglio di sé. Occhio però alla stabilizzazione, non certo impeccabile, ed al calare della luce, che penalizzano non poco un certo tipo di riprese.

Sommario

Costruzione 7

Hardware & software 7.5

Esperienza d'uso 7

Autonomia 7.5

Prezzo 9

Voto finale

Nilox Dual-S

Pro

  • Prezzo
  • Schermo frontale
  • Software semplice e fluido
  • Tante modalità di ripresa

Contro

  • Stabilizzazione poco efficace
  • Rumore sia nelle foto che nei video
  • Tendenza al giallo con forte luce
  • Audio mono e con rumore di fondo

Nicola Ligas
Nicola Ligas Nicola scrive, e parla. Molto. Solitamente non nello stesso momento. Spesso parla di ciò che scrive, e scrive di ciò di cui parlerà. No, Nicola non è un bambino di 6 anni, anche se non gli dispiacerebbe tornare a quell'età.

Commenta