8.0

Recensione Philips 328E: un monitor con cui vi sentirete a casa (foto e video)

Nicola Ligas -




Recensione Philips 328E

Vi proponiamo quest’oggi un monitor di Philips particolarmente adatto, secondo noi, all’uso domestico. Si tratta di un 32”’ full HD curvo, che risponde al nome (o meglio al numero) 328E8QJAB5, e che sa coniugare molto bene il famigerato rapporto qualità/prezzo.

8.0

Confezione

Nella confezione del monitor troviamo un cavo HDMI, uno VGA, uno audio, ed ovviamente l’alimentatore. Manca un cavo DisplayPort a ben vedere, visto che è presente anche quel tipo di porta, ma per il resto c’è tutto.

7.5

Costruzione

Dicevamo che questo Philips 328E è particolarmente adatto all’uso domestico per alcuni motivi legati per lo più alla sua realizzazione, non tanto alla qualità del pannello. Anzitutto la base è fissa, ovvero non regolabile in altezza, né consente la rotazione dello schermo. Potete regolarne però l’inclinazione, in un intervallo complessivo di 15°. Il vantaggio di questa soluzione è che il montaggio risulta particolarmente semplice, e non richiede alcun cacciavite, il che è un ulteriore vantaggio per l’uso non professionale.

Il monitor ha inoltre una dotazione di porte molto standard. HDMI, VGA, DisplayPort ed ingresso/uscita audio. Non una di più, non una di meno. Un hub USB, per esempio, è del tutto assente. Ma del resto il collegamento di numerose periferiche fa pensare più ad un impiego aziendale che casalingo.

Nel complesso poi si tratta di un dispositivo a suo modo elegante. Realizzato in plastica nera, lucida, sia davanti che dietro, con la base in metallo. Nonostante le dimensioni non teme troppo le vibrazioni del tavolo, e risulta abbastanza stabile. Sul retro c’è anche un piccolo joystick che serve a regolare tutte le impostazioni del monitor, e che risulta più comodo di 3-4 disseminati sotto al profilo dello stesso.

8.0

Esperienza d'uso

Immediatezza è la parola chiave. In pochi minuti il monitor sarà montato, e l’esiguo numero di porte presenti sul retro semplifica a suo modo il collegamento. Per di più avrete 2 probabilità su 3 che il cavo sia incluso in confezione.

La calibrazione dei colori non è impeccabile, ma nemmeno tragica. Con un deltaE di 3,8 siamo insomma abbastanza nella media, e la luminosità massima con picchi di 300 nit è soddisfacente. La copertura sRGB è superiore al 120% e nel complesso siamo rimasti soddisfatti dalla resa dei colori, che non spiccano rispetto alla massa, ma sono in linea con le aspettative. Diverso il discorso per il contrasto: davvero molto buono, con dei neri profondi

Inoltre è facile variare la calibrazione al volo in base ad alcuni preset, per avere la taratura del colore più adatta al tipo di contenuto. Tra questi segnaliamo quello per i giochi RTS (ma potete usarlo per quel che volete), che aumenta luminosità e contrasto di una porzione di schermo personalizzabile (chiamata SmartFrame), in modo da farla risaltare rispetto al resto del contenuto. Utile per avere sempre sotto controllo alcuni parametri importanti, o comunque per evidenziare quello che vuole il giocatore.

Abbiamo anche un filtro luce blu, regolabile su 3 livelli. Solitamente le implementazioni hardware sono migliori di quelle software e dobbiamo dire che tenendolo sempre attivo, magari non al livello massimo, a fine giornata l’impressione di minor affaticamento sugli occhi c’è.

Peccato che il tempo di risposta di 5 ms sia ormai sopra la media, e se da una parte questo non interesserà alla maggior parte degli acquirenti (a meno che non siano gamer incalliti, che però guarderanno a modelli diversi), è comunque doveroso segnalarlo; fermo restando che siamo di fronte ad monitor che non ha pretese di essere da gaming. Giusto per contraddire in parte questa affermazione, è presente anche il supporto FreeSync, il che potrebbe voler dire anche G-Sync, rendendo quei 5 millisecondi ancor più un peccato.

Il refresh arriva a 75 Hz in full HD, un po’ più dei canonici 60. Windows sconsiglia però di usarli, per possibili problemi di rendering in applicazioni non pensate per questo refresh un po’ inusuale. Noi non abbiamo avuto problemi di sorta nell’utilizzo dei programmi più comuni, e nemmeno giocando.

Infine lodiamo anche la curvatura, ben realizzata dal punto di vista strutturale, e senza difetti nella riproduzione dei contenuti. In un monitor così ampio, la curvatura è particolarmente apprezzabile se lo guarderete da vicino, soprattutto nell’impiego lavorativo. Anche la visione dei film ne risulta comunque avvantaggiata. Diverso il discorso se doveste usarlo un po’ come TV, ovvero più da lontano, ma non dovrebbe essere questo lo scenario tipico di utilizzo. Manca però una modalità picture-in-picture, che con le dimensioni del pannello ci sarebbe stata bene (ma magari avrebbe richiesto anche qualche porta di input in più).

Non lodiamo invece i 2 speaker da 3W inseriti all’interno del monitor. Bassi quasi assenti, come del resto un po’ in tutte le soluzioni di questo tipo, ed una fedeltà buona solo per un ascolto davvero casuale. Per fortuna ci sono sia ingresso che uscita audio, così potrete bypassarli facilmente.

8.0

Prezzo

Potete trovare il Philips 328E su Amazon Italia ad un prezzo che oscilla intorno ai 260€. Per un monitor di queste dimensioni, curvo, si tratta senz’altro di una buona cifra. Aggirandosi intorno ai 300€ però, la concorrenza (in parte anche casalinga) si fa agguerrita.

Foto

Giudizio Finale

Philips 328E

8.0

Philips 328E

Philips 328E è un monitor che vi consigliamo per le vostre case, perché fa bene tutto ciò che ci si aspetta da un monitor domestico. È ampio, è curvo (non è necessario ma di certo non guasta se lo userete da vicino), è semplice da montare ed anche da usare. In più ha vari preset utili a seconda del contenuto ed un buon filtro luce blu. I colori non sono dei più saturi, ma il contrasto risulta comunque molto buono, ed i neri in particolare sono davvero intensi. Ci sono anche alcune funzioni che ammiccano un minimo al mondo del gaming, pur non essendo certo un monitor di questo tipo, ma contribuiscono comunque a renderlo più completo. Infine, ma non meno importante, il prezzo è ok, ovvero giusto.

di Nicola Ligas
Pro
  • Ottimi neri e contrasto elevato
  • Buona copertura sRGB e calibrazione non malvagia
  • Tanti preset utili
Contro
  • Non regolabile in altezza e rotazione
  • No hub USB
  • Speaker sottotono
  • Tempo di risposta elevato

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina SmartWorld ha un’affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato.