Recensione POCO X5 Pro: il primo best buy del 2023

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti Tech Master

Recensione POCO X5 Pro

Assieme a POCO X5 è arrivata anche la versione Pro. Qualcosa in più per uno degli smartphone di fascia media più interessanti del mercato.

PRO

  • Ottima autonomia
  • Hardware completo
  • Prezzo contenuto
  • Buon display

CONTRO

  • Grandangolare sottotono
  • Lanciato con Android 12
  • Memoria non espandibile

Confezione

All'interno della confezione nera di POCO X5 Pro troviamo un cavo USB/USB-C, un alimentatore rapido (ma compatto) da ben 67W e una cover in silicone trasparente.

Costruzione ed Ergonomia

POCO X5 Pro è uno smartphone semplice e ancora riconoscibilmente POCO, non solo per la scritta vistosa sul retro, ma anche per le linee "familiari". Rispetto al modello "non Pro" il profilo è più squadrato e in mano comunque si riesce a utilizzare con semplicità. È interamente realizzato in plastica e questo si nota. Non può essere classificato come un difetto, ma di sicuro non si potrà pensare di avere a che fare con uno smartphone di fascia più alta quando lo si maneggia. Ci sono però una serie di pregi da elencare: è sottile 7,9 millimetri, ha un peso di soli 181 grammi e soprattutto è resistente ad spruzzi e polvere secondo lo standard IP53.

Non aspettiamoci ovviamente un hardware da top di gamma, ma i miglioramenti rispetto alla variante già provata di questo POCO X5 Pro sono comunque palesi.

La grande differenza è nel processore, un rodatissimo Snapdragon 778G octa core a 2,2 GHz realizzato a 6 nanometri. Abbiamo poi 6 o 8 GB di RAM e di pari passo 128 o 256 GB di memoria interna UFS 2.2. Non velocissima, ma veloce quanto bassa nella fascia di prezzo. Purtroppo non c'è la possibilità di espandere la memoria, ed è davvero un peccato per la categoria. Abbiamo poi la connettività 5G, il Wi-Fi 6, il Bluetooth 5.2 e ovviamente l'NFC per i pagamenti mobili.

Il lettore di impronte digitali è incastonato nel tasto di accensione laterale e funziona bene. Bene anche la presenza del jack audio da 3,5 millimetri e anche l'emettitore ad infrarossi. Il carrellino estraibile offre poi due slot nanoSIM. Bene per il "ritorno al passato" con un sensore di prossimità classico che ci fa dimenticare gli ultimi tribolati anni dei sensori di prossimità virtuali.

Fotocamera

Rispetto a POCO X5, in questa variante X5 Pro troviamo una fotocamera principale di livello superiore.

Parliamo del sensore da 108 megapixel ƒ/1.9, accompagnato poi da una 8 megapixel grandangolare ƒ/2.2 e da una troppo poco utile, vista la sua risoluzione, 2 megapixel ƒ/2.4 per le macro.

La qualità degli scatti di questo POCO X5 Pro ci ha stupito in positivo, soprattutto dopo un'esperienza non certo delle più brillanti del modello più economico. La foto sono nitide, con un buon bilanciamento dei colori e anche un buon bilanciamento delle luci. L'HDR non sarà efficace come in alcuni smartphone premium ma come potete vedere anche voi dagli scatti qui sotto, si difende comunque molto bene. Anche di notte le foto sono comunque nitide e il rumore digitale non "distrugge" gli scatti. La modalità notte aumenta in modo sensibile la quantità di luce negli scatti, anche se non stravolge il risultato finale, che è appunto buono anche in modalità automatica. Sottotono invece la fotocamera grandangolare, che offre scatti non molto definiti anche con buona luce.

Più che discreta infine la fotocamera frontale da 16 megapixel ƒ/2.4.

Discreti anche i video in 4K a 30fps dalla fotocamera principale, andando a colmare quello che era uno dei difetti più grandi del modello più economico. Dalla grandangolare invece si possono fare video solo in Full HD, così come anche dalla fotocamera frontale.

Display

Lo schermo che troviamo su questo smartphone non differisce da quanto visto sul modello fratello minore. POCO X5 Pro è dotato di uno schermo da 6,67" AMOLED a 120 Hz, con adattamento automatico del refresh rate fra 60 e 120 Hz. La luminosità di picco arriva a 900 nits e lo schermo supporta un touch sampling a 240 Hz. La risoluzione è quella "classica" FullHD+ da 1080 x 2400 pixel. Lo schermo è protetto da un vetro Gorilla Glass 5. Ancora una volta peccato per la presenza di un always-on display che rimane attivo solo per 10 secondi. Quindi decisamente non always.

Software

POCO X5 Pro è ovviamente dotato di un software MIUI basato su Android. Nello specifico si tratta della nuova MIUI 14 su Android 12. La prima considerazione è che la nuova MIUI 14 non porta particolari novità, cosa che fa invece nel mercato asiatico. Ormai è alcune versioni di questo software Xiaomi che notiamo una certa immobilità e speriamo di poter vedere presto una spinta un po' più propositiva in ta senso. L'altra considerazione riguarda il fatto di lanciare smartphone con Android 12 nei giorni in cui esce le prima beta di Android 14. Perché aggiornare la MIUI ma non fare uno sforzo in più anche per la sua "base" Android? Avremmo avuto vantaggi istantantanei? No, ma questo avrebbe garantito al telefono probabilmente un aggiornamento di versione in più nella sua vita.

Il software è come sempre fluidissimo e mostra solo qualche micro perdita di frame in alcune circostanze, ma non potremmo per questo definirlo "difettato", quanto piuttosto solo un limite del suo hardware da medio gamma.

Abbiamo tante funzionalità utili della MIUI, come per esempio il game turbo o la barra laterale e troviamo poi anche il drawer di POCO. Ci sono molte app preinstallate, ma con un po' di pazienza ve ne sbarazzerete.

Autonomia

POCO X5 Pro è dotato di una generosa batteria da 5.000 mAh che, in accoppiata con un processore poco energivoro, gli garantisce un'eccellente autonomia. Concludere la giornata con un utilizzo intenso è la norma e con un utilizzo medio si può anche superare le due giornate piene con una singola carica. In sostanza potreste svincolarvi dalla necessità di caricare lo smartphone ogni notte. Questo perché lo smartphone supporta la ricarica rapida a ben 67W, cosa per niente scontata negli smartphone medio gamma e neanche in molti top di gamma.

Prezzo

Questo smartphone è disponibile nei tagli 6/128 e 8/256 a 349€ e 399€. Per il periodo promozionale sono scontati di 50€ arrivando quindi a 299€ e 349€, ottime cifre per smartphone medio gamma il cui prezzo la concorrenza ha già iniziato ad alzare.

Foto

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina SmartWorld ha un'affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato. Tutti i prodotti descritti potrebbero subire variazioni di prezzo e disponibilità nel corso del tempo, dunque vi consigliamo sempre di verificare questi parametri prima dell’acquisto.

Giudizio Finale

POCO X5 Pro

POCO X5 Pro è un solido medio gamma: ottima autonomia, buon display, buona fotocamera principale e software fluido. Il suo punto forte, in un 2023 con i prezzi in "decollo" è sicuramente l'essere riuscita a contenerli e diventare quindi così ancora più concorrenziale.

Sommario

Confezione 8

Costruzione ed Ergonomia 8

Hardware 8

Fotocamera 8

Display 8.5

Software 8

Autonomia 8.5

Prezzo 8

Voto finale

POCO X5 Pro

Pro

  • Ottima autonomia
  • Hardware completo
  • Prezzo contenuto
  • Buon display

Contro

  • Grandangolare sottotono
  • Lanciato con Android 12
  • Memoria non espandibile

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti Vivo nel mondo della telefonia dal Nokia 3210 e nel mondo di linux da Ubuntu 5.04. Ma quello che provo oggi qui su SmartWorld sono principalmente smartphone, smartwatch e prodotti per la smart home. Ma le mie passioni riguardano anche il LEGO e la musica elettronica.
POCO X5 Pro

POCO X5 Pro

  • Display 6,67" FHD+ / 1080 x 2400 PX
  • Fotocamera 108 MPX ƒ/1.9
  • Frontale 16 MPX ƒ/2.4
  • CPU octa 2.4 GHz
  • RAM 6 GB
  • Memoria Interna 128 GB Espandibile
  • Batteria 5000 mAh
  • Android 12

Tutte le recensioni su YouTube
Le nostre recensioni esclusive e le nostre classifiche
Seguici