8.4

Recensione AOC U3277PWQU: un monitor 4K per lavorare su internet (foto e video)

Nicola Ligas -




Recensione AOC U3277PWQU

Qualche settimana fa vi abbiamo proposto un monitor ideale per la casa, e adesso continuiamo con uno per l’ufficio. Il trittico si chiuderà poi con un monitor gaming, del quale parleremo però tra qualche tempo. Vediamo quindi com’è questo AOC U3277PWQU e come fare in generale a scegliere un buon monitor per il lavoro.

LEGGI ANCHE: I migliori monitor in commercio

9.0

Confezione

La confezione di questo monitor AOC vi accoglie con tutti i cavi che servono: HDMI, VGA, DisplayPort, ed anche un cavo audio. C’è ovviamente anche l’alimentatore (con presa Shuko), e c’è lo stand per la scrivania, che occorre avvitare al monitor stesso. Mancano gli eventuali attacchi VESA, ma per un monitor da ufficio non sono nemmeno consigliati, quindi va benissimo così.

8.5

Costruzione

AOC U3277PWQU non è particolarmente elegante, e dal punto di vista estetico e dei materiali si poteva senz’altro fare di meglio. Ha però tutti i comfort che contano.

Anzitutto la base d’appoggio è ampia e solida e lo “piazza bene” sulla scrivania. Inoltre è regolabile in altezza (18 cm), in inclinazione (-5°/+24°) e può ruotare di 90° per essere usato in verticale.

Presente anche un hub USB sul fianco destro, con 2 USB 3.0 (delle quali una con ricarica rapida) e 2 USB 2.0. Comode per limitare il numero di cavi e velocizzare il collegamento col PC di varie periferiche.

Per quanto riguarda le porte in ingresso abbiamo VGA, DVI, DisplayPort 1.2 ed HDMI 2.0. Buona la varietà, un pelino meno il numero, dato che ce n’è solo una per tipo. Bene però che la HDMI sia 2.0, dato che la 1.4 non supporto un refresh rate superiore a 30Hz in 4K. Volendo essere pignoli manca una Type-C, ma non si tratta di un modello troppo recente, e quindi c’era da aspettarselo.

Infine ci sono anche due speaker integrati (presenti comunque 2 jack per ingresso e uscita audio), che però (come accade praticamente sempre) non sono nulla di che.

8.0

Esperienza d'uso

Nella pratica AOC U3277PWQU va al sodo e ci riesce bene. Ha tutte le comodità tecniche che servono per un uso generico da ufficio, come illustrato nel paragrafo precedente. A queste unite ad un’elevata risoluzione, che permette non solo di gestire bene lo spazio a schermo, ma rende i font più definiti, leggibili e riposanti, soprattutto per chi, come me, usa un monitor decisamente più per leggere che per guardare immagini o video.

È supportato il picture-in picture, per usare più sorgenti contemporaneamente. Essendo supportato l’MHL, utilizzare anche lo smartphone (se questo lo supporta) come input non sarà un problema.

Il pannello è un MVA, che è il classico jack of all trades. Detta altrimenti, ha buoni angoli di visione, non proprio al pari di un IPS ma quasi. Ha una buona riproduzione dei colori (il contrasto dinamico arriva ad 80 milioni:1) e dei buoni tempi di risposta (4 ms). Nessuna di queste caratteristiche è da primato, e va bene così, perché è appunto un monitor adatto all’uso generale e non per specifiche esigenze.

Sia chiaro infatti che non è un monitor pensato per chi lavori molto con le immagini. La calibrazione di fabbrica infatti lascia molto a desiderare, con un deltaE medio di 6,2, ed uno massimo di 12,2. Il nero è riprodotto piuttosto fedelmente, e questo è senz’altro un bene, ma sia i toni caldi che le varie gradazioni di grigio sono particolarmente sballate. Senz’altro da ricalibrare se voleste una maggiore precisione nella rappresentazione dei colori.

La luminosità massima rilevata è un po’ inferiore ai 300 nit dichiarati, ma per l’uso indoor va bene, anche vicino ad una finestra (ma meglio se ci fosse una tenda/veneziana per schermare il sole più forte), dato che la finitura opaca del pannello e l’assenza di curvature combattono abbastanza bene i riflessi.

I controlli sono regolabili tramite 4 pulsanti posti in basso a destra. Questi sono molto rigidi ed un po’ scomodi, ma del resto non vi troverete certo ad azionarli ogni giorno. I menu sono tutti in italiano, e permettono di tarare rapidamente il pannello in base alle vostre preferenze. Peccato che non ci sia una scorciatoia per cambiare al volo i profili di luminosità (ufficio, giochi, testo, internet, film, sport, ecc.), ma sia necessario ogni volta andarli a scovare nelle impostazioni.

Manca anche un filtro luce blu nativo, sebbene sia possibile andare a modificare le impostazioni sul colore ed azzerare (o comunque ridurre) la luce blu. Anche in questo caso però andrà fatto tutto a mano ogni volta, ed è un po’ macchinoso. Tanto vale decidere una volta per tutte se ridurre o meno i toni blu e poi non metterci più mano.

La parte dei controlli tradisce insomma l’età di questo prodotto, ma è proprio la stessa età che aiuta a renderlo anche più conveniente di altre soluzioni più moderne. È insomma un monitor che dà il meglio per chi, come me, lo utilizzi principalmente per testo/internet, più che per giocare o guardare film. Attenzione poi alle dimensioni: 32 pollici sono al limite, specialmente per un display non curvo, ed avrete bisogno di una scrivania abbastanza grande e di stare ad una certa distanza per apprezzarlo al meglio.

8.0

Prezzo

Al momento potete trovare questo monitor a circa 430€ su Amazon. Si tratta di una buona cifra, in un mercato dove non manca la competizione e nemmeno le offerte. Trovare un prodotto così completo a questo prezzo però non è facile. Rinuncerete ad un po’ di estetica, a vantaggio della praticità.

Foto

Giudizio Finale

AOC U3277PWQU

8.4

AOC U3277PWQU

AOC U3277PWQU è un monitor perfetto per il generico uso da ufficio. Alta risoluzione, hub USB, supporto a tutti i principali standard in ingresso, e possibilità di regolarlo in altezza ed inclinazione sono dei must che soddisfa a pieno. A questi si unisce l'alta risoluzione in 4K ed un pannello che nel complesso risulta riposante anche dopo una intera giornata lavorativa. Non è però un prodotto "moderno" in molti sensi, a partire dal design, fino ai controlli on-screen, un po' macchinosi e poco rapidi. Non è nemmeno pensato per chi lavori di grafica, che vorrà senz'altro optare per soluzioni più professionali (e care). Il prezzo infatti è più che giusto, e per chi utilizzi tanto il monitor per leggere, e non abbia bisogno di tanto altro, è senz'altro da prendere in considerazione.

di Nicola Ligas
Pro
  • Stabile e regolabile in ogni modo
  • 4K di generose dimensioni
  • 4 ingressi video e hub USB
  • Prezzo giusto
Contro
  • Controlli da svecchiare (sia nella forma che nel contenuto)
  • Calibrazione poco precisa
  • No filtro luce blu
  • Speaker poco affidabili

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina SmartWorld ha un’affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato.