Recensione CORSAIR K55 CORE tastiera: difficile chiedere di più a meno di 50€

Lorenzo Delli
Lorenzo Delli Tech Master
Recensione CORSAIR K55 CORE tastiera: difficile chiedere di più a meno di 50€

Se c'è una cosa che bisogna riconoscere a CORSAIR è la sua volontà di voler coprire buona parte delle fasce di prezzo. Non ci sono solo prodotti d'elite come la K100 AIR WIRELESS che ha un prezzo di listino di 299€, ma anche dispositivi come la qui presente K55 CORE, una tastiera uscita proprio nel 2024 che mira ad accontentare anche chi non ha budget stratosferici da investire nelle periferiche gaming. Il prezzo ve l'ho già "spoilerato" nel titolo, non ci rimane da vedere cosa ha da offrire!

PRO

  • Prezzo aggressivo
  • Controlli multimediali
  • Layout ISO ITA
  • Programmabile via iCUE

CONTRO

  • Tanta scelta in questa fascia di prezzo
  • No NKRO

Sulla confezione non c'è molto da dire: al suo interno c'è solo la tastiera! Giusto per capirci, si tratta di un modello cablato, e il cavo è già collegato e non removibile. La togliete dalla scatola, la collegate al PC e siete pronti per giocare. Se non altro un adesivo sulla confezione ci fa intendere che si tratta di una tastiera italiana.

Sulla carta, CORSAIR K55 CORE è una tastiera a membrana completa, dotata quindi di tastierino numerico e anche di controlli multimediali dedicati. Come già accennato, è un modello cablato; il cavo è lungo 1,82 m. Il layout è ISO ITA, i tasti sono shine-through (lasciano quindi passare la retro-illuminazione) e l'illuminazione RGB a 16,8 milioni di colori è a 10 zone. Non ci sono quindi pattern di retroilluminazione a tasto singolo ma appunto solo a zone. Il tutto è realizzato interamente in plastica. Le dimensioni ammontano a 451,35 x 141,15 x 35 mm e il peso a circa 0,75 kg.

E a livello di polling rate e key rollover? Il primo valore ammonta a 1.000 Hz. Non è certo il più alto (CORSAIR produce modelli che arrivano a 8.000 Hz), ma per un prodotto del genere va più che bene. Il rollover si ferma, si fa per dire, a 12 tasti. A riconferma del fatto che si tratta di una vera e propria tastiera da battaglia, la K55 CORE è anche pensata per resistere ai liquidi. Dovrebbe resistere, stando ai test di laboratorio di CORSAIR, a quantità di liquido fino a 300 ml. La tastiera CORSAIR è ovviamente compatibile con Windows, e potete usarla con il software dedicato anche su macOS. Alternativamente nulla vieta di usarla su console (senza il supporto di iCUE) o su qualsiasi altro dispositivo compatibile con tastiera, come banalmente anche smartphone e tablet dotandosi di adattatore.

A livello costruttivo, nonostante l'uso diffuso di plastica (probabilmente ABS) e la lunghezza della scocca, la K55 CORE è sufficientemente solida.

Resiste alle torsioni (più di alcuni modelli meccanici), e non presenta scricchiolii o altre debolezze apparenti. Sul retro si notano ben 15 viti atte a tenere insieme tutto il sandwich di componenti che formano la tastiera. E visto che ci siamo, sul retro, oltre a 4 lunghi piedini gommati pensati per fornire sufficiente grip al dispositivo, ci sono anche due sostegni per rialzare il tutto e portare la tastiera a una inclinazione di circa 6°. I tasti non hanno un vero e proprio profilo. La struttura della tastiera è inclinata, e di conseguenza ogni fila di tasti è a un'altezza diversa da quella precedente, ma ogni fila ha tasti di altezza uguale.

Davvero ottima la retro-illuminazione. Sì, è un peccato che ogni tasto non sia retro-illuminato a sé, ma stiamo comunque parlando di una tastiera a membrana (low-cost). La luce emessa è intensa e brillante, e i colori sono fantastici.

Vedere per credere in questa gallery di foto al buio.

Abbiamo visto cosa offre sulla carta, ma all'atto pratico come si comporta questa K55 CORE? Più che degnamente. Sono oramai anni che scrivo solo ed esclusivamente con tastiere meccaniche di ogni tipo (qui potete trovare le ultime recensioni), e passare a modelli a membrana fa sempre un certo effetto. Ciò nonostante, non ho fatto alcun tipo di fatica ad abituarmi al regime di scrittura della K55 CORE. Anzi, a dirla tutta si riesce a mantenere un'ottima velocità di scrittura, il tutto ovviamente con un feedback a rimbalzo tipico delle tastiere a membrana e con un suono abbastanza standard e privo delle velleità tipiche delle meccaniche. Non ci sono distanze di attuazione, corse totali e simili: i tasti si premono tutti con la stessa intensità e si attuano tutti allo stesso modo. Se già usate modelli a membrana non vi sto dicendo nulla di nuovo.

A livello di ergonomia non si sente troppo il bisogno di un poggia polso. I tasti sono alti tutti uguale, e ognuno di essi presenta linee curve e un avvallamento centrale stondato molto comodo. La superficie è lucida: sono sicuramente tasti in ABS, vista anche la loro capacità di far passare la luce della retro-illuminazione, e di conseguenza dovete tenere in considerazione il fatto che trattengono più sudore del solito. Mettiamola così: l'ho usata per svariate ore al giorno per più giorni di seguito e non ho mai avuto problemi di postura o di dolori al polso o alle braccia. È facile adattarsi alle sue forme, ed è altrettanto facile apprezzarla su base giornaliera sia che ci dobbiate lavorare che giocare. Proprio nel gaming se la cava più che discretamente. Certo, non si tratta di un prodotto pensato per l'ambito competitivo (in quel caso meglio meccaniche od ottico-meccaniche con polling rate anche più alti), ma per esperienze casual come Palworld (eh sì, ci sono cascato anche io), Cyberpunk 2077 e simili va più che bene.

Affatto scontata la presenza dei controlli multimediali in alto a destra. Non sarà un potenziometro, ma già il fatto che ci siano comandi a pressione per regolare il volume torna molto comodo. Oltre a quelli per il volume ci sono pulsanti per interrompere o riprendere la riproduzione di contenuti multimediali, per silenziare l'audio e anche due comandi per regolare l'intensità della retro-illuminazione o per attivare il WinLock. Quest'ultimo, per chi non lo sapesse, disabilità la pressione del tasto Windows, che magari si può premere per errore durante le sessioni di gioco. Insomma, una presenza gradita, soprattutto in un prodotto in questa fascia di prezzo.

Se mi fermassi qui qualcuno potrebbe avere da ridire sul fatto che ci sono tante tastiere a membrana con specifiche simili. In quanto CORSAIR però, K55 PRO vanta il supporto di iCUE (su Windows e macOS), il software ufficiale che permette di mettere mano a un bel po' di parametri.

Una volta premuto sull'icona della tastiera nella home di iCUE, vi trovate di fronte al pannello Assegnazione tasti. Come è facile intuire, questo vi permette di creare delle assegnazioni specifiche che presentano mappature diverse della tastiera. Potete cambiare la funzione di praticamente tutti i tasti, abbinando a ognuno di essi funzioni del mouse, macro, controlli multimediali, lancio di applicazioni e anche semplice digitazione di testo preimpostato. Assente l'assegnazione tasti hardware: non c'è una memoria a bordo in grado di memorizzare le modifiche che fate, di conseguenza per usare le assegnazioni create dovrete aprire necessariamente iCUE. Ah, potete riprogrammare anche i controlli multimediali in alto a destra!

Ci sono poi Effetti di illuminazione e Illuminazione hardware. Quest'ultimo serve a memorizzare il pattern di retro-illuminazione sulla tastiera in modo che sia sempre attivo, a prescindere dall'apertura o meno di iCUE. Oltre agli effetti personalizzati potete crearne di vostri agendo sulle 10 aree di retro-illuminazione.

Infine abbiamo i tab Prestazioni e Impostazioni dispositivo. Il primo, a discapito del nome, permette di personalizzare il comportamento di WinLock. Potete far sì che la pressione del tasto Lucchetto in alto a destra abbia come conseguenza quello di disabilitare anche Alt+F4, Alt+Tab e Shift+Tab. Il secondo serve a regolare polling rate, luminosità e controllare la disponibilità di firmware aggiornati.

Ci sono tastiere CORSAIR che hanno funzionalità in più, ma alla fine dei conti non manca nulla di essenziale. Anzi, trovare tutto questo supporto da parte del software in un prodotto del genere è un grosso valore aggiunto. E tutto il software è tradotto in italiano, cosa affatto scontata nel campo delle periferiche gaming PC.

Prezzo e acquisto

Corsair K55 CORE RGB vanta un prezzo di listino di 49,99€. Per questa cifra è davvero difficile chiedere di meglio. La si trova su Amazon Italia nel formato ISO ITA che abbiamo visto in questa recensione.

Non mancano concorrenti gaming allo stesso prezzo, ma se volete un prodotto aggiornato e appena uscito sul mercato e avete un occhio di riguardo per quelli a marchio CORSAIR, sapete a quale modello rivolgervi.

Recensione CORSAIR K55 CORE RGB - Altre foto dal vivo

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina SmartWorld ha un'affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato. Tutti i prodotti descritti potrebbero subire variazioni di prezzo e disponibilità nel corso del tempo, dunque vi consigliamo sempre di verificare questi parametri prima dell’acquisto.

Giudizio Finale

CORSAIR K55 CORE

Cercate una tastiera gaming da 50€ che sia affidabile, dotata di tutti i tasti (e anche di più), layout italiano e programmabile via software? Siete nel posto giusto. K55 CORE di CORSAIR si è dimostrata un'ottima tastiera a membrana, una di quelle da battaglia, fatta per resistere agli spruzzi e alle sollecitazioni. Certo, se sulla vostra scrivania già da tempo si trova una tastiera meccanica è difficile da prendere in considerazione. Altrimenti potreste aver trovato il prodotto che fa per voi.

Voto finale

CORSAIR K55 CORE

Pro

  • Prezzo aggressivo
  • Controlli multimediali
  • Layout ISO ITA
  • Programmabile via iCUE

Contro

  • Tanta scelta in questa fascia di prezzo
  • No NKRO

Lorenzo Delli
Lorenzo Delli Cresciuto a "computer & biberon", mi sono avvicinato al mondo dell'informatica e della tecnologia alla tenera età di 5 anni. Mi occupo di news e recensioni legate ai PC (desktop e laptop) e al gaming, ma non disdegno elettrodomestici smart quali scope elettriche e friggitrici ad aria, preferibilmente con Bluetooth e Wi-Fi. Se trovate un meme sui canali social di SmartWorld è probabilmente colpa mia.
Mostra i commenti