7.9

Recensione Nokia Streaming Box 8000: uno dei migliori, ma non un best buy (foto e video)

Nicola Ligas -




Recensione Nokia Streaming Box 8000

Nokia ha fatto un set-top-box con Android TV 10. Non è proprio la stessa Nokia degli smartphone, ma del resto Nokia è appunto solo un brand, in mano ad altre aziende; ma non è questo il punto. Il punto è che questo Nokia Streaming Box 8000 è davvero un buon prodotto, ma difficile da consigliare a tutti.

8.0

Confezione e costruzione

C’è tutto ciò che occorre nella confezione del Nokia Streaming Box 8000. Oltre al dispositivo stesso ed all’alimentatore con presa italiana, troviamo un telecomando con due batterie AAA incluse ed un cavo HDMI. Completano il tutto un po’ di manuali. La confezione in sé poteva essere più curata, se proprio vogliamo cercare il pelo nell’uovo, ma comunque non manca nulla di essenziale e sarete subito pronti ad utilizzarlo non appena collegato alla TV.

7.5

Hardware

Nokia Streaming Box 8000 ha praticamente lo stesso hardware del Chromecast con Google TV. Processore Amlogic S905X3 Quad-Core Cortex-A55 con GPU ARM Mali-G31 MP2, 2 GB DDR3, 8 GB eMMC dei quali purtroppo solo poco più di 3 GB sono liberi al primo avvio.

Questa del ridotto spazio di archiviazione è una limitazione piuttosto importante, che può essere ovviate grazie a dispositivi esterni. Sul box troviamo infatti una porta USB-A 3.0 ed una USB-C, grazie alle quali potrete collegare pennine o altri drive esterni.

Per completare gli I/O abbiamo anche una porta HDMI, un jack audio, una porta ethernet ed una uscita audio ottica. C’è un’ampia scelta, ma abbiamo visto fare anche di meglio: ad esempio uno slot microSD per espandere la memoria ci poteva stare, così come ulteriori porte USB-A.

Per completare il breve sunto tecnico, segnaliamo che il Wi-Fi è ac dual band, ed il Bluetooth è alla versione 4.2. Nessuno dei due ci ha dato problemi degni di nota.

La risoluzione video arriva fino in 4K a 60 fps e c’è anche la piena compatibilità con tutti gli standard HDR (HDR10/10+ e Dolby Vision). Sul fronte audio abbiamo il Dolby Digital Plus ed anche il Dolby Atmos (ma solo via passthrough HDMI).

7.5

Telecomando

Nokia ha realizzato un telecomando bello ampio, con tutti i tasti che servono anche per controllare la TV. Per di più è anche retroilluminato (si accende alla pressione di un qualsiasi tasto), in modo da essere ben visibile anche di sera. Peccato che non ci sia modo di disattivare la retroilluminazione durante il giorno, per risparmiare batteria.

Ci sono 4 tasti pre-impostati e non riprogrammabili per Netflix, Prime Video, YouTube e per lo store, oltre al tasto dedicato a Google Assistant (il microfono è in cima).

Il telecomando è alimentato da due batterie AAA e non è ricaricabile. Le batterie sono nella parte inferiore, sotto agli ultimi tasti che vedete qui sopra, e per questo il peso è molto sbilanciato verso il basso, soprattutto quando dovete premere i tasti numerici.

I tasti sono gommosi ma dalla corsa breve e si lasciano premere bene, praticamente senza rumore al clic. I tasti del volume però regolano quello interno di Android, non direttamente gli speaker della TV, ed a volte potrebbe esserci bisogno di usare comunque il telecomando del televisore per aggiustarlo meglio.

8.5

Esperienza d'uso

Nokia Streaming Box 8000 è uno dei pochi box con Android TV 10; anzi, è l’unico che mi venga in mente, se escludiamo Chromecast con Google TV (che però monta la nuova interfaccia Google TV, che non sappiamo se e quando arriverà sul box di Nokia). Le patch di sicurezza sono ferme ad ottobre 2020 al momento.

Al di là di questo, i benefici di Android TV 10 rispetto alla versione 9, presente sulla maggior parte degli altri box, sono praticamente inesistenti. Sembra quasi un paradosso infatti, ma in pratica essere uno dei box più aggiornati non porta con sé alcun vero vantaggio per questo Nokia Streaming Box 8000, che è comunque indietro in quanto ad interfaccia rispetto alla Google TV.

L’esperienza di Android TV risulta comunque molto buona, anche perché non siamo ancora del tutto convinti che la nuova Google TV sia migliore in tutto e per tutto a livello di funzioni ed usabilità. Le principali app di streaming ci sono tutte, ad eccezione di quelle di Sky, e funzionano senza alcun problema (il box è certificato Netflix, quindi fino in 4K e con audio di alta qualità). Il supporto a Chromecast permette poi di ampliare ulteriormente il numero di servizi a disposizione, ma questo vale per qualsiasi Android TV.

Anche la riproduzione di contenuti locali è molto affidabile. Vengono gestiti correttamente tutti i principali codec: H.264, H.265, VP9 fino in 4K@60fps. C’è stata qualche incertezza iniziale con file ad elevato bitrate (140 Mbit, giusto in locale li avrete così alti), ma poi tempo pochi secondi e la riproduzione scorre fluida. Anche contenuti in DolbyVision o HDR10 vengono riprodotti correttamente.

Buona anche la parte audio. Il passthrough via HDMI funziona correttamente, tanto che è stato possibile riprodurre contenuti Dolby Atmos (via Dolby Digital Plus) sulla soundbar Sonos collegata via HDMI allo stesso televisore cui abbiamo collegato il box di Nokia.

Le impostazioni audio/video sono poi complete ma non complesse, e permettono di gestire risoluzione, spazio di colore, formati audio e poco altro.

Per quanto riguarda l’aspetto ludico, lo scarso spazio a disposizione è un handicap, ma da un punto di vista hardware la potenza c’è. Il parco-giochi di Android TV non è mai troppo ampio, ma i titoli disponibili girano fluidamente.

Il modo migliore di giocare comunque è quello di affidarsi al cloud gaming. Nell’attesa che Google si decida a portare Stadia su Android TV (non abbiamo veramente idea del perché ci voglia tanto tempo), abbiamo provato con soddisfazione GeForce NOW, che funziona egregiamente (rete permettendo): giocare a Marvel’s Avengers sul grande schermo dà una certa soddisfazione, ed al netto di rallentamenti imputabili più al servizio/rete che non al box, il dispositivo di Nokia se la cava egregiamente.

Nel complesso infatti l’esperienza d’uso di questo Streaming Box 8000 è molto buona, tra le migliori Android TV (ad eccezione della Shield, che rimane sempre un passo avanti a tutti), e di per sé potrebbe essere anche una valida alternativa al Chromecast con Google TV; se non fosse per il prezzo…

6.0

Prezzo

Doveva costare la metà. Sembra una frase banale, ma in questo caso è proprio la verità. Nokia Streaming Box 8000 costa 99 euro, 30 euro in più del Chromecast con Google TV (e non chiamiamo nemmeno in causa la Fire TV Stick 4K). L’hardware è praticamente identico tra i due, e per di più il dispositivo di Google è aggiornato con la nuova interfaccia e sicuramente in futuro sarà sempre aggiornato per primo.

L’unico vero motivo per scegliere il modello di Nokia è il fatto che quest’ultimo sia un box, quindi con più porte subito a disposizione, ma non siamo convinti che valgano 30 euro in più; quantomeno non per la maggior parte degli utenti. Peccato, perché di per sé è un dispositivo che non delude affatto: speriamo solo in qualche offerta con il passare del tempo. Ricordatevi del nostro canale Telegram dedicato alle offerte di tecnologia per non perdervi quelle migliori.

Foto

Giudizio Finale

Nokia Streaming Box 8000

7.9

Nokia Streaming Box 8000

Nokia Streaming Box 8000 è uno dei migliori dispositivi Android TV sul mercato. Ha lo stesso hardware del Chromecast con Google TV, ma il fatto che sia un box e non un dongle lo rende più pratico per collegare dispositivi ed accessori esterni. Al contempo però costa anche (troppo) di più del dispositivo di Google, rendendo difficile consigliarlo rispetto a quest'ultimo.

di Nicola Ligas
Pro
  • Android TV 10
  • Buone performance multimediali
  • Buon supporto audio/video
  • Telecomando retroilluminato e ricco di pulsanti
Contro
  • Prezzo
  • Pochissimo spazio di archiviazione libero
  • Qualche porta in più poteva starci
  • Telecomando un po' sbilanciato

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina SmartWorld ha un’affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato.

  • Matteo

    DTS neanche in passthrough?

  • Alberto Rizzi

    ma esistono box android tv con sintonizzatori dtt/sat?

    • la cosa che gli va più vicina è il timvision box

    • Massimo Olivieri

      prendi un box amlogic tipo mecool KIII pro e installi Tvheandend è poi hai la dtt/sat dove ti pare.

      • T. P.

        scusa mi potresti spiegare bene?
        o indicarmi un link con una spiegazione chiara?
        potrebbe interessarmi!
        grazie mille in anticipo! 🙂

        • Massimo Olivieri

          i dispostivi certificati per il VOD di solito non supportano i video DVB INTELACCIATI (1080i) quei pochi chi supportano di solito hanno al massimo il tuner DTT.

          quindi si fa una dtt/sat -> IPTV, una iptv privata casalinga.

          Il dispositivo più famoso è già pronto Hdhomerun.

          Altrimenti si prendono i box con soc amlogic che i mecool dual tuner e si installa sulla coreelec sulla SD da cui si fà il boot , poi si abilità Tvheandend .
          Cosi hai la tua IPTV casalinga e la vedi dove ti pare da un dipsoitvito con kodi o da qualsiasi che app un app che legge m3u.

          Sul tubo è pieno di video che spiegano come fare.

          Ma se prendi un zgemma h9 + firestick 4k fai molto prima.

          • T. P.

            grazie mille gentillissimo!
            sul tuo avevo visto qualche video al volo ma non ci avevo capito molto lo stesso!!!
            mi segno le tue indicazioni e farò ricerche più approfondite! 🙂

  • Tiwi

    buona recensione e ottime conclusioni, praticamente hai detto tutto

  • Roundup

    La porta ethernet non è gigabit immagino

    • no, ma onestamente non ce n’è bisogno

      • Massimo Olivieri

        per i contenuti UHD locali si 😉