8.0

Recensione Sharp HT-SBW460: qualità/prezzo notevole per questa soundbar Dolby Atmos

Nicola Ligas




Recensione Sharp HT-SBW460

Una soundbar Dolby Atmos con un prezzo ragionevole? Sharp HT-SBW460, nome impronunciabile a parte, vuole da tempo essere la risposta a questa domanda.

8.0

Confezione

Forma insolita per la confezione di HT-SBW460, che come vedete incastra la soundbar nella scatola del subwoofer. Non siamo molto convinti che ciò aiuti a trasportarla, dato che il peso è notevolmente sbilanciato, ma è una cosa della quale dovrete preoccuparvi solo una volta: quando la porterete in casa.

All’interno abbiamo le due unità, ciascuna con il suo cavo di alimentazione (presa italiana), un telecomando con incluse due batterie, un cavo audio da 3,5 mm, un cavo HDMI, 2 staffe a parete, e vari manuali.

Il contenuto è indubbiamente ricco. All’appello mancano magari un cavo audio ottico ed uno coassiale, visto che sulla soundbar sono presenti questa possibilità.

8.0

Costruzione

La soundbar di Sharp è lunga quasi un metro, pertanto si adatta meglio a TV da 43 pollici in su. Non è molto alta (11 cm) ma se il vostro televisore fosse “a filo” potrebbe un po’ coprirlo.

Sul retro abbiamo un buon numero di porte di connessione: 3 HDMI (1 ARC), una porta USB (sia per audio che per aggiornamenti), un ingresso audio ottico, uno coassiale, un jack da 3,5mm.

La soundbar è realizzata in plastica, con la griglia frontale in metallo, attraverso la quale si intravede un piccolo display a cristalli liquidi posto sul retro che indica il tipo di connessione in atto e ci fa capire se la soundbar stessa sia accesa.

Il collegamento del subwoofer alla soundbar è interamente wireless ed automatico, indicato da una lucina persistente sul retro del woofer stesso. Casomai non dovesse andare a buon fine, basterà premere l’apposito tasto pair e i due saranno accoppiati in men che non si dica.

Sul fianco della soundbar ci sono alcuni tasti fisici per accensione/spegnimento, volume, sorgente e riproduzione. È presente anche il Bluetooth 4.2.

L’intero sistema è un 3.1, dove il destro, sinistro e centrale stanno nella soundbar (2 subwoofer da 2” davanti a destra e davanti a sinistra + 2 subwoofer da 2” centrali ) ed il “punto uno” da 6,5” nel woofer a parte. La potenza totale è di 440 Watt (e si sentono tutti).

La qualità generale è nella media: non eccellente, non particolarmente rifinita, ma nemmeno con criticità evidenti.

8.0

Esperienza d'uso

 

Due cose mi hanno colpito fin dal primo ascolto del sistema di Sharp. Anzitutto la chiarezza dei dialoghi. La soundbar fa un grande lavoro sulle frequenze medio alte, e le voci giungono cristalline e ben udibili. TG, talk show e contenuti parlati sono impeccabili, anche con le voci sovrapposte l’un l’altra. Fin troppo impeccabili in realtà, tanto che a volte sembrano artefatti se non ci aggiungerete un po’ di bassi (ma di questo riparleremo a breve).

Secondo punto a sua favore: la potenza. Anche a volumi elevati non ci sono distorsioni, ammesso e non concesso che riusciate a sostenere i volumi elevati, perché il subwoofer farà tremare la stanza, con somma gioia dei vostri vicini.

Al contempo il suo peggiore difetto è altrettanto udibile: non è un sistema bilanciato. Quando ci sono toni bassi importanti, la potenza del subwoofer sovrasta facilmente il resto, indipendentemente dal bilanciamento che sceglierete (ce ne sono 4 a disposizione, più la modalità notturna che abbassa tutto anche troppo). La soundbar stessa è invece fin troppo priva di bassi, come già sottolineato.

Il fatto poi che il subwoofer sia wireless è quasi inutile. È comodo perché avrete un cavo in meno da collegare, ma alla fine dei conti non serve a molto perché la posizione migliore per lui è proprio vicino alla soundbar. Allontanandolo da questa semplicemente si accentua il fenomeno di cui sopra, ovvero percepirete ancora più nettamente questa separazione dei canali e la sovrabbondanza dei 0bassi.

Ci voleva insomma un modo per regolare i singoli canali (potete agire genericamente su alti/bassi, compensando un po’ leffetto) o comunque un diverso bilanciamento di fabbrica per renderli più godibili e meno “pompati”. Ascoltare certa musica può essere anche un piacere in tal senso, ma alla lunga stanca e soprattutto non è realistico. Attaccando il woofer ad una parete o comunque cercando di soffocarlo un po’, magari con qualche ostacolo, o usando qualche app con equalizzatore si può un po’ rimedia, ma sono più workaround che non soluzioni.

Riguardo il Dolby Atmos, la resa non è malvagia in termini di spazialità, il che non è poco, perché nella soundbar abbiamo solo 4 speaker frontali (date ad esempio un’occhiata a com’è configurata una “vera” soundbar Dolby Atmos), il che forse spiega anche un po’ la sua resa sonora tipica. Diciamo però che se l’intenzione del Dolby Atmos è un po’ quella di immergervi in una “bolla sonora”, quell’effetto qui lo troviamo solo a metà. Più che a 360° il suono giunge a 180° frontalmente all’ascoltatore. C’è spazialità, ma limitata insomma. Sia chiaro però che è già un’eccezione trovate il Dolby Atmos in questa fascia di prezzo, e senza spendere (molto) di più non è facile fare meglio.

HT-SBW460 è quindi un sistema che in generale si apprezza molto più nei contenuti televisivi, dove i dialoghi la fanno da padrone, che non in quelli sonori. Se voleste una soundbar anche per ascoltare molta musica, non è esattamente questo il prodotto che vi consiglieremmo. Sia chiaro poi che non c’è alcuna funzione da smart speaker: per ascoltare musica potete avvalervi o del Bluetooth o riproducendola tramite appositi canali sulla (smart) TV.

Ultima nota sul telecomando. Piccolo, tasti un po’ “molli”, permette però di accedere facilmente a tutte le opzioni disponibili ed in alcuni casi è fondamentale (usando l’ingresso ottico ad esempio il volume si regola solo col telecomando della soundbar). Peccato non abbia tutti i tasti che servono per controllare anche la TV, il che vi obbligherà ad usarli entrambi a seconda dell’ingresso scelto.

8.5

Prezzo

 

Sharp HT-SBW460 è disponibile per circa 350€ su Amazon. È senz’altro una buona cifra per un sistema del genere, che svetta per potenza ed in buona parte anche per qualità, in questa fascia di prezzo.

Foto

Giudizio Finale

Sharp HT-SBW460

8.0

Sharp HT-SBW460

Sharp HT-SBW460 è un prodotto che non ha molti rivali sul mercato. Nella sua fascia di prezzo è infatti praticamente impossibile trovare un sistema così potente, completo e che supporti il Dolby Atmos. Certo, se alcune soluzioni concorrenti costano il doppio o il triplo una minima ragione ci sarà, e l'eccesso di bassi rimane un problema un po' fastidioso, ma se voleste dare un bel boost all'audio del vostro televisore, spendendo il giusto, è impossibile non consigliarvela.

di Nicola Ligas
Pro
  • Prezzo
  • Potenza
  • Connettività
  • Dolby Atmos
Contro
  • Dolby Atmos solo ok
  • No DTS
  • Troppi bassi
  • Più per TV che per musica

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina SmartWorld ha un’affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato.