Recensione Sony SRS-XV800: per fare festa (senza sosta)

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti Tech Master
Recensione Sony SRS-XV800: per fare festa (senza sosta)

Partiamo da questa premessa: non avevamo mai provato un party speaker prima di oggi. Conoscevamo il prodotto ma non ci eravamo ancora mai approcciato. Per fortuna la mia indole personale di dj amatoriale ha fatto sì che ci fosse l'occasione di provare uno di questi prodotti in un contesto reale. Una piccola festa privata in un giardino. Tra l'altro lontano da una presa di corrente. Ed è qui che abbiamo messo alla prova il Sony SRS-XV800.

Partiamo da come si presenta esteticamente. È un non certo compatto monolite di plastica e metallo di 72 centimetri. E non è tanto l'altezza a creare un impatto un po' forte al primo contatto. Quanto il peso, ben 18,5 kg. Sony ha fatto uno sforzo per renderlo quantomeno trasportabile aggiungendo una maniglia sulla parte superiore e due piccole ruote in plastica in quella inferiore. Queste ruote sono davvero piccole e sono utili solo su una pavimentazione davvero piatta. Quasi totalmente inutili sull'erba per esempio. E la maniglia è un vero peccato che non sia allungabile. L'altezza non è sufficiente per mantenere una postura normale durante il trasporto e in pratica vi troverete chinati in una posizione non proprio ergonomica.

Frontalmente, dietro alla griglia in metallo troviamo i due woofer quadrati e i 3 tweeter circolari. Ce ne sono altri due sulla parte superiore rivolti verso il posteriore. Questi aiutano a creare un effetto surround a 360°. Sulla parte superiore troviamo un pannello touch (ma non un display) che permette di regolare il volume (avremo forse preferito dei bottoni fisici) e l'input.

C'è anche una scanalatura dove incastrare il proprio smartphone o tablet, se si vuole utilizzare quello come fonte musicale. 

Sul retro troviamo invece proprio i vari connettori: un jack da 3,5 mm e due da 6,35mm, uno per i microfoni e uno per le chitarre elettriche. Ci sono due manopole del volume per questi ingressi nel caso vogliate sommare questi ingressi a un'altra fonte, per esempio per una sessione di karaoke. Manca invece un ingresso XLR per i microfoni di tipo professionale.

C'è poi anche un ingresso ottico, la cui utilità è quella di poter sfruttare questo dispositivo come componente aggiuntivo per il proprio TV. Se usato in questa modalità SRS-XV800 ottimizzerà in automatico l'uscita andando a sfruttare principalmente bassi e alti per migliorare l'audio del proprio TV e aggiungendo anche un po' di effetto surround. A nostro parere è una funzione simpatica, come molte altre incluse, ma che non giustificano l'acquisto di questo prodotto.

Questo è infatti a tutti gli effetti un party speaker, pensato quindi per le feste. Ogni altra configurazione la troviamo appunto interessante, ma non certo game changer. Quello che davvero è notevole è la durata della batteria inclusa: ben 25 ore massime. Questo si traduce in autonomia a volontà per qualsiasi tipo di festa, in qualsiasi configurazione e con qualsiasi volume.

La qualità audio è ottima considerando SRS-XV800 per quello che è, ovvero uno speaker portatile, Bluetooth o cablato. L'audio è pieno, ben bilanciato e anche in un ambiente completamente aperto, come un giardino, riempie l'aria per molti metri, rendendolo di fatto perfetto sia per una festa danzereccia a tutto volume, che solo come sottofondo musicale a un evento più rilassato. La modalità Bass Boost è simpatica per un utilizzo all'esterno, ma un po' esagerata per un utilizzo invece al chiuso.

Questo speaker offre poi anche due led, uno nella maniglia superiore e uno alla base che permettono di creare simpatici e divertenti effetti di luce e che caratterizzano poi qualsiasi vero party speaker.

Abbiamo visto come altri produttori abbiamo esagerato maggiormente con le luci, mentre Sony è rimasta un po' più sul classico, utilizzando comunque una soluzione più che sufficiente per illuminare l'ambiente attorno allo speaker.

Tramite due applicazioni per smartphone è possibile applicare degli effetti sonori (come un echo), gestire l'equalizzazione e soprattutto impostare i giochi di luci dello speaker.

Sony SRS-XV800 è in commercio ormai da qualche mese e si trova ormai attorno ai 570€, quello che riteniamo essere un buon prezzo per un prodotto che fa quello che promette, lo fa bene e fa anche di più.

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina SmartWorld ha un'affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato. Tutti i prodotti descritti potrebbero subire variazioni di prezzo e disponibilità nel corso del tempo, dunque vi consigliamo sempre di verificare questi parametri prima dell’acquisto.

Su WhatsApp le breaking news tech!
Solo il meglio della tecnologia
Seguici