Recensione Sony Xperia 1 V: c'è lo zampino di Qualcomm

Recensione Sony Xperia 1 V

Sony continua con la sua linea Xperia 1, realizzando anno dopo anno, seppur non senza qualche polemica, un aggiustamento continuo del suo smartphone di punta. Scopriamo la quinta generazione: Sony Xperia 1 V.

PRO

  • Bello e ben costruito
  • Ancora impermeabile e con jack audio
  • Il nuovo processore è un bel salto in avanti
  • Bel display

CONTRO

  • Non ci sono grandi novità nella qualità fotografica
  • La fotocamera zoom "mobile" non porta un vero vantaggio
  • Software migliorabile
  • Prezzo molto alto

Confezione

C'eravamo già rimasti male lo scorso anno: la confezione di Xperia 1 V è vuota. Al netto ovviamente dello smartphone e della manualistica obbligatoria per legge. Niente alimentatore e niente cavo USB-C.

Costruzione ed Ergonomia

Sony Xperia 1 V è uno smartphone riconoscibilmente Sony. Non è distinguibile a colpo d'occhio rispetto ai suoi gemelli, almeno non finché lo si prende in mano. È lì che ci si rende conto che il retro in vetro Gorilla Glass Victus ha una finitura ruvida completamente nuova. Ammettiamo che vi riportiamo il fatto che sia vetro non tanto perché lo abbiamo "percepito" ma perché c'è scritto sulla scheda tecnica. Al tatto per noi sembra un materiale plastico vista l'estrema ruvidità. Il profilo in alluminio anche lui ha subito un trattamento che lo rende striato. Una piacevole modifica che serve a rendere ancora più unico questo prodotto. Se ce ne fosse poi ancora bisogno.

Lo smartphone ha un formato particolare, stretto e lungo, caratteristico di questa famiglia di prodotti, ed è ancora una volta resistente ad acqua e polvere secondo lo standard IP68.

Sony ha aggiornato il già completissimo hardware di Xperia 1. Qui abbiamo l'ultimo processore Snapdragon 8 Gen 2 da 4 nanometri con GPU Adreno 740, abbiamo poi 12 GB di RAM LPDDR5X e 256 GB di memoria interna UFS 4.0. Rispetto alla quasi totalità di concorrenti premium qui abbiamo anche la possibilità di espansione di memoria. Si può anche utilizzare una seconda SIM in formato virtuale (eSIM). La potenza offerta da questo smartphone sembra essere ancora una volta limitata quando messo sotto stress. Niente di allarmante però come in passato. La potenza viene sì limitata attorno al 70-80%, garantendo comunque prestazioni straordinarie, ma questo non ricade sull'utilizzo dello smartphone, né in termini di temperature né in termini di funzionalità accessibili.

Abbiamo poi come sempre una connettività al top: Wi-Fi 6E, Bluetooth 5.3, chip NFC e anche uscita video tramite porta USB-C 3.2. Non manca poi il jack audio per le cuffie da 3,5 millimetri. Ammettiamo di esserci arresi al fatto che questo componente non viene più incluso in praticamente nessun smartphone premium, ma non ci eravamo mai arresi al fatto che fosse un componente utile e comodo (anche se ovviamente non per tutti).

Fotocamera

Sony Xperia 1 V integra all'interno un nuovo sensore da 52 megapixel ƒ/1.9 capace di catturare molto più luce. Nello specifico scatta però a 48 megapixel ed è ovviamente dotato di stabilizzazione ottica. Questo sensore realizza ottime foto con buona luce e anche con poca luce. Mostra leggermente il fianco nelle situazioni di penombra, dove non gestisce le luci e le ombre stesse come altri concorrenti premium. Realizza pur sempre scatti ottimi, ma l'alibi della necessità di scattare in manuale (con le tantissime opzioni disponibili) non regge, visto che anche i concorrenti offrono ormai questa possibilità.

La fotocamera zoom da 12 megapixel ha uno zoom continuo e variabile fra 3,5x e 5,2x, variando anche l'apertura fra ƒ/2.3 e ƒ/2.8. Non abbiamo riscontrato particolari miglioramenti rispetto al passato e la immagini realizzate con fotocamera zoom non offrono il dettaglio che ci saremmo aspettati. Buona la 12 megapixel grandangolare ƒ/2.2. Discreta invece la frontale da 12 megapixel ƒ/2.0.

La parte video è molto "semplificata" nell'app fotocamera e permette di fare video solo in 4K a 30fps, ma quantomeno permette di sfruttare tutte le videocamere a disposizione. Bisogna usare Video Pro o Cinema Pro per accedere non solo a un enorme quantità di altre opzioni adatte ai professionisti, ma anche alla possibilità di registrare in 4K fino a 120fps. I video sono più che discreti, anche se ovviamente in modalità manuale dovrete sapere quali opzioni toccare. Le potenzialità in quel caso sono però "infinite" con delle app che invece non sempre si trovano nei concorrenti.

Display

Lo schermo di questo Sony Xperia 1 V è un grand display da 6,5 pollici nel formato che Sony predilige da tempo, quello in 21:9 allungato. La risoluzione è vicina al 4K, ovvero 1644 x 3840 pixel. L'azienda opera delle scelte abbastanza particolari sul come gestire questo schermo. La risoluzione aumentata è (giustamente) prerogativa solo di contenuti che possono davvero sfruttare questa densità di pixel (come foto e video), mentre ci è meno chiaro il perché non sia possibile utilizzare il refresh rate fino a 120 Hz se non bloccandolo proprio in questa impostazione. La luminosità massima arriva poi a 1.000 nit, non pochi, ma meno di molti concorrenti, anche di fascia di prezzo decisamente inferiore. Se siete dei professionisti dell'imaging apprezzerete la modalità creazione pensate per vedere i vostri contenuti proprio come li avete pensati. Buono il display ambient per mostrare orario e notifiche anche a smartphone bloccato.

Software

Sony è una di quelle aziende che implementa Android stock in modo molto poco personalizzato.

Questo non vuol dire che le personalizzazioni non siano possibili tramite le impostazioni, ma come impostazioni predefinita è uno degli smartphone con l'esperienza più simile a come Google l'aveva pensata. Il software è comunque molto completo, soprattutto se ci si prendere il tempo di scavare nei vari menù di impostazione. Un esempio è il menù per le opzioni del blocca schermo che contiene un gran numero di opzioni fra cui scegliere su come e cosa visualizzare quando lo smartphone è bloccato. Lo smartphone ha poi la funzione di "sensore laterale" (il cui nome è un retaggio di quando si attivava sul lettore di impronte digitali) che permette di avere a portata di dito le app preferite e anche di aprirle in coppie già impostate. Sony punta molto sulla visualizzazione divisa dello schermo, forte anche del formato allungato che agevola la visione di due app in contemporanea. Il software è aggiornato ad Android 13 e l'azienda promette di aggiornare almeno fino ad Android 15 e per 4 anni di patch di sicurezza.

C'è chi fa meglio, ma quantomeno siamo sicuri che non possa essere meno di così.

Autonomia

La batteria è una generosa 5.000 mAh. Con l'introduzione del nuovo processore di Qualcomm l'autonomia sembra essere ancora migliorata. Arrivare a fine giornata è praticamente una certezza, con qualsiasi tipo di utilizzo, benché non sia uno smartphone che nasce per garantire due giorni con una singola carica. La ricarica rapida è ancora ferma a 30W e così quella wireless a 5W (non c'è indicazione precisa e solitamente questa è la velocità minima).

Prezzo

Sony Xperia 1 V non cambia il suo prezzo: 1.399€. Altissimo, ma considerando i rincari del 2023 comunque in linea con i prezzi dei dispositivi premium. In Italia la distribuzione non è ancora iniziata. E questo è un vero neo per un dispositivo che potrebbe davvero essere appetibile per una fetta di mercato precisa, che potrebbe però essere scoraggiata dalla scarsa disponibilità.

Nel caso lo vogliate acquistare comunque ce ne sono vari nuovi dalla germania su eBay.

Foto

Giudizio Finale

Sony Xperia 1 V

Sony Xperia 1 V è migliorato e non di poco rispetto al modello precedente. Ma non è tanto la nuova finitura o la nuova fotocamera che cattura più luce. Bensì il nuovo processore Snapdragon 8 Gen 2, che migliora autonomia, prestazioni e gestione energetica. È ancora un bello smartphone, ottimamente costruito e con un po' di chicche che non troverete altrove. Ma al prezzo di lancio e per la difficoltà nel trovarlo è difficile da consigliare.

Sommario

Confezione 4.5

Costruzione ed Ergonomia 9.5

Hardware 9

Fotocamera 8

Display 8.5

Software 7.5

Autonomia 7.5

Prezzo 5.5

Voto finale

Sony Xperia 1 V

Pro

  • Bello e ben costruito
  • Ancora impermeabile e con jack audio
  • Il nuovo processore è un bel salto in avanti
  • Bel display

Contro

  • Non ci sono grandi novità nella qualità fotografica
  • La fotocamera zoom "mobile" non porta un vero vantaggio
  • Software migliorabile
  • Prezzo molto alto

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti Vivo nel mondo della telefonia dal Nokia 3210 e nel mondo di linux da Ubuntu 5.04. Ma quello che provo oggi qui su SmartWorld sono principalmente smartphone, smartwatch e prodotti per la smart home. Ma le mie passioni riguardano anche il LEGO e la musica elettronica.
Sony Xperia 1 V

Sony Xperia 1 V

  • Display 6,5" 4K- / 1644 x 3840 PX
  • Fotocamera 48 MPX ƒ/1.9
  • Frontale 12 MPX ƒ/2.0
  • CPU octa 3.2 GHz
  • RAM 12 GB
  • Memoria Interna 256 GB Espandibile
  • Batteria 5000 mAh
  • Android 13
Mostra i commenti