Recensione Sony Xperia 1 VI: questa volta cambia

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti Tech Master

Recensione Sony Xperia 1 VI

Sony torna all'attacco con il suo nuovo smartphone premium. Parliamo ovviamente del recentissimo Sony Xperia 1 VI, che porta in dote una serie di cambiamenti che dimostrano anche di come l'azienda abbia voluto ascoltare maggiormente le critiche del suo pubblico.

PRO

  • Nuovo formato più "classico"
  • Ottima qualità costruttiva
  • Ancora impermeabile e con jack audio
  • Bel display

CONTRO

  • Le fotocamere dovevano fare meglio
  • ...e anche la registrazione dei video
  • Software migliorabile
  • Prezzo molto alto

Confezione

Sony ancora una volta realizza la confezione più minimale possibile. Parliamo di una scatola in cartone riciclato che contiene il solo smartphone. Non solo non c'è l'alimentatore, ma non c'è neanche il cavo USB-C.

Costruzione ed Ergonomia

Guardando un'immagine stampa potreste non notare uno dei più grandi cambiamenti di Sony su questo Xperia 1 VI. Lo smartphone infatti ha un design pressoché identico al modello precedente, con la stessa particolare finitura ruvida del vetro Gorilla Glass Victus posteriore. Cosa cambia quindi? Sony abbandona il formato "allungato" 21:9 da lei introdotta per la prima volta in favore del più comune formato 19.5:9. Ammettiamo che in un primo momento siamo rimasti spiazzati da questa scelta, visto che per quanto non amata da tutti rendeva comunque iconico lo smartphone. Nell'utilizzo quotidiano però ci siamo dovuti ricredere e il formato più comunemente utilizzato dai vari produttori è tale anche perché è a tutti gli effetti il più pratico.

Lo smartphone in mano si tiene con piacere, pesa solo 192 grammi ed è comunque resistente ad acqua e polvere secondo lo standard IP68. Rimane comunque un prodotto unico, per l'attenzione al suo design, diverso dai suoi concorrenti.

La scheda tecnica di questo smartphone è stata aggiornata con i componenti più recenti. Abbiamo un processore Snapdragon 8 Gen 3 octa core da 4 nanometri, una GPU Adreno 750, 12 GB di RAM e 256 GB di memoria interna UFS 4.0. Peccato che il quantitativo non sia stato aumentato per poter davvero compete con gli altri smartphone nella stessa fascia di prezzo. Sony però è praticamente l'unica azienda che in questa fascia rimane fedele a sé stessa su alcuni punti fondamentali: memoria espandibile e anche presenza del jack audio da 3,5 millimetri. È stata anche aggiunta della nuova circuiteria premium per l'uscita audio cablata.

Non manca tutta la tecnologia di contorno: abbiamo il Wi-Fi 6E, il Bluetooth 5.4, l'uscita video USB-C 3.2 e il supporto alle eSIM.

L'audio è stereo ed è molto buono sia come volume che come qualità, oltre ad essere davvero bilanciato fra le due estremità.

Una nota sulle prestazioni: la camera di vapore aggiunta a questo smartphone permette alla temperature di rimanere più contenute durante l'utilizzo, ma non è comunque uno degli smartphone che più riesce a tenere a bada le temperature di questo processore Qualcomm.

Fotocamera

Sony Xperia 1 VI è dotato di un kit di fotocamere molto interessante. La principale è una 48 megapixel ƒ/1.9 stabilizzata otticamente. Abbiamo poi una lente grandangolare da 12 megapixel ƒ/2.2 e una fotocamera da 12 megapixel con un rapporto di zoom che varia in modo fluido fra 3.5X e 7.1X. Al variare dello zoom varia anche l'apertura da ƒ/2.3 e ƒ/3.5. La fotocamera frontale è anch'essa da 12 megapixel con apertura ƒ/2.0.

Tra le tecnologie che meritano una menzione di sicuro c'è il sensore principale impilato e le ottiche T* di Zeiss.

Una cosa notevole che è cambiata è che finalmente Sony ha spostato tutto quello che riguarda lo scatto di foto e video all'interno di un'unica app per la fotocamera. È quello che tutti chiedevano da tempo e finalmente è realtà. Questo ha portato però a una totale riscrittura dell'app che al momento ha una modalità pro per le foto ma non una per i video. L'azienda dice che arriverà in autunno. Un po' tardi considerando le velleità fotografiche di questo smartphone.

In termini di risultati però ammettiamo di non essere rimasti colpiti. Sony è sempre stata molto altalenante nei suoi risultati e questo Xperia 1 VI, pur rimanendo un fantastico smartphone per professionisti, ci ha lasciato un po' di amaro in bocca nella modalità automatica. Se una metà delle foto sono risultati praticamente perfette, come dovrebbe essere per un dispositivo premium, l'altra metà ha mostrato qualche limite, soprattutto sulla gestione delle luci, creando in più casi parti bruciate all'interno delle foto.

La grandangolare soffre un po' della limitata risoluzione delle foto, mentre la fotocamera zoom ha pro e contro.

Il pro è sicuramente che lo zoom fluido fra un range così ampio (3.5x-7.1x) è qualcosa che può davvero fare la differenza. Il contro è che la resa sembra sempre inferiore, soprattutto in termini di nitidezza rispetto al puro livello fisso dei suoi concorrenti. Bene la fotocamera frontale per i selfie, anche se anche qui la risoluzione è un limite.

Fra le altre cose più interessanti citiamo l'ottima messa a fuoco sull'occhio e la nuova funzionalità telemacro, che permette di fare bellissime macro grazie alla fotocamera tele.

I video si registrano in 4K a 60fps da tutte le fotocamere ed è anche possibile passare da una fotocamera all'altra durante la registrazione. La qualità è discreta, ma non eccezionale, così come anche la stabilizzazione ottica. Si tratta di un buon video, ma non da smartphone premium.

Display

Sony ha scelto per questo smartphone di "scendere" di risoluzione e assestarsi sul FullHD+ abbandonando quindi definitivamente il 4K dei modelli precedenti. È sicuramente un dispiacere ma probabilmente pochissimi si accorgeranno della differenza. Il pannello è da 6,5 pollici ed è in tecnologia LTPO OLED. Per la prima volta quindi su un Xperia la risoluzione può variare dinamicamente fra più livelli fra 1 e 120 Hz. C'è il supporto all'always-on display e il vetro è protetto da Gorilla Glass Victus 2. Lo schermo ha una buona luminosità di picco ed è molto ben visibile in praticamente qualsiasi condizione di luce, pur senza arrivare ai picchi HDR dei suoi concorrenti.

Software

Sony porta Xperia 1 VI sul mercato con Android 14 aggiornato con le patch di maggio 2024. L'interfaccia ha delle personalizzazioni di Sony, ma guardandola così distrattamente appare proprio come un Android stock, a cui è stato solo cambiato il tema della dei toggle rapidi.

Ci sono comunque delle funzionalità interessanti all'interno, come il classico split view di Sony per le appa a schermo diviso e il menù laterale, che ora ha tre gesture e si arricchisce delle funzioni dei toggle rapidi, ora ancora più a portata di mano. Presente ancora Music Pro per chi vuole registrare "bozze" di cantato o di musica in mobilità e la possibilità di sfruttare lo smartphone come monitor per le fotocamere Alpha, anche se solo per gli ultimi modelli. Il software è fluido e scattante, ma nel complesso abbiamo rilevato ancora una volta come non ci siano novità di sostanza. Sony ha però aumentato il numero di versioni di Android che verranno fornite tramite aggiornamenti negli anni: 3, fino ad Android 17. Le patch di sicurezza verranno invece fornite per 4 anni.

Autonomia

La batteria di questo smartphone è ancora una volta da 5.000 mAh, che non è un cattivo valore se consideriamo anche la sottigliezza e la leggerezza del dispositivo.

Questo smartphone garantisce un'autonomia che porta praticamente sempre a fine giornata con una singola carica, anche se non permette solitamente di fare di più, soprattutto se lo si stressa molto con la fotocamera o con giochi pesanti. Peccato per la ricarica a soli 30W e per quella wireless che dovrebbe fermarsi a soli 5W. Presente la ricarica wireless inversa.

Prezzo

Sony Xperia 1 VI viene lanciato allo stesso prezzo di sempre: 1.399€. Troppo. Sony ha saputo ripensare questo smartphone, ma il prezzo dovrebbe essere più accessibile per permettere a più persone di poter scoprire una soluzione diversa dai soliti marchi. Quantomeno a differenza del passato dovrebbe essere disponibile a breve.

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina SmartWorld ha un'affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato. Tutti i prodotti descritti potrebbero subire variazioni di prezzo e disponibilità nel corso del tempo, dunque vi consigliamo sempre di verificare questi parametri prima dell’acquisto.

Giudizio Finale

Sony Xperia 1 VI

Xperia 1 VI è stata una interessante scoperta. Sony ha finalmente ascoltato gli utenti su vari aspetti, riposizionando meglio questo smartphone per un pubblico più ampio, pur proponendolo ad un prezzo di listino molto importante. Il nuovo formato più "classico" e la app fotocamera rivista lo rendono un prodotto sicuramente più appetibile, anche se con tutta la tecnologia che ha all'interno la fotocamera avrebbe indubbiamente dovuto fare meglio di così. I sistemi di ricarica andrebbero poi aggiornati.

Sommario

Confezione 5

Costruzione ed Ergonomia 9.5

Hardware 8.5

Fotocamera 7.5

Display 8.5

Software 7.5

Autonomia 7.5

Prezzo 5.5

Voto finale

Sony Xperia 1 VI

Pro

  • Nuovo formato più "classico"
  • Ottima qualità costruttiva
  • Ancora impermeabile e con jack audio
  • Bel display

Contro

  • Le fotocamere dovevano fare meglio
  • ...e anche la registrazione dei video
  • Software migliorabile
  • Prezzo molto alto

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti Vivo nel mondo della telefonia dal Nokia 3210 e nel mondo di linux da Ubuntu 5.04. Ma quello che provo oggi qui su SmartWorld sono principalmente smartphone, smartwatch e prodotti per la smart home. Ma le mie passioni riguardano anche il LEGO e la musica elettronica.
Sony Xperia 1 VI

Sony Xperia 1 VI

  • Display 6,5" FHD+ / 1080 x 2340 PX
  • Fotocamera 48 MPX ƒ/1.9
  • Frontale 12 MPX ƒ/2.0
  • CPU octa 3.3 GHz
  • RAM 12 GB
  • Memoria Interna 256 / 512 GB Espandibile
  • Batteria 5000 mAh
  • Android 14

Su WhatsApp le breaking news tech!
Solo il meglio della tecnologia
Seguici