8.5

Tado° Climatizzazione Intelligente V2 (2018), la recensione (foto e video)

Emanuele Cisotti -




Recensione Tado° Climatizzazione V2

Vi avevamo già parlato di Tado° Climatizzazione Intelligente un anno fa, quando lo avevamo provato la prima volta. Quest’anno l’azienda ha lanciato una nuova versione, chiamata genericamente V2 ma che sostituisce quella precedente. L’idea di fondo non cambia: semplificare il controllo del proprio climatizzatore e se possibile anche risparmiare anche sulla bolletta dell’energia elettrica.

Benché esteticamente non ci sia alcuna differenza con il modello precedente si nota subito una fondamentale differenza durante la prima configurazione, che è stata molto semplificata rispetto a prima. Non dovrete più andare a eseguire test che vi ruberanno 10-15 minuti, ma solo il tempo di puntare il telecomando del vostro splitter verso Tado e dare un paio di comandi, utili in pochi secondi a far capire al prodotto di quale modello di condizionatore stiamo parlando. Questo ha un vantaggio: semplifica molto la procedura di installazione. C’è però anche uno svantaggio: Tado° Climatizzazione non è più compatibile con i climatizzatori più vecchi. Per la precisione la divisione è semplice: se il telecomando del vostro splitter o della vostra unità mostra sul display anche informazioni sulla potenza e sull’inclinazione delle ventole allora siete pronti. Telecomandi senza display o con un display che mostra solo la temperatura invece sono tagliati fuori.

L’installazione e il contenuto della confezione è invariata. Poterete poggiarlo su di un piano o attaccarlo al muro. Utilizzando gli infrarossi per comunicare con il condizionatore rimane invariata la regola fondamentale. Tado° deve “vedere” in linea d’aria il vostro splitter. Tado° è dotato di emettitori ad infrarossi su ogni lato e quindi l’inclinazione non sarà importante. Nella confezione ovviamente troverete anche l’alimentatore e il cavo USB-microUSB. Al contrario delle valvole termostatiche non vi servirà un hub.

Anche il funzionamento nella sua modalità di default è differente. Troviamo infatti ora una nuova modalità termostatica che rende questo prodotto più di un semplice intermediario fra voi e il condizionatore, ma maggiormente un prodotto smart. Si occuperà lui infatti di decidere quale temperatura richiedere all’unità di condizionamento in base alla temperatura che avete chiesto, andando a variarla nel tempo (potete decidere voi dall’app quale margine di variazione più impostare) o anche spegnendo totalmente l’unità quando la temperatura è stata raggiunta, per poi riaccenderla più a lungo. Abbiamo trovato queste variazioni molto ponderate e mai troppo repentine o aggressive. In sostanza non va ad interferire con il normale funzionamento dello splitter ma piuttosto ne affina le sue capacità. Questo anche perché è verosimile che posizionerete Tado Clima più in basso rispetto all’unità, permettendo di lavorare meglio sulla temperatura desiderata nella stanza, visto che gli splitter basano tutti i lori calcoli sulla temperatura percepita dal loro sensore, solitamente vicino al soffitto.

Il resto non è cambiato. Tramite l’applicazione o il sito web potrete decidere di impostare la temperatura (anche in modalità calore), programmare l’accensione e decidere se questa programmazione deve essere applicata a prescindere o deve dipendere dalla presenza di persone in casa (localizzate tramite smartphone). In questo modo potrete impostare per esempio d’inverno le ore in cui scaldare la casa, ma non far partire il riscaldamento se si è in ritardo o magari si va a cena fuori direttamente dopo il lavoro. O ancora è possibile controllare l’accensione a distanza o variarla manualmente, con la possibilità di far terminare questa modifica dopo un certo tempo impostato o alla modifica successiva automatica della programmazione.

Il controllo manuale di Tado° Climatizzazione è poi possibile anche tramite Google Home, Amazon Alexa ed è compatibile anche con IFTTT per permettere di concatenare l’accensione dell’aria condizionata ad altri eventi a vostro piacimento. Abbiamo trovato di nuovo impossibile creare due programmazioni diverse per caldo e freddo e ogni 6 mesi dovrete quindi cancellare la programmazione e crearla nuovamente, se intendete utilizzare il tutto sia per il freddo che per il caldo. Dall’applicazione è possibile anche avere un completo report dei consumi e capire quanto si è risparmiato rispetto ad un utilizzo manuale senza Tado°.

Il costo rimane di per sé abbastanza buono ma vale la pena ricordare che per ogni splitter da controllare servirà un Tado aggiuntivo e il prezzo salirà quindi rapidamente.

Tado° Climatizzazione Intelligente è disponibile sul sito ufficiale a 179€ (su Amazon a poco meno), oppure 4,99€/mese in una modalità in abbonamento. L’azienda vende sul sito anche una confezione doppia a 299€.

 

 

Giudizio Finale

Tado° Climatizzazione V2

8.5

Tado° Climatizzazione V2

Tado° Climatizzazione V2 (2018) è un prodotto che mostra chiaramente degli importanti passi in avanti rispetto al prodotto precedente e confermando la sua leadership in questo tipo di prodotti.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Nuova modalità termostatica
  • Semplicissimo da utilizzare
  • Comoda e semplice la programmazione
  • Compatibile con IFTTT e Google Home
Contro
  • Non si possono salvare piani di programmazione differenti
  • Non è possibile controllare due (o più condizionatori) come se fossero uno (ma solo separatamente)
  • Potrebbero mancare funzioni secondarie del condizionatore
  • Prezzo non per tutti