9.0

Recensione Thrustmaster TCA Sidestick Airbus: giocare a Flight Simulator con stile! (foto)

Lorenzo Delli




Recensione Thrustmaster TCA Sidestick Airbus Edition

Si chiama TCA Sidestick Airbus Edition ed è il nuovo joystick di casa Thrustmaster. La sigla TCA sta per Thrustmaster Civil Aviation. Un oggetto pensato quindi per i simulatori di volo, anche se la sua uscita sul mercato proprio in queste settimane non è affatto casuale. C’è infatti lo zampino di Microsoft e, ovviamente, di Microsoft Flight Simulator 2020, il nuovo punto di riferimento per gli amanti del volo virtuale.

TCA Sidestick Airbus Edition si propone a nostro avviso come un prodotto molto particolare. Non è solo un ottimo compagno di gioco per Flight Simulator. È anche un oggetto da collezione, vista la sua fonte di ispirazione. Thrustmaster infatti per le linee di questo joystick si è ispirata alla cloche di un Airbus A320, l’aereo di linea più acquistato di sempre dalle compagnie aeree di tutto il mondo. Si tratta di una replica ergonomica in scala 1 a 1 della cloche presente a bordo dei più recenti A320. E il TCA Sidestick Airbus Edition è solo la punta dell’iceberg, visto che di fatto con tutti gli accessori che vende Thrustmaster, sempre ispirati alla plancia di comando del celebre Airbus, si può ricostruire buona parte della strumentazione di bordo.

La cabina di pilotaggio di un Airbus A320. Sul sito della società potete vedere una foto a 360°.

Oltre al joystick c’è ad esempio il TCA Quadrant Airbus Edition, affiancato dal TM Flying Clamp per ancorarlo al meglio alla vostra scrivania. In ogni caso si va, ovviamente, più sul complicato. Nel nostro caso abbiamo avuto modo di provare il pezzo principale prodotto da Thrustmaster, il joystick vero e proprio che nella plancia dell’A320 si trova alla sinistra del pilota e alla destra del co-pilota. Giusto per concludere il discorso poi, oltre appunto a proporsi come un ottimo compagno di gioco per Flight Simulator e come un oggetto da collezione, è ovviamente ottimo anche per tutti gli altri simulatori di volo per PC già disponibili o in arrivo.

La soddisfazione però di pilotare un Airbus A320 in Flight Simulator sfruttando proprio una cloche simile a quella della controparte reale è davvero notevole. E non è solo un discorso di soddisfazione. Se avete avuto modo di leggere il nostro approfondimento dedicato a Flight Simulator, potreste anche aver letto delle nostre prove con un joystick non di casa Thrustmaster. Per quanto il simulatore di casa Microsoft sia aperto a qualsiasi genere di periferica, quelle non presenti nell’elenco delle periferiche supportate ufficialmente, necessitano di una mappatura manuale dei controlli. E vi assicuriamo che si tratta di un procedura non certo alla portata di tutti. La difficoltà sta nel raccapezzarsi nella valanga di controlli che ci sono nelle impostazioni, e potrebbe essere arduo anche solo trovare il modo di configurare l’asse x e y della cloche.

Con il TCA Sidestick Airbus Edition non avete di questi problemi. Lo collegate al PC, aprite Flight Simulator ed è già tutto pronto per volare senza difficoltà. Il tutorial, quello suddiviso in lezioni perfetto per i neofiti del genere, vi guida lungo tutte le procedure di volo indicandovi quali comandi utilizzare direttamente sul joystick Thrustmaster. C’è un unico neo, ma per introdurlo dobbiamo scendere un po’ più nel tecnico e vedere cosa troviamo sulla base del joystick.

Sulla base del Thrustmaster troviamo ben 12 pulsanti completamente programmabili. Di default ognuno di essi ha già una funziona prestabilita in Flight Simulator, come l’attivazione dei carrelli, i flap e altri comandi di vario genere che si attivano e disattivano in tempo reale sulla riproduzione della cabina di volo in gioco. Si tratta di pulsanti in plastica dotati di un feedback molto classico, ma se non altro hanno un sistema di riconoscimento in stile braille che vi permette di riconoscerli anche a tatto, senza bisogno di spostare la visuale dallo schermo alla cloche. Il neo a cui facevamo riferimento riguarda la numerazione dei pulsanti presenti sulla base. Flight Simulator si riferisce ai suddetti pulsanti con una numerazione che di fatto non ha riscontro sulla base. L’unica è memorizzare la numerazione dall’interfaccia di mappatura dei comandi.  Anche la leva accoglie diversi pulsanti, 4 per la precisione, e le sorprese presenti nella leva stessa non finiscono qui. Le due sezioni laterali, quella che ospita il caratteristico pulsante rosso e l’altra con un pulsante sferico nero, sono modulari. Si possono rimuovere e sostituire con altre due componenti nella confezione. L’utilità? Invertire i due moduli nel caso si sia mancini o, alternativamente, dotare la leva di due sezioni identiche a destra e a sinistra. Se preferite quindi una delle due tipologie di pulsanti potete metterli identici da entrambe le parti. Comodo, no?

Non abbiamo finito. La leva può funzionare anche da timone rotante: il joystick ruota su sé stesso nel caso gli imprimiate il giusto movimento in modo da non virare drasticamente. In questo modo andate appunto a muovere direttamente il timone di coda imprimendo al velivolo una manovra di curvatura dolce, che richiede ovviamente più spazio di manovra. Questa funzionalità può essere bloccata grazie ad un apposito switch meccanico che si trova subito sotto la cloche. In basso, subito sotto la leva, troviamo la manetta, uno slider che serve, come avrete intuito, a regolare la velocità del velivolo. Certo, non è la stessa cosa di avere l’altro componente Thrustmaster, ma comunque averla integrata direttamente nella cloche standard è una comodità di non poco conto. Con un minimo di esperienza è possibile pilotare il velivolo senza quasi più toccare mouse o tastiera! Tornando alla manetta, anche questa nasconde una sorpresa niente male: l’inversore di spinta. La manetta può essere infatti premuta per attivare questa funzionalità presenta sugli aerei di linea. Si scende un po’ nel “tecnico”, ma in ogni caso è una funzionalità che a grandi linee permette, insieme agli aerofreni e ai freni meccanici, di arrestare il velivolo in fase di atterraggio. Sotto la base ci sono dei piedini che garantiscono presa sulla scrivania, anche nel caso di utilizzo di tappetini per il mouse XL come nelle foto del prodotto che vi mostriamo in questo articolo.

Completano la dotazione altre chicche niente male come il sistema H.E.A.R.T. (HallEffect AccuRate Technology) e la compatibilità con T.A.R.G.E.T. (Thurstmaster Advanced pRogramming Graphical Editor). Quest’ultimo è il software proprietario di Thrustmaster che permette di testare, configurare e programmare i prodotti del marchio, incluso appunto questo Airbus Edition. Il software risulta comodo perché integra profili per alcuni dei giochi più famosi del genere dei simulatori. A proposito del sistema H.E.A.R.T. invece, scendendo più nel tecnico, si tratta di sensori magnetici che garantiscono una precisione chirurgica (risoluzione a 14 bit: 16384 x 16384 valori) per quanto riguarda gli assi di beccheggio e rollio, in combinazione con una molla elicoidale (di 2,8 mm di diametro) inserita nella leva. Insomma, non gli manca davvero nulla. È veramente questione di un attimo prenderci dimestichezza anche in un simulatore di volo così complesso come Flight Simulator. Tutta la frustrazione che si proverebbe giocando con mouse, tastiera e, eventualmente, controller, passa in un attimo giocandoci con un dispositivo del genere. L’unico appunto che potremmo fargli è il suo essere costituito unicamente di materie plastiche, una caratteristiche che si riflette anche nel feedback dei pulsanti della base.

Prezzo e acquisto

Il prezzo non è per niente esoso: 69,99€ di listino. Considerato che su Amazon ci sono joystick anche di marchi meno noti allo stesso prezzo, la soluzione proposta da Thrustmaster costituisce davvero un ottimo affare. TCA Sidestick Airbus Edition coniuga infatti un bel po’ di caratteristiche che, anche a parità di prezzo, non è semplice trovare. Il problema è trovarlo! Sul sito ufficiale italiano al momento non è disponibile, idem dicasi su Amazon dove comunque dovrebbe rientrare prossimamente. Il più caro pacchetto Thrustmaster TCA Officer Pack Airbus Edition ha come data di uscita fissa il 22 ottobre prossimo. Possibile quindi che torni in stock insieme all’uscita del TCA Quadrant Airbus Edition.

Foto

Giudizio Finale

Thrustmaster TCA Sidestick Airbus Edition

9.0

Thrustmaster TCA Sidestick Airbus Edition

Se avete messo in conto l'acquisto di Flight Simulator, dovreste prendere seriamente in considerazione anche l'acquisto del TCA Sidestick Airbus di Thrustmaster. I due prodotti si coniugano alla perfezione, e come se non bastasse il joystick del celebre produttore francese si presta benissimo anche come oggetto da collezione o come compagno di gioco per altri simulatori. È vero, alla fine è tutto costruito in plastica, ma il prezzo di lancio (69,99€), la modularità della sua leva, la valanga di pulsanti programmabili e le tecnologie proprietarie presenti a bordo vi faranno presto dimenticare di questo difetto.

di Lorenzo Delli
Pro
  • Una valanga di pulsanti programmabili
  • Leva modulare
  • Già pronto per Flight Simulator
  • Prezzo
Contro
  • Difficile da trovare
  • Tutto in plastica

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina SmartWorld ha un’affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato.

  • A6004tr

    E comunque non è una cloche
    Informatevi prima ahah
    Si chiama sidestick non cloche ahah
    Mica è un boeing

    • Cito testualmente:
      “In aeronautica la barra di comando, chiamata anche col termine francese cloche, è una leva che permette di governare un aeroplano azionando le superfici orizzontali quali alettoni ed equilibratori.”

  • Gianluca

    Si ma non si può testare tenendolo davanti, va messo di lato, come nell’airbus. non potrò mai usarlo su flight simulator ed un airbus tenendolo davanti. sempre di lato.