8.5

Recensione Turtle Beach Recon Camo, Recon 150 e XO Three: cuffie gaming per tutte le tasche (foto e video)

Lorenzo Delli -




Recensione Turtle Beach Recon Camo, Recon 150 e XO Three

Se siete gamer incalliti difficilmente non conoscerete il marchio statunitense Turtle Beach, impegnato nella produzione di periferiche audio sin dal 1975. Oggi vediamo insieme tre modelli molto simili tra loro, le Turtle Beach Recon Camo, le Recon 150 e le XO Three. A distinguerli non sono solo i colori ma anche le piattaforme di riferimento per cui acquistarle. Il loro principale punto di forza? Il prezzo! Scopriamo insieme di che pasta sono fatte.

LEGGI ANCHE: Migliori cuffie gaming

8.5

Costruzione e comodità

I tre modelli di casa Turtle Beach vantano una struttura di base praticamente identica. Abbiamo un arco superiore con imbottitura morbida protetto da tessuto in simil-pelle traspirante e due grandi padiglioni che, nella parte esterna, lasciano intravedere una superficie in tessuto dai colori caratteristici. Il modello Recon 150, indirizzato agli utenti PlayStation, è di un caratteristico colore blu, mentre le XO Three, indirizzate agli utenti Xbox, sfrutta ovviamente un verde acceso davvero accattivante. Le Recon Camo invece, di più recente uscita, sono indirizzate a qualsiasi utente (PC, Console, Mobile) e sfruttano texture mimetiche anche nell’imbottitura dell’archetto superiore e nei cuscinetti dei padiglioni.

Nei 3 modelli i padiglioni sono in grado di ruotare su un perno di un angolo di poco superiore ai 90°, una caratteristica che permette alle cuffie di adattarsi alla forma della testa. Non manca ovviamente la possibilità di allungarle di circa 3 centimetri per lato. Sempre a proposito dei padiglioni, troviamo dei cuscinetti morbidi ma comunque piuttosto solidi che si sistemano comodamente intorno alle orecchie.

Il cavo che le accompagna è più corto della media (circa 1,2 metri): questo perché i prodotti Turtle Beach in questione sono appunto destinati al mercato gaming. Collegandole ai controller dedicati a PS4 e Xbox One non avrete assolutamente alcun problema di lunghezza, idem se giocate con una postazione PC fissa o portatile sufficientemente vicina a voi. Lungo il cavo troviamo anche un telecomando di ridotte dimensioni per la gestione del volume e per mutare o attivare il microfono. A proposito di quest’ultimo, nel padiglione sinistro di ogni modello troviamo un jack da 3,5 mm a cui agganciare un vistoso microfono incluso nella confezione dotato di un cavo rigido ma flessibile. Una soluzione che abbiamo comunque gradito, visto che se non avete intenzione di utilizzare il microfono potete tranquillamente rimuoverlo e agganciarlo in un secondo momento.

A prescindere da tutto, delle cuffie gaming per essere prese in considerazione devono risultare comode per periodi di tempo anche superiori alle 3/4 ore, e queste Turtle Beach fortunatamente lo sono, per svariati motivi. Intanto, nonostante la struttura a padiglione e l’ampiezza degli stessi (dettata dalle dimensioni degli speaker), risultano piuttosto leggere. Poi, anche dopo svariate ore non sentirete una sensazione di costrizione o di affaticamento dell’orecchio, anche in caso di uso con gli occhiali. Il modello Camo, comunque identico agli altri due, ci ha accompagnati nelle nostre sessioni di gioco a Star Wars Battlefront 2 su PC per ben più di 3 ore senza arrecarci alcun fastidio. Nonostante la leggerezza dei materiali, risultano comunque piuttosto solide e resistenti agli urti. Ovviamente la portabilità non è il loro punto di forza: non sono ripiegabili, e nella confezione di vendita non c’è un astuccio o una sacca dove riporle per portarle con voi.

8.0

Funzioni e qualità audio

I tre modelli di cuffie economie Turtle Beach non presentano particolari funzioni aggiuntive, se non il modello XO Three dedicato a Xbox One di cui vi parleremo più nel dettaglio a breve. Il controller presente nel cavo permette di regolare il volume delle cuffie, e non il volume di sistema. Tale regolazione funziona su tutti i sistemi che abbiamo testato, quindi anche su PC e dispositivi mobili. A tal proposito bisogna specificare che tutti e tre i modelli, essendo in definitiva classici modelli a padiglioni cablati, sono perfettamente funzionanti su qualsiasi dispositivo dotato di un jack audio da 3,5 mm. Nulla vi vieta di utilizzare le Recon 150 su sistemi Xbox o PC Windows, giusto per fare un esempio. Veniamo quindi alla qualità audio.

Anche in questo caso bisogna sottolineare che si tratti di prodotti gaming, non indirizzati quindi all’ascolto di musica. Ciò nonostante, le abbiamo testate con più tracce musicali sia su PC che su dispositivi mobili e la resa non è affatto male. L’audio per certi versi risulta un po’ piatto: non spiccano quindi né i bassi, né gli alti, ma di fatto anche a volumi alti non c’è mai distorsione del suono, che risulta di fatto neutro. Le cose migliorano ulteriormente con i giochi, come era lecito aspettarsi. Per essere un prodotto che si colloca su una fascia di prezzo medio bassa, la resa complessiva anche con videogiochi che richiedono una certa attenzione all’audio riprodotto, come ad esempio stealth game o FPS più o meno competitivi, è eccellente. Ciò che sorprende, oltre alla qualità del suono, è la sua spazialità. Si riesce perfettamente ad intuire la direzione del suono, probabilmente anche grazie agli ampi speaker da 50 mm che sono uno dei cavalli di battaglia di questi prodotti.

Delle tre cuffie Turtle Beach testate un modello in particolare però vanta un qualcosa in più che migliora ulteriormente la resa spaziale. Il modello XO Three è Surround Sound Ready, sia su Xbox che su PC aggiornati a Windows 10. Una caratteristica di non poco conto, che incrementa ulteriormente la sensazione di spazialità del suono non solo sulla carta, ma anche all’atto pratico. Tale funzionalità è assente nelle Recon 150 e purtroppo anche nelle più poliedriche Recon Camo.

Buona anche l’insonorizzazione. Con volumi neanche troppo alti si riesce tranquillamente ad isolarsi da rumori esterni concentrandosi unicamente sui suoni che provengono da giochi o musica. Potrebbero perdere un po’ di efficienza se utilizzati camminando in città o su mezzi pubblici affollati (visto che sono compatibili con smartphone). Un cenno d’obbligo anche al microfono, che, per cominciare, funziona perfettamente su tutte le piattaforme su cui lo abbiamo testato a prescindere dal modello scelto. Potenzialmente quindi potreste usarlo anche per effettuare telefonate su smartphone. Anche in questo caso la resa è più che soddisfacente, sicuramente migliore dei microfoni integrati direttamente nel telecomando presente sul cavo.

9.0

Prezzo

Il prezzo è un ulteriore punto di forza di questi dispositivi. Attualmente le Turtle Beach Recon 150XO Three sono disponibili su Amazon a 39,99€, un costo davvero contenuto considerati i tanti pregi finora evidenziati. Le Recon Camo sono ben più costose, 59,99€ su Amazon, 20€ in più quindi per un modello che alla fine, dalla sua, ha soltanto un aspetto che qualche utente potrebbe trovare più accattivante. In definitiva comunque 60€ per delle cuffie gaming a padiglione di buona qualità sono comunque una cifra più che commisurata.

Foto Recon 150

Foto XO Three

Foto Recon Camo

Giudizio Finale

Turtle Beach Recon Camo, Recon 150 e XO Three

8.5

Turtle Beach Recon Camo, Recon 150 e XO Three

Le Recon 150, XO Three e Recon Camo di Turtle Beach sono a tutti gli effetti cuffie a padiglione davvero poliedriche. Possono di fatto essere utilizzate su qualsiasi piattaforma, anche se le XO Three si avvantaggiano dell'audio Surround su PC e Xbox, risultando comode anche con utilizzi prolungati. A completare la dotazione un microfono removibile, un controller sul cavo non ingombrante e speaker da ben 50 mm. Difficile a questo prezzo trovare di meglio in ambito gaming rimanendo su marchi noti come lo è appunto Turtle Beach.

di Lorenzo Delli
Pro
  • Prezzo contenuto
  • Surround Sound Ready (XO Three)
  • Utilizzabili su qualsiasi piattaforma
  • Spazialità del suono
  • Comodità
Contro
  • Cavo un po' corto
  • La portabilità non è il loro forte
  • Audio un po' piatto per l'ascolto di musica