Verbatim Surefire GX3, la nostra prova del Gaming SSD con i LED RGB

Lorenzo Delli




Recensione Verbatim Surefire GX3 Gaming SSD

Si chiama Surefire GX3 Gaming SSD, e dietro questo nome aggressivo e dall’anima prettamente gamer, si nasconde un marchio che conoscete quasi sicuramente: Verbatim.

Il fatto che sia un prodotto pensato per i gamer si intuisce non solo dal nome, ma anche dal look. Sulla parte frontale svettano tre strisce LED RGB che si illuminano appena collegate l’SSD ad un PC. E non solo, anche la trama a pixel, che riflette la luce con lo stesso stile del vecchio LG Nexus 4 (lo smartphone più bello di sempre, NdR), gli dà quel tocco in più che sinceramente non guasta.

Le dimensioni forse non sono compattissime, ma nemmeno esagerate(125 x 80 x 17,5 mm); in compenso il peso è veramente contenuto (104 grammi circa), rendendolo perfetto per averlo sempre con sé. Visti i materiali plastici usati per la protezione dell’hardware interno, e vista anche la leggerezza che lo contraddistingue, viene forse da pensare che si tratti di un prodotto “cheap”, ma tutto sommato ci è sembrato sufficientemente solido.

Ma a parte l’estetica accattivante (se vi piace il genere), cosa lo rende un SSD gaming? Verbatim lo ha realizzato prevalentemente per funzionare da supporto di memoria su cui installare videogiochi. Nulla vieta di metterci ogni categoria di file, si intende, ma in ogni caso lo abbiamo testato proprio con i videogiochi. Da un punto di vista di collegamento, il Surefire GX3 sfrutta USB Micro-B 3.2 di prima generazione (è auto-alimentato) e si collega ai dispositivi utilizzando un USB classico. Nella confezione è comunque incluso un comodo adattatore USB femmina / USB Type-C maschio per utilizzare eventualmente porte tipo C. Peccato che il cavo sia un po’ corto, un problema che accomuna buona parte di questa tipologia di prodotti in commercio.

C’è a questo punto da fare una distinzione tra ambito PC e Console. Su PC non avrete problemi di alcun genere. Lo abbiamo collegato, ci abbiamo installato GTA VKing Arthur: Knight’s Tale da Steam e ci abbiamo giocato senza problemi e senza interruzioni di alcun tipo. Entrambi i giochi hanno tempi di caricamento assimilabili a quelli dell’SSD in dotazione al nostro ASUS GS30. Anche GTA V, che è pesante sia da un punto di vista di elementi di gioco da caricare, sia da un punto di vista di memoria occupata (oltre 90 GB), non perde un colpo. Se lo acquistate per console invece, dovete tenere in considerazione che al momento funziona correttamente solo sui dispositivi di “vecchia” generazione. PS5 e Xbox Series X non supportano al momento supporti di memoria esterna, perché non in grado di mantenere le stesse performance degli SSD già presenti a livello hardware (o almeno così dicono Microsoft e Sony). Un vero peccato che l’SSD non funzioni su smartphone, ma c’è un semplice perché. Siamo riusciti a farlo funzionare su ASUS ROG Phone 3 solo ed unicamente perché ha una seconda porta USB Type-C alimentata di lato.

Altro difetto è l’impossibilità di decidere di poter spegnere i LED RGB. L’effetto è garantito, ma un interruttore (hardware o software) per poter decidere se accenderli o meno non avrebbe guastato.

Vediamo le performance del Surefire GX3 testate su PC con Crystal Disk Mark e AS SSD Benchmark. Da quanto dichiarato da Verbatim, la velocità in lettura è garantita fino a 450 MB/s mentre quella in scrittura fino a 430 MB/s, e i risultati dei benchmark confermano quanto riportato.

Il Surefire GX3 che abbiamo provato con mano vanta 512 GB di spazio (effettivi 476 GB, dopo formattazione). Esiste anche una versione da 1 TB. Lato software, troviamo un applicativo per controllare lo stato del disco (spazio occupato e tipi di file) che lascia il tempo che trova e, ben più gradito, Nero Backup, un software per eseguire il backup automatico di file che funziona, ovviamente, solo su Windows.

Veniamo al punto più importante: il prezzo. Il modello da 512 GB si trova intorno ai 100€ su MonClick (affiliato a Unieuro), un po’ di più su Amazon (venduto e spedito da Amazon), circa 117€. Per quello da 1 TB si sale fino a 152€.

Un prezzo sufficientemente in linea con altri SSD portatili, anche se ovviamente, puntando a modelli meno recenti, si può risparmiare qualcosina in più.

Giudizio Finale

Verbatim Surefire GX3 Gaming SSD

Verbatim Surefire GX3 Gaming SSD

Verbatim Surefire GX3 Gaming SSD è un ottimo supporto di memoria esterna da affiancare magari alla memoria interna del vostro PC da gioco, che sia un desktop o un laptop. Peccato che al momento non funzioni su console next-gen. Il look è particolarmente aggressivo, potrebbe non piacere a tutti. Ma d'altronde è un prodotto gaming, senza LED non avrebbe senso!

di Lorenzo Delli
Pro
  • Look aggressivo
  • Prestazioni ok
  • Perfetto anche per installarci giochi
Contro
  • LED sempre accesi
  • Solo console old-gen (non per colpa di Verbatim)

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina SmartWorld ha un’affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato.