Recensione WarioWare: Get It Together!: quando un micro-gioco tira l'altro

Il nono capitolo della saga WarioWare è tra le nostre mani: è divertente e folle proprio come da programma!
Recensione WarioWare: Get It Together!: quando un micro-gioco tira l'altro
Giorgio Palmieri
Giorgio Palmieri

Un mini-gioco è piccolo, ma un micro-gioco lo è ancora di più. WarioWare: Get It Together! ne ha più di 200 diversi e li mette uno in fila all'altro: durano al più qualche secondo l'uno e abbracciano i temi più disparati che possiate mai immaginare. Non suonerà strano a chi questa saga la conosce bene, con i suoi 8 capitoli alle spalle, ma il nono cerca di rivoluzionare la formula. Ecco la recensione!

PRO

  • Stupisce con la semplicità
  • Imprevedibile ma chiarissimo
  • Stra-divertente sia da soli che in compagnia

CONTRO

  • Qualche contenuto in più sarebbe stato gradito
  • Le modalità del Gran Varietà non sono tutte efficaci

Scheda videogioco

  • Publisher Nintendo
  • Sviluppatore Nintendo EPD, Intelligent Systems
  • Genere Arcade
  • Numero giocatori Giocatore Singolo, Multigiocatore (4 in locale)
  • Lingua Completamente in Italiano
  • Disponibile su

Storia

Sebbene non si possa parlare realmente di una storia, Get It Together! accenna una simpatica premessa, la quale vede Wario e i suoi amici risucchiati all'interno di un videogioco che stavano realizzando insieme, a causa di un presunto bug. Dovranno quindi partecipare ai micro-giochi che loro stessi hanno creato, cercando appunto di ripulire il codice e di uscirne incolumi. 

La trama si sviluppa lungo una piccola serie di dialoghi e filmati senz'altro divertenti, che introducono i vari personaggi e raccontano brevemente la loro storia. Purtroppo sono realizzati con un budget un po' ridotto, considerando che hanno poche (pochissime) linee doppiate e alcuni filmati godono di poche animazioni dinamiche.

Giocabilità

Get It Together! eccelle nella giocabilità. Come accennato, e come negli scorsi capitoli della serie WarioWare, vi viene chiesto di partecipare ad una serie di brevissimi micro-giochi uno dopo l'altro: a differenza però dei precedenti, dove ogni micro-gioco aveva il suo set di regole, in Get It Together! si ha il controllo diretto di uno dei tanti personaggi disponibili. Wario ad esempio può volare con il suo jetpack e fare un piccolo scatto, mentre Cricket è in grado di spiccare degli enormi balzi. Ci sono però anche eroi statici come 18-Volt, che può muoversi solo sparando agli anelli che appariranno nel livello. Di eroi se ne contano 18 in tutto (16 in realtà, perché 2 sono riservati al solo secondo giocatore), ciascuno caratterizzato da mobilità e azioni diverse, comunque molto semplici da assimilare. Il sistema di controllo tra l'altro funziona benissimo, è davvero responsivo.

Scendendo più nel dettaglio, i micro-giochi hanno sempre obiettivi semplicissimi, come uscire da un labirinto, girare un mulinello, spremere un tubetto di dentifricio, selezionare la risposta ad una domanda, ma ce ne sono anche di più assurdi, come staccare dei peli, rimuovere una maschera per il viso, infilarsi in una narice, evitare verdure cadenti, in un turbinio di follia che si ferma solo per pochissimi secondi al cambio di micro-gioco, che corrisponde anche al cambio di personaggio. La difficoltà deriva dal fatto che la scelta dei micro-giochi e del personaggio è (semi) casuale, quindi dovete avere la prontezza di riflessi di capire come risolvere la situazione con l'eroe che vi è capitato tra le mani.

Per esempio, un micro-gioco richiede la rotazione di un mulino, scopo che potrete raggiungere sia tramite le spinte di Wario, sia con i salti di Cricket, ma anche un personaggio statico come Volt-18 potrà farlo girare, semplicemente sparando alle pale. Insomma, ogni mini-livello può essere completato in maniera differente a seconda del personaggio di cui vestirete i panni, ma chiaramente ce ne sono alcuni che se la cavano meglio di altri in determinate situazioni. Gli eroi volanti, per dire, superano con molta facilità le sezioni in cui è necessario saltare, mentre con altri è decisamente più complicato, ma è il bello dell'imprevedibilità, che vi costringe ad adattarvi al volo.

Contenuti

La modalità Storia di WarioWare: Get It Together! può essere completata in circa 3 ore, poche a dirla tutta: ho completato l'avventura senza vedere tutti i 200 micro-giochi disponibili, che tuttavia ho visto successivamente. È però estremamente divertente perché scaglionata a set di livelli, che piano piano vi fanno conoscere tutti i personaggi. Si sceglie un party da tre eroi e si affrontano 15 micro-giochi uno dopo l'altro, a velocità e difficoltà esponenziale, dopodiché si passa al tema successivo. Una volta completata, avrete modo di ri-giocare i vari temi, avendo modo tuttavia di poter selezionare anche tutti i personaggi, e giocando in modalità sopravvivenza, finché non finiranno le 4 vite a disposizione. L'intera modalità Storia può essere gustata in cooperativa con un altro amico al fianco, e ci sono un paio di eroi che possono essere utilizzati solo dal secondo giocatore: giocare in due è uno spasso e vi consigliamo caldamente di godervelo con amici, magari formando delle coppie e passando i Joy-Con a turno.

L'avanzamento e il completamento della modalità Storia sblocca diverse modalità extra: dalla Wariopedia è possibile affrontare ogni micro-gioco singolarmente, mentre il Gran Varietà ha al suo interno vari mini-giochi inediti, alcuni divertenti, altri meno, giocabili eventualmente fino ad un massimo di 4 giocatori: c'è un surrogato di Super Smash dove si combatte, un altro dove si gioca a pallavolo e altri ancora tutti da scoprire, per un totale di 10 mini-giochi. Purtroppo in solitaria sono abbastanza noiosi, quindi è un'opzione rivolta solo alla funzione di party game.

Discorso diverso per la Coppa Wario, dove settimanalmente vengono proposte delle sfide uniche di stampo competitivo. Viene dato un set di regole uniche e dovrete scalare la classifica con punteggi e tempi migliori, per poter vincere dei premi. In più, giocando ai micro-giochi si collezionano delle monete con le quali acquistare cibo e regali da donare ai singoli personaggi, così da farli crescere di livello, e sbloccare così illustrazioni e colorazioni speciali. Un'idea graziosa e assuefacente, considerando che i personaggi di livello più alto vi fanno guadagnare anche più punti nella Coppa Wario.

Grafica

La direzione artistica di WarioWare: Get It Together! è volutamente frammentata. Si passa da disegni degni di un bambino delle elementari, a grafiche estratte direttamente da altri titoli Nintendo, come Zelda, Mario o Metroid, mescolate ad un cel shading dei personaggi piuttosto gradevole. È un'estetica assurda, che sfiora il kitsch, ma semplice e chiara per esigenze ludiche, alle volte spudoratamente troppo, ma di certo unica nel suo genere. Non raggiunge però le vette di follia toccate dai precedenti capitoli (specie di Smooth Moves per Wii), ma non si può dire che non rimanga impresso.

Sonoro

Se non fosse per la ripetitività di alcuni motivetti, il comparto sonoro sarebbe praticamente perfetto per il tipo di produzione. Gli effetti, le voci dei personaggi, i suoni di completamento, ogni tassello è al proprio posto ed è perfettamente integrato all'atmosfera strampalata che circonda Wario.

Prezzo

WarioWare: Get It Together! arriva nei negozi digitali e fisici al prezzo di 49€, una cifra leggermente inferiore rispetto allo standard delle esclusive Nintendo, che le vede piazzate a 10€ in più. Ciononostante, un prezzo più appetibile sarebbe stato 39€, considerando i contenuti.

Screenshot

Trailer

Giudizio Finale

WarioWare: Get It Together!

Come WarioWare: Get It Together! ne esiste solo uno e lo stesso discorso vale per l'intera saga. Questo capitolo in particolare cerca di rinnovare la formula di micro-giochi introducendo tanti personaggi che di fatto cambiano il modo di affrontare l'esperienza. Si poteva fare qualcosa in più nei contenuti, soprattutto quelli rivolti al singolo giocatore, ma l'esperimento si può dire più che riuscito.

Sommario

Storia 7.5

Giocabilità 9

Contenuti 7

Grafica 7.5

Sonoro 8

Prezzo 7

Voto finale

WarioWare: Get It Together!

Pro

  • Stupisce con la semplicità
  • Imprevedibile ma chiarissimo
  • Stra-divertente sia da soli che in compagnia

Contro

  • Qualche contenuto in più sarebbe stato gradito
  • Le modalità del Gran Varietà non sono tutte efficaci

Giorgio Palmieri
Giorgio Palmieri Ama scrivere di videogiochi ed è anche particolarmente bello. Almeno, così dice sua madre.

Commenta