Xiaomi Yi 4K, la recensione (foto e video)

Nicola Ligas
Nicola Ligas

Xiaomi torna per la seconda volta a calcare la passerella delle action cam, e lo fa con un modello di punta che mira al cuore delle GoPro. Centro perfetto o...?

PRO

  • Display ben visibile e funzionale
  • Tante modalità video
  • Prezzo
  • App sempre valida

CONTRO

  • Ghosting e artefatti non impossibili, a seconda della modalità di ripresa
  • Qualità delle foto nella media
  • Non compatibile accessori GoPro
  • Piccolissimi bug di gioventù

Confezione e costruzione

La confezione è molto semplice, ed al suo interno racchiude solo la action cam, un (cortissimo) cavetto USB-micro USB per la ricarica / trasferimento dati, ed i manuali del caso. In compenso la scatola non è il classico cartone un po' anonimo di Xiaomi, ma ha le stampe della action cam sopra e sotto. La microSD, necessaria per registrare foto e video, non è inclusa.

La forma, e soprattuto le proporzioni, della Yi 4K è diversa da quelle tradizionali simil GoPro, pregiudicando l'utilizzo degli accessori di quest'ultima, il che è un po' un peccato, ma del resto valeva praticamente lo stesso anche per il precedente modello.

Funzioni e qualità

Xiaomi Yi 4K è basata sul processore Ambarella A9SE, ed è dotata di sensore Sony IMX377 con f/2.8, ed angolo di ripresa massimo di ben 155°. Abbiamo comunque già dettagliato le sue caratteristiche tecniche in un precedente articolo, e non ci dilungheremo ulteriormente su di esse, quanto su come si traducano in pratica.

Anzitutto Yi 4K è del tutto autonoma, grazie al display touchscreen posto sul retro, che si vede bene anche con luce diurna, e che non perde un tocco, rendendovi del tutto indipendenti dallo smartphone (rimane comunque valida l'app di Xiaomi di cui parleremo dopo). Tramite lo schermo sarà possibile commutare facilmente tra le varie impostazioni e modalità di ripresa: foto, video, burst, time lapse, slow motion, ecc.

La action cam scatta foto fino a 12 megapixel, e video in 4K@30fps, ma in full HD, anche con qualità ultra, è in grado di arrivare fino a 120 fps (e c'è anche il 720p@240fps). Il risultato è in effetti estremamente fluido, ma nel complesso siamo rimasti quasi più soddisfatti dalle riprese in full HD (Ultra@60fps) che non da quelle in 4K, sia per la maggiore fluidità delle prime, che riduce in parte il ghosting in movimento, sia perché a risoluzione maggiore possono verificarsi occasionali artefatti da compressione che non ho rilevato a risoluzione minore.

I video in diurna sono comunque in generale di elevata qualità, e la stabilizzazione elettronica (disponibile solo fino in risoluzione full HD - non ultra - ad un massimo di 60 fps) fa abbastanza bene il suo dovere, ma in ogni caso rimane spesso un tremolio un po' eccessivo degli elementi ai margini dell'inquadratura, in particolare se siete in una strada tra palazzi stretti. Basta poi spostarsi in interno con luce più soffusa che l'innalzamento degli ISO produrrà un notevole livello di rumore, anche fastidioso, ma è pur vero che una action cam è pensata per la vita all'aria aperta.

Yi 4K sembra insomma avere quasi una vocazione più turistica che non action, regalando i video e gli scatti migliori quando avrete tempo di farli, piuttosto che nei momenti concitati (trovate altri sample qui sotto, oltre che nella recensione a inizio articolo, girata interamente con Yi 4K). Non fraintendeteci: il risultato non è male , soprattutto in proporzione al prezzo ed a tutte le funzioni disponibili, soltanto non aspettatevi che sia per forza superiore a soluzioni più blasonate (e care).

Le foto in diurna vengono discretamente, ma basta spostarsi in interno e con meno luce ed ecco che il rumore prende nettamente il sopravvento, esattamente come sui video (ma nelle foto è quasi più fastidioso). È insomma più che possibile che il vostro smartphone sappia regalarvi maggiori soddisfazioni in quest'ambito. Trovate comunque alcuni sample a fine recensione per darvi un'idea. C'è inoltre un piccolo bug al momento, ovvero che se cercherete di rivedere una foto dalla action cam stessa, la foto sarà nera; diventerà visibile solo dopo un successivo scatto.

L'audio è discreto, a patto che non ostruiate i fori per i microfoni, ed è anche piuttosto direzionale (registra di più in avanti, come è logico aspettarsi). Un po' metallico a tratti, ma comunque migliore della precedente Yi Camera, anche se non in modo eccessivo.

Buona infine l'autonomia (2 ore circa in full HD), variabile ovviamente a seconda del tipo di riprese effettuate e dell'utilizzo del touch screen.

App

L'app è sempre la stessa Yi Action che ormai ci accompagna da anni, e consente bene o male di regolare tutte le impostazioni della action cam, e di essere usata come viewfinder per inquadrare e scattare dallo smartphone, oltre che per aggiornarne il firmware della action cam. Potete inoltre impiegarla per trasferire sul vostro smartphone le foto e ed i video presenti sulla Yi 4K, anche se questa funzione si è a volte un po' impuntata, costringendoci a premere più volte sul pulsante di download (che pure veniva indicato come completato) prima che questo avvenisse davvero.

Altro piccolo bug, relativo più alla action cam che non è all'app, è il fatto che la rete a 5 GHz creata dalla Yi 4K non viene rilevata da nessuno smartphone, costringendovi di fatto ad utilizzare quella a 2,4 GHz (potete scegliere dalla action cam la frequenza, quindi non è un gran problema). L'ultimo aggiornamento ha risolto il problema della Wi-Fi a 5 GHz, che adesso viene rilevata correttamente ovunque.

A parte queste piccole magagne, Yi Action è un'ottima app, con una grafica intuitiva e tante opzioni. La potete apprezzare tramite gli screenshot qui sotto, e scaricare dal Play Store gratuitamente.

Prezzo

Xiaomi Yi 4K ha un prezzo in Italia di circa 250€, variabile a seconda del rivenditore che sceglierete (la nostra viene da Honorbuy). Si tratta di un buon prezzo in rapporto alle specifiche, che eclissa i 429€ di listino della GoPro HERO4 Silver ed i 529€ della HERO4 Black. Quest'ultima però ha una qualità dei filmati superiore, e visto che costa il doppio è anche lecito.

Sample video

Sample foto

Foto Xiaomi Yi 4K

Giudizio Finale

Xiaomi Yi 4K

Xiaomi Yi 4K è una action cam molto completa, con una quantità di modalità di ripresa che non è seconda a nessun rivale ed una semplicità di utilizzo ai massimi livelli. Nei nostri test il touchscreen è stato sempre reattivo e soprattutto vi rende liberi di usarla in ogni situazione. Le foto però non sono eccellenti, mentre i video sono generalmente buoni, ma non da prima della classe. Certo è che a questo prezzo sarebbe stato difficile pretendere di più.

Sommario

Confezione e costruzione 7

Funzioni e qualità 8

App 8

Prezzo 8

Voto finale

Xiaomi Yi 4K

Pro

  • Display ben visibile e funzionale
  • Tante modalità video
  • Prezzo
  • App sempre valida

Contro

  • Ghosting e artefatti non impossibili, a seconda della modalità di ripresa
  • Qualità delle foto nella media
  • Non compatibile accessori GoPro
  • Piccolissimi bug di gioventù

Nicola Ligas
Nicola Ligas Nicola scrive, e parla. Molto. Solitamente non nello stesso momento. Spesso parla di ciò che scrive, e scrive di ciò di cui parlerà. No, Nicola non è un bambino di 6 anni, anche se non gli dispiacerebbe tornare a quell'età.

Commenta