Yi Dome security cam, la recensione (foto e video)

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti

Sembra che Yi, azienda spesso associata (giustamente) a Xiaomi, non voglia assolutamente rallentare la sua ascesa nel mondo dell'imaging e dopo aver messo in commercio due ottime action cam e alcuni prodotti associati è arrivato il momento di provare una nuova security cam. Si chiama Dome e non è la prima del suo genere.

PRO

  • Ruota di 360°
  • Offre tracciamento del movimento
  • Notifiche precise e puntuali
  • Software in italiano

CONTRO

  • Sistema chiuso (quindi si usa solo con la sua app)
  • Non adatta all'esterno
  • Non supporta la Wi-Fi a 5 GHz

Abbiamo avuto modo di provare la Yi Dome in versione internazionale, ovvero quella venduta ufficialmente da Yi anche nel nostro paese e che viene fornita di presa italiana standard e di un software aggiornato nella nostra lingua (anche se qualche traduzione maldestra non manca). Nella confezione troverete l'alimentatore, il cavo USB-microUSB e, ovviamente, la telecamera di sicurezza.

La forma pupazzo di neve spiega in parte il nome del prodotto. Yi Dome è stato realizzato di questa forma per un ottimo motivo: la sfera superiore può ruotare su se stessa di 360° e può fare una rotazione orizzontale di 115°. Questo permette alla telecamera di coprire buona parte del campo visivo possibile. È possibile anche fissarla al muro o al soffitto per avere una copertura praticamente totale di un ambiente. La configurazione è semplice: la telecamera si collegherà in pochi passaggi alla vostra rete domestica (solo da 2,4 GHz) e potrete da subito controllare il tutto tramite l'app per Android e iOS.

Yi Dome è dotata di una videocamera 1080p (c'è anche una versione più economica 720p) e di un angolo di visione di 112°, oltre che di 8 led infrarossi per un'ottima visione notturna anche a svariati metri di distanza. Il software è molto intuitivo e vi permette di vedere subito in tempo reale la scena con un ritardo abbastanza contenuto e una fluidità molto buona, adattabile in automatico alle condizioni di rete (con 1 MB di upload e una rete non sempre libera non si hanno particolari problemi).

Direttamente dalla visuale principale potrete muovere la cupola per coprire ogni angolazione e anche scattare foto o registrare video, che vengono salvati nella microSD che potrete inserire nella vostra telecamera. Oltre a questo potrete anche ascoltare l'ambiente sorvegliato o parlare tenendo premuto sul microfono. Ma veniamo alle funzionalità più avanzate: Yi Dome supporta l'invio di notifiche in caso di movimento. Potrete personalizzare la frequenza delle notifiche e la sensibilità della fotocamera. Inoltre potrete anche decidere delle inquadrature preferite e far ruotare continuamente (o solo in certi orari) la camera in queste posizioni. Disponibile anche la notifica in caso di rilevamento del pianto di un bambino.

Concludiamo con una funzionalità unica in questa categoria: il tracciamento del movimento. È possibile infatti attivare il tracciamento in caso di rilevamento del movimento: la telecamera muoverà la sua "testa" per continuare a seguire i movimenti all'interno della scena. Niente male. Il motore è abbastanza silenzioso e se non ci si presta attenzione non lo si nota.

Il prezzo di Yi Dome è poi la ciliegina sulla torta: 89€ nella sua (più cara) versione Full HD da noi provata, 69€ quella 72op.

Giudizio Finale

Yi Dome

Yi Dome è una telecamera di sorveglianza economica che offre molto spendendo poco. La possibilità di ruotare di 360° poi è una peculiarità che da sola potrebbe bastare a convincere molti.

Voto finale

Yi Dome

Pro

  • Ruota di 360°
  • Offre tracciamento del movimento
  • Notifiche precise e puntuali
  • Software in italiano

Contro

  • Sistema chiuso (quindi si usa solo con la sua app)
  • Non adatta all'esterno
  • Non supporta la Wi-Fi a 5 GHz

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti Vive nel mondo della telefonia dal Nokia 3210 e nel mondo di linux da Ubuntu 5.04. Se potesse vivrebbe anche in un mondo di Lego e in uno di musica elettronica.

Commenta