Mancano 2 giorni a Natale: cosa regalare

Giuseppe Tripodi -

Natale è dopodomani: non avete ancora finito con i regali? Non preoccupatevi, non vi giudicheremo: capita a tutti di ricordarsi all’ultimo secondo di quell’amico che rivedremo dopo tanto tempo e al quale vorreste prendere un piccolo pensiero. Ma ormai non c’è più tempo per le spedizioni di Amazon, quindi se non avete modo (o voglia) di fare un giro in un affollatissimo centro commerciale, potete optare per un regalo digitale: un bell’ebook, per esempio.

LEGGI ANCHE: TUTTI I NOSTRI CONSIGLI PER I REGALI DI NATALE

Dato che su queste pagine si parla di tecnologia e che i nostri consigli per gli acquisti sono indirizzati a geek, ho scelto quattro libri che suggerirei di leggere a chiunque si interessa di informatica e tecnologia. Sono tutti testi di esperti del settore, che osservano con occhio critico il mondo digitale in cui viviamo. Perché l’innovazione tecnologia è incredibilmente entusiasmante e ci travolge col suo impeto positivista, ma è sempre bene avere uno sguardo d’insieme e capire dove stiamo andando.

Nota: se l’amico a cui volete regalare l’ebook ha un Kindle, potete utilizzare la funziona Regala un ebook; al contrario, se non ha un Kindle ma un altro ebook reader (o non siete sicuri), vi suggeriamo di acquistare l’epub da uno degli altri link disponibili.

Superintelligenza: Tendenze, pericoli, strategie, di Nick Bostrom

Dopo aver letto Superintelligenza, Elon Musk ha donato 10 milioni di dollari al Future of Life Institute, un’organizzazione di ricerca che lavora per mitigare i rischi legati allo sviluppo dell’intelligenza artificiale. Stephen Hawking, invece, ha scritto (insieme allo stesso Bostrom) una lettera aperta, invitando la comunità scientifica a riflettere sulle possibili implicazioni della IA.

Nick Bostrom non è un informatico né un tecnico, bensì un filosofo, e proprio per questo, probabilmente, il suo punto di vista sull’intelligenza artificiale è così lungimirante.

In questo suo “vecchio” saggio (del 2014, ma tradotto in italiano solo un anno fa), Bostrom riflette sui rischi dell’intelligenza artificiale. In particolare, il filosofo svedese si chiede: se (o quando?) l’uomo riuscirà a sviuppare una superintelligenza, ossia una IA con capacità cognitive superiori all’intelletto umano, quanto tempo passerà prima di perderne il controllo?

Se volete farvi un’idea prima dell’acquisto, date un’occhiata alla TED Talk di Bostrom qui sotto.

Homo pluralis. Essere umani nell’era tecnologica, di Luca De Biase

Quel che ho apprezzato maggiormente di Homo pluralis è l’aspetto propositivo dell’autore, Luca De Biase, giornalista esperto in tecnologia. Questo libro è stato pubblicato nel 2015, ma leggendolo la scorsa estate l’ho trovato sempre molto attuale: perché l’autore va oltre la stucchevole contrapposizione tra allarmisti che rifiutano a priori il progresso e positivisti entusiasti che non ne vedono le criticità.

In questo saggio, De Biase mette in luce problematiche e vantaggi dell’innovazione degli ultimi anni, ma soprattutto cerca di tirare le somme: la tecnologia è qui per restare, e quel che dovremmo fare non è scegliere se elogiarla o contrastarla, bensì riflettere collettivamente su come portare quel che di buono abbiamo come esseri umani nel mondo digitale che stiamo vivendo.

Errore di sistema, di Edward Snowden

Questo è un libro che non ho ancora letto, ma che consiglio comunque sulla fiducia. Perché Edward Snowden è letteralmente un eroe dei nostri tempi, la cui storia e le cui riflessioni meritano di essere lette.

Corollario cinematografico: Citizenfour, il documentario che mostra il vero incontro tra Snowden e i giornalisti che hanno scritto dei sistemi di sorveglianza di massa dell’NSA (tra cui la stessa Laura Poitras, autrice del documentario), è davvero qualcosa che tutti dovrebbero vedere.

Little Brother (X), di Cory Doctorow

Little Brother è un piccolo romanzo che consiglio caldamente a tutti coloro che almeno una volta nella vita hanno pensato qualcosa come la privacy non serve, se non hai nulla da nascondere.

Questo libro, il cui titolo rimanda ovviamente a 1984 di George Orwell, racconta la storia di un gruppo di giovanissimi hacker, che si ritrova a vivere in un società repressiva che fa ampio uso di sorveglianza di massa per prevenire attacchi terroristici.

Little Brother (tradotto per la prima volta in italiano col discutibile titolo X) non è disponibile su Amazon in formato ebook: la versione cartacea la trovate qui.

Nota: se non avete problemi con l’inglese, potete scaricare gratuitamente l’epub dal sito di Cory Doctorow, autore del libro. Doctorow, giornalista e scrittore, è anche un attivista che promuove i Creative Commons e leggi meno stringenti sul copyright.

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina SmartWorld ha un’affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato.