In Austria c’è un abbonamento settimanale a Netflix che costa 2,49€: ma a che serve?

Nicola Ligas

Chi ha detto che l’abbonamento a Netflix debba per forza essere mensile? In Austria, Netflix sta conducendo un nuovo esperimento con degli abbonamenti settimanali, da 2,49, 2,99 e 3,99 euro rispettivamente per i piani base, standard, e premium.

Da una parte si tratta di avere maggiore flessibilità, e potrebbe essere anche un’ottima formula per chi voglia Netflix solo per un lasso di tempo limitato. Se fate però due conti, il costo mensile in questo modo sale notevolmente. Moltiplicando per 4 i tre valori qui sopra, abbiamo 9,96, 11,96 e 15,96 euro, contro gli attuali 7,99, 10,99 e 13,99 euro mensili che paghiamo in Italia.

Il problema è infatti che i nuovi clienti in Austria al momento possono abbonarsi solo ai piani settimanali, ed è questo che rende i frequenti test di Netflix così antipatici: non sono equi. Ricordate questa estate quando in Italia è stato disponibile per qualche settimana il piano Ultra a 17€? Anche in quel caso si trattava solo di “un’indagine di mercato”, ma chi si fosse abbonato con la tariffa Ultra in quel periodo avrebbe comunque pagato per un piano scomparso di lì a poco. Ed il commento in merito dell’azienda è sempre lo stesso: testiamo nuove opzioni di pagamento per rendere Netflix più accessibile. Peccato che questi test vengano fatti su utenti ignari di parteciparvi.

Netflix is ​​currently testing various payment options in small, selected areas. The goal is to make Netflix more enjoyable and accessible to people around the world. In this case, we will easily test different payment options to better understand which payment options members find useful. These tests usually vary in the duration of the test and in the area, so not every potential user performs such test functions.

Via: SmartdroidFonte: Caschys