Apple fa scendere i prezzi della concorrenza: Amazon Music HD cala del 33%

Nicola Ligas - Di fatto Amazon Music Unlimited diventa in alta qualità: a te la palla, Spotify!

Il più grande salto di qualità della storia di Apple Music è realtà da pochi minuti (per la precisione entrerà in vigore da giugno: oggi c’è stato solo l’annuncio), con Dolby Atoms e audio lossless, ed Amazon è già pronto a rispondere, anche se in questo caso è il colosso dell’e-commerce a dover rincorrere Apple.

Amazon ha infatti due servizi di streaming musicale: la versione per così dire “base”, chiamata Music Unlimited, dal costo di 9,99€/mese, e quella con audio lossless, chiamata Amazon Music HD. Quest’ultimo è stato tra l’altro recentemente oggetto di una gustosa promo con 3 mesi gratis, e ora viene scontato permanentemente a 9,99€ al mese, contro i 14,99 euro precedenti. Una riduzione di ben il 33%, che lo porta esattamente in linea con i prezzi Apple Music, anche se quest’ultimo ha il supporto Dolby Atmos che invece manca nel servizio di Amazon.

Lossless is the new standard

In pratica, Amazon Music Unlimited diventa lossless, unificando di fatto i servizi di streaming musicali di Amazon, che al momento hanno comunque ancora due pagine e due nomi distinti (Music Unlimited / Music HD), sebbene il prezzo della versione lossless sia già stato aggiornato a 9,99€/mese. (I clienti Prime possono tra l’altro abbonarsi ad Unlimited per 99 euro all’anno, risparmiando di fatto 2 mesi.)

E spotify? La sua attesa versione Hi-Fi, ovvero con audio lossless, è stata annunciata qualche mese fa e dovrebbe arrivare entro fine anno. Qualcosa ci dice che adesso il suo lancio sarà accelerato il più possibile, e che costerà esattamente 9,99€ al mese. Vogliamo scommettere?

P.S. Tidal non pervenuto, al momento.

  • ILCONDOTTIERO

    Tutti questi giochetti del Atoms , Ciccio basticci per accoltare cosa poi ? Con cosa ? Ma ci rendiamo conto che qualsiasi cosa mettono dentro è un plus de che ?? Ma che prima si sentiva male ?? Perché tutte queste trovate pubblicitarie di plug-in audio con nuovi protocolli di compressione diverse etc.
    Il lossless è dieci anni che c’è ma che ci stiamo a piar x il di dietro ? Prima lo chiamavano in un’altro modo ….