Con qualche anno di ritardo, Spotify si ricorda delle playlist collaborative

Con qualche anno di ritardo, Spotify si ricorda delle playlist collaborative
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

Dopo averle introdotte nel 2020 praticamente in contemporanea con YouTube Music, Spotify sta aggiornando le sue playlist collaborative con nuove funzioni in arrivo questa settimana.

Le playlist collaborative consentono a più utenti di creare mix insieme e le novità permetteranno un maggiore controllo sulla condivisione. Queste le caratteristiche principali dell'aggiornamento:

  • possibilità di invitare o rimuovere gli utenti
  • possibilità di impostare le playlist collaborative come private. In questo modo nessuno potrà ascoltare, cercare o visualizzare le liste tranne le persone a cui si è concesso l'accesso.

L'aggiornamento consentirà quindi di aggiungere o rimuovere chi può lavorare sulle playlist e chi può seguirle e, come detto sopra, arriverà a partire dalla settimana in corso.

Via: Engadget
Mostra i commenti