Disney+, episodi delle serie TV rilasciati settimanalmente: per questo costa meno di Netflix?

Lorenzo Delli -

Disney+ vs. Netflix: di servizi di streaming ce ne sono molti, ma è inutile girarci troppo intorno, quello di Disney cerca di sfidare lo strapotere di Netflix proponendo un catalogo ricco di novità (e di grandi classici) e un prezzo mensile a dir poco stracciato. Si parla di 6,99$ al mese per contenuti in 4K HDR con la possibilità di visione su 4 schermi in contemporanea, un massimo di 10 dispositivi registrabili e 7 diversi profili (compresi quelli apposta per i più piccoli). Netflix per 4 schermi in contemporanea e contenuti 4K HDR chiede 15,99€ al mese, più del doppio di quanto chiesto da Disney. Ma come fa Disney a proporre un’infrastruttura simile a quella di Netflix proponendo prezzi molto più bassi? Potrebbero esserci un paio di spiegazioni piuttosto plausibili.

Secondo quanto riportato da TVLine, portale che cita fonti rimaste anonime, Disney+ potrebbe proporre i vari episodi delle sue serie TV originali a cadenza settimanale. Un modello quindi ben diverso da quello di Netflix che si applicherebbe, a detta della fonte, a tutte le serie proposte sul catalogo. E ancora non sappiamo da quanti episodi saranno composte queste serie: si applicherà un “modello Netflix“, con stagioni composte da un numero di episodi che oscilla intorno al numero 10, o saranno popolate da ben più episodi? In ogni caso la scelta di proporre gli episodi su base settimanale potrebbe in parte spiegare il prezzo più contenuto. Di fatto per godersi una serie completa rimanendo in pari settimanalmente, l’utente è “obbligato” a mantenere l’abbonamento per più mesi consecutivi. Su Netflix invece ci si può abbonare per un mese, in modo da godersi la nuova stagione della propria serie preferita, per poi disdire subito.

LEGGI ANCHE: Ewan McGregor sarà di nuovo Obi-Wan Kenobi in una serie Star Wars esclusiva!

Il discorso vale ovviamente per i primi mesi/anni di vita di Disney+, anche se si applicherà poi a tutte le nuove serie che via via Disney produrrà e proporrà in catalogo. L’altra spiegazione è da ricercarsi nel catalogo. Per quanto Disney+ sulla carta proponga contenuti esclusivi piuttosto popolari e ricercati, il catalogo inizialmente sarà molto più scarno rispetto a quello proposto da Netflix. È vero, la battaglia non è tanto sulla quantità quanto più sulla qualità, ma ha senso proporre un prezzo più basso offrendo di fatto un catalogo più contenuto.

Fonte: TVLine