Disney+ in Europa nel 2020 a 6,99$ al mese: serie originali Marvel e Star Wars, 500 film, tutti i Simpson e molto altro

Lorenzo Delli -

Disney+ è stato svelato nella sua quasi interezza in una conferenza per gli investitori che ha ovviamente catalizzato l’attenzione di tutto il mondo. Per chi ancora non lo conoscesse, Disney+ è il servizio di streaming di casa Disney che ospiterà tutti i materiali originali della celebre etichetta statunitense (Pixar, Marvel, LucasFilm e così via) e anche tutto ciò che si è aggiunto alle già enormi proprietà intellettuali della società dopo l’acquisizione di 20th Century Fox.

Nella conferenza sono stati finalmente svelati i dettagli più importanti a riguardo del servizio di streaming, ovvero la finestra di lancio e soprattutto i prezzi previsti almeno per quanto riguarda i primi anni di vita del servizio. Ma ci si è soffermati anche sugli aspetti che riguardano l’usabilità del servizio, le piattaforme su cui sarà possibile guardarlo e tanti altri dettagli. Vediamo di fare un po’ il punto della situazione.

LEGGI ANCHE: Si chiama Red Carpet Home Cinema, ed è il Netflix per i ricchi (molto ricchi)

Iniziamo dalla finestra di lancio con un’immagine che va a riepilogare la timeline proposta da Disney. Negli Stati Uniti Disney+ debutterà il 12 novembre prossimo, tra qualche mese quindi. E per quanto riguarda l’Europa e l’Italia?

Se ne riparla nei primi due quarti del 2020, tra gennaio e giugno quindi. L’Italia è quasi sicuramente inclusa tra i paesi europei visto che la divisione italiana Disney ha già allestito un sito ufficiale con varie informative in italiano e la possibilità di iscriversi ad una mailing list dedicata per tenere sotto controllo le novità. E per quanto riguarda il prezzo? Sappiamo quale sarà il costo previsto per i cittadini statunitensi.

6,99$ al mese, altrimenti 69,99$ l’anno, ovvero circa 5,83$ al mese: un prezzo che riteniamo piuttosto contenuto, anche in relazione ai competitor presenti sul suolo americano (HBO Now ad esempio costa 14,99$ al mese) o a quelli presenti in Italia.

Rimane da stabilire se sarà possibile condividere l’abbonamento, se ci saranno più fasce di prezzo come per Netflix e quale sarà appunto la qualità video dei contenuti ospitati su Disney+, tutti dettagli che al momento non è dato sapere. A proposito della condivisione però sappiamo già che sarà possibile creare più profili di utilizzo, anche in modo da influenzare i suggerimenti che la piattaforma ci proporrà in base agli show e ai film già visti. Ma quali saranno i contenuti ospitati dalla piattaforma? Ovviamente Disney punta forte sui contenuti Marvel e Star Wars, ecco alcuni esempi:

  • WandaVision – Serie TV Marvel con Elizabeth Olsen e Paul Bettany nei panni di Wanda Maximoff e Visione
  • The Falcon and The Winter Soldier – Serie TV Marvel con Anthony Mackie e Sebastian Stan
  • Loki – Serie TV Marvel con Tom Hiddleston
  • Hawkeye – Serie TV Marvel con Jeremy Renner
  • Cassian Andor (titolo non definitivo) – Serie TV Star Wars che vede il ritorno di Diego Luna nei panni di Cassian di Rogue One
  • The Mandalorian – Serie TV Star Wars diretta da Jon Favreau
  • Star Wars: The Clone Wars – Serie animata già celebre, in arrivo la 7° stagione
  • Docuserie Star Wars – Un documentario a puntate con i dietro le quinte della saga cinematografica

Non mancheranno comunque tanti altri contenuti originali come il film Noelle con Anna Kendrick e Bill Hader, il film originale Timmy Failure, il film (o serie?) Stargirl basato sull’omonimo romanzo, il film originale Togo con Willem Dafoe, un live action dedicato a Lilli e il Vagabondo e non finisce qui.

Ci saranno infatti anche oltre 250 ore di contenuti firmati NatGeo, la serie The World According to Jeff Goldblum, 5.000 episodi tratti da Disney Channel e oltre 100 film originali sempre tratti da Disney Channel e tutte le serie de I Simpson. Non mancheranno ovviamente tutti i film di Star Wars e, immaginiamo, anche tutte le produzioni Marvel.

Si contano al lancio 25 serie TV originali, 500 film (tra cui più di 100 tra le recenti produzioni a marchio Disney) e tutte le stagioni dei Simpson. Entro 5 anni dal lancio le serie originali dovrebbero superare quota 50, con oltre 10.000 episodi di serie già andate in onda nel passato e una libreria di film ancora più ampia.

Cosa ci rimane da dire? Quali sono i dispositivi supportati e come si presenta l’interfaccia. Disney conta ovviamente di proporre la piattaforma su quasi tutti i dispositivi che di solito si trovano nelle case degli utenti: smart TV, console, PC tramite browser, app dedicate per Windows e macOS, box dedicati agli streaming e così via. Al momento i dispositivi sicuri sono PS4 di Sony e Roku, oltre al supporto per Chromecast e Android TV. Siamo sicuri che all’appello non mancheranno anche i dispositivi mobili con Android e iOS.

L’interfaccia si presenta in modo simile a tanti altri servizi di streaming attualmente disponibili. Il pensiero vola a Netflix, anche considerata l’interfaccia TV che si è aggiornata non troppo tempo fa. Troviamo quindi una home ricca di contenuti con pulsanti dedicati per sezioni tematiche, la barra di navigazione laterale, schede con immagini accattivanti per i vari contenuti e così via. Vi terremo sicuramente aggiornati sulle novità future riguardanti Disney+. Che ne pensate di quanto svelato finora?

Disney+ – Tutto sulla piattaforma di streaming

Se volete rimanere aggiornati a riguardo delle novità di Disney Plus, gli annunci e tutto ciò che concerne il nuovo servizio vi invitiamo a seguire la nostra pagina dedicata, che trovate seguendo il link presente nel titolo di questo paragrafo, dove troverete tutte le info utili del caso.

  • Gunny35

    Finalmente tutto quello che non mi interessa in un un’unica piattaforma