Dove vedere la Serie A, in streaming e non

Dove vedere la Serie A, in streaming e non
SmartWorld team
SmartWorld team

È finalmente iniziata la settimana che segnerà il ritorno del campionato di calcio di Serie A. La partita inaugurale che vedrà impegnata allo stadio San Siro l’Inter campione d’Italia contro il Genoa – fischio d’inizio in programma sabato 21 agosto alle ore 18:30 – spalancherà le porte ad un torneo pieno di stravolgimenti. E non ci riferiamo soltanto alle rivoluzioni in panchina, ai nuovi acquisti od agli addii illustri, ma anche e soprattutto al ritorno dei tifosi sugli spalti (sia pure con le limitazioni imposte dall’emergenza pandemica, tra Green Pass e capienza ridotta) e alle novità in TV.

Rispetto a tre mesi fa, la Serie A è cambiata ed è cambiato pure il modo di guardarla.

Dopo un dominio lungo diciotto anni, Sky ha infatti perso l’esclusività nel trasmettere gli incontri del massimo campionato calcistico italiano e a far la parte del leone sarà stavolta Dazn, grazie anche alla collaborazione con Tim. Vediamo dunque cosa occorre per vedere la prossima stagione della Serie A e tifare la propria squadra del cuore dal divano di casa.

Come vedere la Serie A su Dazn

Come anticipato, spetterà a Dazn recitare il ruolo di attore principale nella trasmissione delle partite del campionato italiano di calcio della Serie A.

La piattaforma dello sport in streaming trasmetterà ogni settimana tutti gli incontri del torneo, di cui sette in esclusiva e tre in co-abitazione con Sky. Almeno per le prossime tre stagioni sportive.

L’abbonamento a Dazn ha un costo di 29,99 euro al mese, può essere sottoscritto e rimosso in qualsiasi momento e permetterà di guardare tutte le partite tramite smart TV (o TV con chiavetta) e sui vari dispositivi (tra cui gli immancabili smartphone, tablet e computer). L’offerta dell’emittente include, oltre al massimo torneo calcistico italiano, la Serie B, il campionato spagnolo della Liga, il meglio della coppa nazionale inglese della FA Cup, il campionato americano Mls, nonché la Coppa Libertadores e la Coppa Sudamericana e la Champions League femminile. Per gli amanti dello sport è pure compresa la MotoGP, la boxe, il football americano della Nfl, la Ufc, l’Indycar e la Champions League di pallavolo.

L’abbonamento a Dazn permette di guardare lo stesso contenuto su due dispositivi in contemporanea e registrare all’interno della piattaforma un totale di sei dispositivi. L’emittente avrà pure a disposizione un canale sul digitale terrestre: si chiama Dazn Channel ed è accessibile agli abbonati Dazn digitando il numero 409 sul telecomando del televisore.

Come vedere la Serie A su Sky

A partire da quest’anno e per le prossime tre stagioni sportive, Sky avrà un ruolo secondario nella trasmissione delle partite della Serie A. La piattaforma satellitare fondata da Rupert Murdoch permetterà di guardare soltanto tre incontri a settimana: il match di anticipo del sabato alle ore 20:45, il lunch match della domenica alle ore 12:30 e il monday night del lunedì alle ore 20:45.

L’impoverimento dell’offerta legata al massimo campionato italiano di calcio ha inevitabilmente comportato una variazione dei listini. Il pacchetto “Sky Calcio”, gratuito fino al prossimo 30 settembre, avrà infatti un costo mensile di 5 euro, anziché 15,20 euro al mese.

Su Sky ci sarà comunque tanto calcio europeo: oltre alla Serie A, sarà infatti possibile assistere ai migliori incontri della Premier League, Bundesliga e la League 1, con il PSG di Leo Messi e delle super-star calcistiche; inclusa pure la Serie B.

Come vedere la Serie A su Now TV

Come Sky, anche Now TV (la piattaforma online del colosso guidato da Robert Murdoch) è costretta a variare la propria offerta. Il pacchetto “Now Pass Sport” ha un costo di 14,99 euro al mese (anziché 29,99 euro mensili), è disattivabile in qualsiasi momento e permetterà di guardare le tre partite a settimana della Serie A trasmesse da Sky, come pure la Serie B, le 121 gare di Champions League, l’Europa League, la Conference League e il meglio della Premier League, Bundesliga e League 1. Compresi nell'abbonamento tutti i Gran Premi di Formula 1 e della MotoGP, il tennis internazionale e la NBA.

I contenuti potranno essere riprodotti su una molteplicità di dispositivi: agli immancabili smart TV, PC, smartphone e tablet si aggiungono infatti prodotti come Now Smart Stick, Fire TV, Apple TV, Google Chromecast, Vodafone TV e le console videoludiche Xbox e Playstation.

Come vedere la Serie A su Timvision

Infine, la novità Timvision. Grazie all’accordo con Dazn, la piattaforma di streaming di proprietà dell’operatore telefonico italiano trasmetterà tutte le partite della serie A accedendo direttamente all’app Dazn. Essendo comunque un aggregatore di contenuti, il servizio di Tim metterà anche a disposizione l’app Infinity+ di Mediaset per la visione di 104 partite della Champions League.

È possibile vedere la Serie A su Timvision sottoscrivendo uno specifico abbonamento (vale a dire il pacchetto “Timvision calcio e sport”) al prezzo scontato di 29,99 euro al mese per i primi dodici mesi (l'offerta promozionale scadrà il 31 agosto); dal primo settembre 2022 il costo passerà a 34,99 euro al mese. Tale esborso dovrà essere sommato al contributo d’attivazione di 19,99 euro una tantum e ai 3 euro al mese per dodici mesi già inclusi nel costo totale mensile dell'offerta, ammontante quindi a 55,99 euro.

La sottoscrizione del pacchetto "Timvision calcio e sport" darà diritto alla ricezione in comodato d'uso gratuito del decoder Timvision Box per guardare online tutti i contenuti dal proprio televisore di casa. Sarà comunque garantito un ampio ventaglio di dispositivi compatibili, dalle smart TV agli smartphone e tablet, passando per numerosi altri dispositivi come Apple TV, Amazon Fire Stick e Chromecast.

Commenta