È stata la mano di Dio: cosa aspettarsi dal film di Paolo Sorrentino in arrivo su Netflix

È stata la mano di Dio è il nuovo film di Paolo Sorrentino in arrivo su Netflix: scopriamo subito la trama, il cast e la data d'uscita.
È stata la mano di Dio: cosa aspettarsi dal film di Paolo Sorrentino in arrivo su Netflix
SmartWorld team
SmartWorld team

È stata la mano di Dio è il nuovo film diretto da Paolo Sorrentino, il regista italiano Premio Oscar. Il cineasta torna con un film personale, intimo e autobiografico, in cui viene ripercorsa la sua adolescenza. Si tratta di un film diverso rispetto ai precedenti progetti. Lo stesso Sorrentino considera infatti È stata la mano di Dio come "un nuovo inizio".

La trama del film È stata la mano di Dio

Un racconto di destino e famiglia. È stata la mano di Dio racconta la storia di Fabietto – un ragazzo che lotta per trovare il suo posto nel mondo - nella tumultuosa Napoli degli anni '80.

La vita del protagonista viene stravolta da due eventi. Il primo è l'arrivo di Maradona, il calciatore che con le sue straordinarie prodezze ha conquistato gli appassionati di calcio. L'altro è un drammatico incidente che cambia la vita di Fabietto e gli indica la strada per il futuro.

Il cast del film "È stata la mano di Dio".

Il cast del film "È stata la mano di Dio".

Fonte: Netflix

Il cast

Da chi è composto il cast di questo film? Il giovanissimo Filippo Scotti presta il volto a Fabietto Schisa, il personaggio principale. Grazie a questa sua interpretazione, ha vinto il Premio Marcello Mastroianni durante la 78ª Mostra internazionale di Venezia.

Questo giovane attore ha recitato già nelle serie TV 1994 e Luna nera.

Toni Servillo – indicato dal New York Times come uno tra i più grandi attori dei primi vent'anni del XXI secolo - è Saverio Schisa. Questo interprete, che ha più volte lavorato insieme a Sorrentino, ha recitato in diversi film di successo, tra cui Morte di un matematico napoletano, L'uomo in più, Gomorra, Il divo, Bella addormentata, La grande bellezza e Loro.

Gli altri componenti del cast sono Teresa Saponangelo, Luisa Ranieri, Marlon Joubert, Renato Carpentieri, Massimiliano Gallo, Betti Pedrazzi, Biagio Manna, Ciro Capano, Enzo Decaro, Lino Musella e Sofya Gershevich.

È stata la mano di Dio: il regista

Dietro alla macchina da presa troviamo Paolo Sorrentino, un celebre regista italiano. Il cineasta, durante la sua carriera, ha conquistato diversi premi, tra cui un Premio Oscar, quattro European Film Awards, un Premio BAFTA, cinque David di Donatello, otto Nastri d'argento e due Globi d'Oro.

Il cineasta – nato a Napoli nel 1970 – ha debuttato sul grande schermo nel 2001 con il lungometraggio L'uomo in più (presentato nella sezione Cinema del Presente alla Mostra del Cinema di Venezia 2001). Nel 2008 arrivò Il divo, il film ispirato alla figura di Giulio Andreotti, accolto positivamente dalla critica internazionale. Il suo primo film in lingua inglese è stato This Must Be the Place (vincitore del David di Donatello per la migliore sceneggiatura), con Sean Penn nei panni del protagonista.

Nel 2013, in occasione della 66ª edizione del Festival di Cannes, viene presentato il film La grande bellezza. La pellicola è stata diretta da Paolo Sorrentino; mentre la sceneggiatura è stata scritta dal regista insieme a Umberto Contarello. Il film, accolto positivamente dalla critica cinematografica internazionale, ha ottenuto diversi riconoscimenti, tra cui il Premio Oscar per il Miglior film straniero.

Gli altri film diretti da Paolo Sorrentino sono: Loro, Youth - La giovinezza, L'amico di famiglia e Le conseguenze dell'amore. Nel 2016 ha anche diretto la serie TV The Young Pope, seguita da The New Pope (2020).

Data d’uscita e trailer

È stata la mano di Dio, l'atteso film di Paolo Sorrentino, uscirà il 24 novembre 2021 in alcuni cinema selezionati e il 15 dicembre su Netflix. Il 19 agosto 2021, la piattaforma di streaming ha diffuso il teaser trailer ufficiale, che trasporta gli spettatori nella tumultuosa Napoli degli anni '80, filtrata con gli occhi di un ragazzo.

Venezia 78

Il nuovo lungometraggio di Sorrentino è stato presentato in anteprima il 2 settembre 2021 in concorso alla 78ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia. La critica internazionale promuove È stata la mano di Dio. The Hollywood Reporter scrive:

L'opera di un regista che padroneggia interamente le sue capacità, prima le caleidoscopiche vignette di vita domestica che rendono la prima metà una delizia attraverso la variazione del tono, poi una tragedia spinge a passare a uno stato d'animo più riflessivo.

Durante la 78ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia sono stati due i riconoscimenti ottenuti dal film:

  • Leone d'argento - Gran premio della giuria a Paolo Sorrentino;
  • Premio Marcello Mastroianni a Filippo Scotti.

Commenta