Gli artisti potranno caricare direttamente i loro brani su Spotify: già possibile su invito, presto per tutti (foto)

Vincenzo Ronca

Spotify, la piattaforma di streaming musicale più grande sul mercato grazie ai 83 milioni di utenti paganti, ha annunciato di voler aprire l’upload diretto dei brani agli artisti nell’immediato futuro. Sarebbe una svolta di particolare rilevanza per la piattaforma, che fino ad oggi ha permesso il caricamento dei brani soltanto tramite intermediari.

Finora, gli artisti si sono avvalsi di etichette digitali o servizi di terze parti a pagamento per caricare i propri brani su Spotify. Tutto questo è destinato a cambiare grazie alla nuova funzionalità che verrà introdotta su Spotify for Artists: come potete vedere dalla prima immagine riportata nella galleria in basso, gli artisti potranno gestire la data di rilascio, le illustrazioni associate e informazioni accessorie.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Mi Toothbrush, la recensione

Il servizio sarà completamente gratuito e Spotify incoraggerà gli artisti a caricare in anticipo (almeno 5 giorni) i contenuti rispetto alla data di rilascio ufficiale: questo permetterà alla piattaforma di verificare che non vi siano violazioni di diritti, duplicati o errori e allo stesso tempo permetterà agli artisti di gestire con più comodità il rilascio ufficiale dei propri brani o album.

Dal punto di vista economico, Spotify ha annunciato di offrire agli artisti che aderiranno a questa modalità di pubblicazione il 50% dei proventi relativi netti ed il 100% dei diritti d’autore; una scelta sicuramente equa alla luce dell’attuale accordo di Spotify con Universal Music Group, che prevede per gli artisti tra il 52% e 55% delle entrate nette.

La nuova funzionalità è in fase beta al momento, possono usarla solo gli artisti che sono stati invitati a farlo. Questa fase permetterà a Spotify di svilupparla secondo le esigenze degli artisti stessi e presto verrà rilasciata pubblicamente per tutti coloro che vorranno usarla.

Via: The Verge