Huawei Music è pronto a sbarcare in Europa: riuscirà a distinguersi dal resto? (foto)

Giovanni Bortolan

Continua il cammino di Huawei verso il consolidamento del proprio ecosistema anche nei mercati all’infuori di quello cinese. Dopo quasi due anni dall’annuncio ufficiale, finalmente il servizio di streaming musicale Huawei Music sta finalmente arrivando in Europa.

Ricalcando fortemente l’impostazione dei servizi concorrenti, Huawei Music permette di creare playlist, ascoltare musica e scaricarla per la riproduzione offline e non mancano alcune funzioni esclusive come la modalità Party e i design personalizzati. A prima occhiata il catalogo musicale sembra piuttosto ampio, anche se non paragonabile ai più blasonati (e avviati) Spotify e Apple Music.

Dal punto di vista della qualità audio, il servizio di streaming è in linea con la concorrenza, non manca infatti l’output 320 kbit/s, anche se il massimo possibile sale a 640 kbit/s (difficilmente si troveranno brani compatibili a catalogo, allo stato attuale delle cose). Come per gli altri provider, il servizio è disponibile previo pagamento di una quota mensile di 9,99€ attraverso il proprio account Huawei. L’unico metodo di pagamento accettato al momento è la carta di credito.

LEGGI ANCHE: Senza saperlo, anche voi potreste avere al polso un wearable Huami

Huawei Music è disponibile al download gratuito tramite lo store proprietario AppGallery, anche se in alcuni terminali Huawei e Honor risulta già installata. L’installazione è possibile anche su dispositivi Android non appartenenti al marchio citato prima: sarà sufficiente scaricare l’app tramite il sito ufficiale.

Fonte: Huaweiblog.de