I podcast in abbonamento di Spotify arrivano quasi in tutto il mondo (Italia compresa)

I podcast in abbonamento di Spotify arrivano quasi in tutto il mondo (Italia compresa)
Vito Laminafra
Vito Laminafra

Ad aprile di quest'anno, Spotify ha iniziato il rilascio (dapprima solo negli Stati Uniti) di una funzione legata ai podcast: si tratta di una sezione di contenuti esclusivi, riproducibili dagli utenti previo abbonamento mensile al singolo show, in maniera simile a servizi come Patreon.

Adesso l'azienda ha deciso che è arrivato il momento di portare tutto ciò anche oltreoceano: Podcast Subscriptions è dunque disponibile in diverse nazioni, Italia compresa (in basso trovate la lista completa). Per i creator americani che hanno già attivato tale feature non ci sarà alcun cambiamento, se non l'opportunità di avere utenti "premium" anche da altre parti del mondo.

Per tutti gli altri invece, Spotify ha creato dei tool che permettono di gestire tutta la parte di sottoscrizione e di scegliere le varie possibilità di prezzo. Degna di nota la possibilità per i creatori dei podcast di ricevere l'intero compenso derivante dalle sottoscrizioni (escluse le tasse delle transazioni) fino al 2023, anno dopo il quale Spotify tratterrà il 5% di commissioni.

Questa la lista completa degli Stati:

  • Australia
  • Nuova Zelanda
  • Hong Kong
  • Singapore
  • Belgio
  • Bulgaria
  • Cipro
  • Repubblica Ceca
  • Danimarca
  • Estonia
  • Finlandia
  • Grecia
  • Irlanda
  • Italia
  • Lettonia
  • Lituania
  • Lussemburgo
  • Malta
  • Olanda
  • Norvegia
  • Polonia
  • Portogallo
  • Romania
  • Slovacchia
  • Slovenia
  • Spagna
  • Svezia
  • Svizzera
  • Regno Unito

A partire dal 22 novembre, verranno aggiunti i seguenti paesi: Canada, Germania, Austria, Francia.

Fonte: Spotify

Commenta