Netflix festeggia 5 anni di download e spiega come usarli al meglio

Netflix festeggia 5 anni di download e spiega come usarli al meglio
Nicola Ligas
Nicola Ligas

Era il 2016, quando Netflix rendeva disponibile ai suoi abbonati la funzione download per dispositivi mobili, che consente di scaricare episodi di serie TV e film per poterli vedere anche in assenza di connessione. Per qualcuno può essere una cosa di poco conto, ma soprattutto per chi viaggi molto è un vero toccasana.

Pensate che nel Sud-Est asiatico ciascun abbonato esegue in media 29 download ogni mese, praticamente uno al giorno. I titoli più richiesti, ultimamente, sono Squid Game (ovviamente), Maid, You (terza stagione) e The Guilty

Offerte Amazon

Forse però nemmeno chi usi spesso il servizio sa di preciso quante funzioni siano state aggiunte nel corso del tempo, e allora ecco un utile ripassino di quelle più importanti.

  • Smart Downloads: attivabile nelle impostazioni dell'app per Android ed iOS, questa funzione scarica automaticamente l'episodio successivo a quello che avete visto, cancellando l'episodio precedente. Il download avviene via Wi-Fi, in modo da evitare potenziali addebiti, ma facendo sì che non siate a corto di contenuti nel momento del bisogno.
  • Download per te: simile alla precedente, in questo caso però è l'app che sceglie automaticamente cosa scaricare per l'utente, in base alla sua attività di visione. È un altro modo per non essere mai a corto di contenuti potenzialmente interessanti, che potete gestire sempre dalle impostazioni dell'app in modo che questi non occupino troppo spazio sul vostro smartphone.

  • Download parziali: lanciata pochi mesi fa, permette di vedere anche i titoli parzialmente scaricati, magari in seguito alla perdita del segnale Wi-Fi. Non arriverete fino in fondo, ma almeno qualcosa avrete. Il download ripartirà in automatico una volta che sarete nuovamente connessi.

Fonte: Netflix

Commenta