Netflix ha licenziato 150 dipendenti

Netflix ha licenziato 150 dipendenti
Antonio Lepore
Antonio Lepore

Netflix ha licenziato 150 dipendenti allo scopo di ridurre i costi a seguito del calo di abbonati. Secondo quanto riportato da Deadline, inoltre, tra questi dipendenti figura anche qualcuno con un incarico di un certo livello. Soltanto qualche settimana fa, tra l'altro, la piattaforma di streaming aveva licenziato anche una parte dello staff editoriale di Tudum, il fan site lanciato recentemente.

A riguardo, un portavoce della società ad Engadget ha dichiarato: "Il rallentamento della crescita dei ricavi significa che dobbiamo anche rallentare la crescita dei costi come azienda. Quindi, purtroppo, oggi lasciamo andare circa 150 dipendenti, per lo più con sede negli Stati Uniti. Questi cambiamenti sono causati principalmente dalle esigenze aziendali piuttosto che dalle prestazioni individuali. Dunque, stiamo lavorando duramente per supportarli in questa transizione molto difficile".

Infine, sempre con l'intenzione di ridurre i costi, la società di streaming avrebbe anche tagliato una serie di progetti su serie animate. Secondo Variety, invece, questi progetti sarebbero stati abbandonati per motivi creativi.

Via: EnGadget
Fonte: DeadLine
Mostra i commenti