Netflix continua a perdere abbonati: ora tocca anche a quelli "di lunga data"

Netflix continua a perdere abbonati: ora tocca anche a quelli "di lunga data"
Vito Laminafra
Vito Laminafra

Non è sicuramente un buon periodo per Netflix: il colosso dello streaming ha infatti dovuto licenziare 150 persone per ridurre i costi e, nello scorso trimestre, ha perso abbonati per la prima volta. Un nuovo report evidenzia come ultimamente siano gli "abbonati più fedeli" ad abbandonare la piattaforma.

Secondo quando dichiarato dalla società di ricerca Antenna, nel primo trimestre del 2022 la percentuale di abbonati da più di tre anni che hanno deciso di annullare il proprio abbonamento era del 13%: si tratta di un valore decisamente alto, considerando soprattutto che, prima del nuovo anno, questa percentuale era pari al 5%. Cala invece la percentuale di nuovi utenti che abbandonano il servizio: nello scorso trimestre era del 60%, contro il 64% dell'ultimo trimestre del 2021.

In generale, le cancellazioni complessive sono salite a 3,6 milioni, contro i 2,5 milioni dei cinque trimestri precedenti al primo del 2021. Questa perdita d'interesse in Netflix non è però condivisa da altri servizi di streaming: in questi primi mesi del 2022, Paramount+, Peacock e Disney+ hanno registrati numeri molto buoni. Secondo Antenna, c'è una correlazione diretta tra l'aumento di prezzi di Netflix e il numero di abbonati che decide di disdire l'abbonamento.

Via: 9to5Mac
Mostra i commenti