Brutte notizie: Netflix ha appena aumentato i prezzi degli abbonamenti per l’Italia

Lorenzo Delli -

Il momento è infine giunto: come preventivato tra l’altro in questi giorni, Netflix Italia ha davvero aumentato i prezzi per gli abbonamenti in Italia. La tariffa base, ovvero quella che permette la visione su un solo schermo di contenuti in SD (inferiore a 720p), rimane invariata, 7,99€ al mese. Sono le altre due, le più usate, ad aumentare.

Il piano Standard, che permette la visione di contenuti full HD su due schermi contemporaneamente passa dai 10,99€ classici a 11,99€ (un aumento di un euro quindi). Quella Premium, 4 schermi contemporaneamente e contenuti 4K HDR, passa da 13,99€ a 15,99€ (un aumento di due euro).

LEGGI ANCHE: Novità Netflix Luglio 2019

Cerchiamo adesso di capire da quando scatteranno questi abbonamenti. Se cercate di abbonarvi oggi vedrete già i nuovi prezzi, come indicato anche dallo screenshot sottostante. I già utenti riceveranno una notifica via email o direttamente dall’applicativo con almeno un mese di anticipo rispetto all’applicazione delle nuove tariffe, come riportato dai colleghi de La Stampa. In effetti proprio stamattina abbiamo rinnovato un abbonamento al prezzo classico (13,99€). Aggiorneremo l’articolo appena arriverà la notifica di Netflix riguardante l’aumento.

Come indicato in questi giorni i nuovi abbonati, o meglio alcuni dei nuovi abbonati, potranno tornare ad usufruire di un periodo variabile di prova gratuita (7, 14 o 30 giorni). Netflix Italia si è espressa a tal proposito: “Stiamo testando la disponibilità e la durata di una prova gratuita per capire meglio come i consumatori valutano Netflix. Questi test tipicamente variano in termini di durata e paesi, e potrebbero non diventare permanenti”. La società giustifica l’aumento puntando come al solito sui tanti contenuti originali in arrivo o in fase di produzione. Pensate che solo nel 2018 circa 9.000 persone (ben 50.000 in Europa) hanno lavorato alla realizzazione di produzioni originali, alcune già arrivate in catalogo. L’aumento in Italia comunque arriva dopo che Netflix aveva già applicato degli incrementi ai costi degli abbonamenti nel Regno Unito e negli Stati Uniti.