Record di iscritti per Netflix: anche la concorrenza punterà sul binge watching?

Cosimo Alfredo Pina -

Dopo gli ottimi risultati del Q3, Netflix pubblica anche quelli del Q4 2016, ossia l’ultimi tre mesi dell’anno. In questo periodo il colosso dello streaming ha battuto ogni suo record in termini di nuovi iscritti con 7,04 milioni. Un bel salto rispetto ai 5,59 milioni del Q4 2015.

Buona parte di questo flusso di utenti è dovuto alla crescita internazionale di Netflix; ben 5,12 milioni sul totale sono fuori dagli USA, dove avrebbe avuto successo grazie principalmente alle produzioni originali. Ottime anche le entrate arrivate a quota 2,48 miliardi di dollari, il 36% in più rispetto all’ultimo trimestre dell’anno precedente.

LEGGI ANCHE: Scordatevi Netflix (e non solo) su Nintendo Switch

La cosa ha convinto molto gli investitori, così tanto che il titolo è salito a 133$ per azione, altra cifra record per Netflix. I primati per il popolare servizio di streaming continueranno con l’anno appena iniziato, durante il quale prevede di spendere ben sei miliardi di dollari per la produzione di 1.000 ore di programmazione originale.

Sulla base di questo successo Netflix ha spiegato che si aspetta che la competizione inizi presto a copiare ed apre la prospettiva che altri servizi di streaming vogliano sfruttare il successo del binge watching, rilasciando gli episodi di nuove stagioni di serie TV tutti nello stesso momento.

Per ora questa resta un’ipotesi, mentre quello che è certo è che anche nel 2017 difficilmente avremo difficoltà a trovare qualcosa che ci interessi da vedere in TV, sia questa quella convenzionale o in streaming.

Fonte: The Verge