Netflix vara il suo progetto più ambizioso di sempre: uno spy thriller da 200 milioni di dollari con Gosling e Evans

Edoardo Carlo Ceretti L'intenzione è di dare il via ad una saga che raggiunga in popolarità quella di James Bond.

The Gray Man è il nome su cui Netflix ha deciso di puntare forte, per il suo definitivo salto di qualità nell’industria cinematografica. E per farlo non baderà a spese: il budget stanziato è di 200 milioni di dollari, i protagonisti saranno due fra gli attori più quotati al mondo e anche per la regia ha puntato il meglio che si possa trovare.

Il nuovo film, appartenente al genere spy thriller, sarà basato sull’omonima serie di romanzi nata dalla mente di Mark Greaney e seguirà le avventure di Court Gentry, alias The Gray Man, un ex agente della CIA diventato sicario. Se il primo film avrà il successo sperato da Netflix, si apriranno le porte per una vera e propria saga, che metterà nel mirino la popolarità di una serie storica come quella di James Bond.

LEGGI ANCHE: Netflix sempre più vicina a quota 200 milioni di abbonati

Per il ruolo da protagonista, Netflix ha individuato Ryan Gosling, mentre il suo antagonista – l’agente della CIA che tenterà di catturarlo – sarà Chris Evans. A guidare le due star ci saranno nientemeno che i fratelli Joe e Anthony Russo, celebri per aver diretto ben quattro film appartenenti al Marvel Cinematic Universe, dunque abituati a portare al successo colossal da centinaia di milioni di dollari.

Al momento, The Gray Man è ancora in fase embrionale, con le riprese che dovrebbero partire non prima dell’inizio del 2021. Non è possibile dunque fare previsioni su quando potremo vederlo arrivare nel catalogo di Netflix, ma il nuovo guanto di sfida all’élite cinematografica di Hollywood è lanciato.

Via: Deadline, The Verge
  • Okazuma

    Le intenzioni sono sempre buone ma bisogne vedere poi cosa ne esce.
    L’ultimo film ad alto budget di Netflix è quella schifezza rara di 6 Underground…..