I servizi di streaming musicale hanno versato alla MLC 424 milioni di dollari per i diritti d’autore

Filippo Morgante

Il Mechanical Licensing Collective (MLC) ha annunciato nella giornata di ieri di aver incassato un compenso totale di oltre 424 milioni di dollari per i diritti di licenza derivanti dai servizi di streaming musicale. Tra le aziende tenute a versare parte di questa somma ci sono anche Apple Music, Spotify e Amazon Music.

LEGGI ANCHE: Recensione Blackview BL6000 Pro

Per chi non lo sapesse, MLC è un’organizzazione senza scopo di lucro designata dall’U.S. Copyright Office ai sensi del Music Modernization Act del 2018. Le somme che sono state pagate dai 20 diversi fornitori erano in sostanza delle “royalties maturate nel tempo e non ancora pagate dai fornitori di servizi digitali”.

Tra le azienda a versare queste royalties, Apple con il suo servizio Apple Music è stata quella che ha pagato l’importo più alto, circa 163 milioni di dollari. Sul podio troviamo anche Spotify con 152 miliardi di dollari pagati, e Amazon con 42 milioni di dollari. Nella lista sono presenti inoltre YouTube, Pandora e SoundCloud.

 

Via: 9to5mac