Sex Education non lascia, anzi raddoppia: su Netflix arriverà la seconda stagione

Edoardo Carlo Ceretti

Dopo l’ottimo successo riscosso dalla prima stagione, Sex Education continuerà a raccontarci avventure e disavventure dei protagonisti della serie, oltre a mantenere viva l’informazione su un tema così importante – ma spesso sottovalutato o eluso, per via dei tanti tabù che lo affliggono – come la sessualità.

A partire da questa primavera, inizierà infatti la produzione della seconda stagione di Sex Education composta da altri 8 episodi, sempre sotto la sapiente guida di Netflix. Un esito inevitabile, visto il successo che in poche settimane è riuscita a conseguire la serie TV, giù guardata da oltre 40 milioni di famiglie in tutto il mondo.

LEGGI ANCHE: Le migliori novità Netflix di febbraio 2019

La risposta del pubblico nei confronti di Sex Education è stata davvero incredibile. È stato emozionante vedere persone di tutto il mondo legarsi spontaneamente ai personaggi nati solo come idee nella mia testa. Sono immensamente grata ad ogni persona che ha speso del tempo guardando la serie e non vedo l’ora di continuare questo viaggio meraviglioso.

Laurie Nunn, creatrice di Sex Education

La serie tv originale acclamata da pubblico e critica SEX EDUCATION avrà una seconda stagione

Oggi Netflix annuncia la seconda stagione di Sex Education, la serie originale che ha fatto innamorare gli spettatori di tutto il mondo lo scorso gennaio. Già una hit globale incredibile con più di 40 milioni di famiglie che l’hanno guardata nell’arco delle prime quattro settimane dal suo debutto sul servizio, la serie è stata rinnovata per 8 nuovi episodi.

La produzione della seconda stagione inizierà in primavera nel Regno Unito. Gillian Anderson, Asa Butterfield, Emma Mackey, Ncuti Gatwa, Aimee-Lou Wood, Connor Swindells, Kedar Williams-Stirling, Tanya Reynolds e Patricia Allison torneranno nei propri ruoli. Laurie Nunn si conferma creatrice e produttrice esecutiva con Jamie Campbell. Eleven sarà la casa di produzione anche della seconda stagione della serie cult.

La prima stagione di Sex Education ha conquistato pubblico e critica, è stata apprezzata soprattutto per avere dato vita ad un’intensa discussione culturale sulla sessualità, sulle relazioni e sull’identità personale. La serie è stata lodata perché racconta una storia di formazione con un approccio fresco e con personaggi ricchi di sfaccettature, di cui il pubblico non ha potuto fare a meno di innamorarsi.

La creatrice Laurie Nunn ha affermato: «La risposta del pubblico nei confronti di Sex Education è stata davvero incredibile. È stato emozionante vedere persone di tutto il mondo legarsi spontaneamente ai personaggi nati solo come idee nella mia testa. Sono immensamente grata ad ogni persona che ha speso del tempo guardando la serie e non vedo l’ora di continuare questo viaggio meraviglioso.»

Secondo Cindy Holland, Netflix Original Content Vice President: «Laurie Nunn ha saputo catturare la particolare esperienza dell’adolescenza con cuore e umorismo. Insieme al team di Eleven e Ben Taylor, regista e produttore esecutivo, ha creato una serie rilevante a livello universale, che ha conquistato i nostri utenti.»

La prima stagione di Sex Education è scritta e creata da Laurie Nunn e prodotta da Jamie Campbell e Ben Taylor, co-prodotta da Sian Robins-Grace. Taylor ha ricoperto anche il ruolo di regista della prima stagione, insieme a Kate Herron. La serie è una produzione di Eleven.