Spotify cresce più di Apple Music e arriva a quota 83 milioni di abbonati paganti

Vezio Ceniccola -

Spotify continua incessantemente la sua crescita, che lo ha già reso uno dei dominatori della scena dello streaming musicale in tutto il mondo. Il report finanziario pubblicato dall’azienda nelle ultime ore si riferisce al periodo tra aprile e giugno di quest’anno e fornisce informazioni molto interessanti sui numeri in ballo.

Gli utenti attivi su Spotify nel Q2 2018 sono complessivamente ben 180 milioni in tutto il mondo, di cui circa 83 milioni quelli paganti. Negli ultimi tre mesi gli utenti che hanno sottoscritto un abbonamento alla piattaforma musicale sono stati 8 milioni in più rispetto al Q1 2018, con una crescita netta del 10%.

Dati buoni, se non ottimi, cha ridimensionano il successo di Apple Music: secondo le ultime rilevazioni di maggio, il servizio straming della mela avrebbe all’incirca 50 milioni di utenti abbonati, con una crescita di circa 2 milioni al mese, dunque leggermente più lenta rispetto a quella di Spotify.

Le notizie positive proseguono anche per quanto riguarda la parte finanziaria. I ricavi di Spotify sono aumentati del 26% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, grazie anche alle ottime prestazioni ottenute dopo il lancio in borsa, superiori alle aspettative del mercato.

LEGGI ANCHE: Spotify vede un po’ di luce

Le previsioni degli analisti dicono che la crescita di utenti e ricavi sembra destinata a rallentare nei prossimi mesi, anche e soprattutto a causa di una saturazione fisiologica dell’utenza, ma il traguardo dei 100 milioni di utenti abbonati potrebbe non essere così lontano per Spotify.

Per maggiori informazioni, trovate qui di seguito alcune tabelle e dati, che mostrano in dettaglio la situazione dei conti e dei numeri del servizio streaming.

Via: VentureBeatFonte: Business Wire