Spotify affida anche ai passeggeri il potere di decisione sulla musica in auto con questa funzione

Federica Papagni -

Tra le varie leggi non scritte dei viaggi in macchina, una in particolare concorrere per essere la più importante: il guidatore è colui che detiene il potere in fatto di brani da ascoltare. Sua la macchina, sua la musica! Ma Spotify mira a rivoluzionare questo dominio offrendo la possibilità a massimo sei persone di poter controllare contemporaneamente la musica in macchina grazie alla versione beta di “Sessioni di gruppo” della versione Premium del servizio.

Attualmente è rintracciabile solo su Android Automotive di Polestar, l’azienda che si occupa di produrre auto elettriche. Per partecipare alle “Sessioni di gruppo”, i passeggeri con Spotify Premium devono scansionare un codice che appare sullo schermo di Spotify di Polestar 2. Con questo collegamento ogni passeggero connesso sarà capace di decidere liberamente cosa fare.

LEGGI ANCHE: L’anti-mining delle RTX 3060 potrebbe già essere stato violato

La versione beta della Sessione di gruppo è disponibile solo in Polestar 2, dal momento che è l’unica auto con Android Automotive. È però in conto che tale funzionalità sarà in futuro implementata in più veicoli, così da allargare lo spettro di utenti che possono utilizzarla.

Via: The Verge