Spotify cambia i suoi Termini e condizioni: pronta a stangare i “furbetti” del piano Family?

Matteo Bottin

Se avete un piano Spotify Premium Family, probabilmente in questi giorni vi sarà arrivata (o vi arriverà) una email che vi avvisa del cambiamento di alcuni punti dei Termini e Condizioni d’uso del servizio. Che stia per arrivare una stangata per i “furbetti” che condividono il piano Famiglia con amici e conoscenti? È possibile.

In pratica ora Spotify potrà chiedere “di tanto in tanto” di confermare l’indirizzo di casa per “verificare l’idoneità ai criteri di ammissibilità”. Colleghi statunitensi indicano che Spotify richiederà i dati della posizione, ma questo punto non è specificato nei Termini pubblicati in Italia.

In particolare, negli USA ora si è aperto un dibattito sulla privacy che potrebbe benissimo sfociare anche nel nostro paese. Spotify assicura che i dati verranno criptati e verranno utilizzati solo dall’azienda stessa ai fini del controllo.

LEGGI ANCHE: “Il Caos è arrivato!”: Borderlands 3 è ufficialmente disponibile su PS4, Xbox One e PC

In ogni caso, per il nostro paese le modifiche avranno effetto il 13 ottobre, come riportato nel testo dell’email che arriverà a tutti gli abbonati. Per maggiori informazioni, vi rimandiamo ai link alle pagine legali di Spotify Premium for Family, qui e qui.

Salve,

noi di Spotify desideriamo offrire la migliore esperienza di streaming possibile. Il nostro obiettivo è quello di agire con la massima chiarezza e trasparenza nei confronti dei nostri utenti. Pertanto, desideriamo informare che, in relazione all’aggiornamento di Spotify Premium for Family, apporteremo alcune modifiche agli attuali Termini e condizioni di Spotify® Premium for Family. I Termini e condizioni aggiornati sono disponibili qui e saranno validi dal giorno 2019-10-13.

Di seguito, riportiamo un riepilogo delle principali modifiche apportate ai nostri Termini e Condizioni:

  • abbiamo aggiornato e aggiunto informazioni relative all’idoneità e alla sua verifica;
  • abbiamo aggiornato le informazioni relative all’annullamento e alla disponibilità;
  • abbiamo modificato i nostri Termini e condizioni per renderli più chiari e di agevole comprensione.

L’utente deve semplicemente accettare i presenti Termini e condizioni aggiornati per poter continuare a utilizzare il servizio Spotify Premium for Family a partire dal giorno 2019-10-13. Se l’utente non intende accettare tali Termini, può annullare il proprio abbonamento al servizio Spotify Premium for Family entro il giorno 2019-10-13.

Grazie per aver scelto Spotify.

Via: CNET
  • HabemusFerdo

    Io sono uno di questi furbetti, lo ammetto,
    E confermo che chiedeva già più volte di reinserire l’indirizzo di casa, e secondo me lo faceva in base alla posizione dei membri, mi spiego meglio
    Tutti i membri del gruppo abitano più o meno in centro città mentre la mia ragazza abita a circa 20 km, in provincia, lei era l’unica a cui veniva chiesto periodicamente di confermare l’indirizzo

    Comunque non capisco perché creare così tanti problemi a chi vuole condividere l’account famiglia con gli amici, anziché essere felici perché si usa proprio quel servizio e non uno della concorrenza, oppure un apk modificato devono creare problemi su problemi, rendendo l’esperienza d’uso noiosa per tutti

    • Andrea

      Semplice, perchè vogliono sempre di più.. questa ‘bastardata’ non ci voleva proprio!

    • Ma infatti, soprattutto perché gli altri servizi della concorrenza non mettono limitazioni del genere.
      Comunque ti consiglio di passare al family di YouTube Music, costa uguale, ha un catalogo più ampio e soprattutto non richiede posizione o simili.

      • Si ma se in viaggio e non munito di powerbank consuma il doppio della batteria di uno smartphone… 🙁

  • Andrea__93

    in che modo rilevano la posizione se uno lo usa dal PC? inoltre l’applicazione mobile per android non mi pare richieda i permessi per accedere alle coordinate GPS.. (ma anche se fosse..sarebbe facilmente aggirabile con le posizioni simulate)

  • Marco

    Di certo Spotify avrà qualcuno che ha studiato la cosa e ritiene questa la soluzione migliore, però tra gli amici ci sono gruppetti di persone che condividono l’account (con il family) e praticamente nessuno di questi è disposto a pagare il prezzo pieno.

  • Maroin Joundi

    Ahhhhhhhhh, che palle. Spotify, non essere così avida per favore.

  • MartinScortese

    nella mail che ho ricevuto andando su termini dice “2. Ammissibilità e verifica

    A. Per poter usufruire dell’Abbonamento Premium Family, il titolare dell’account principale e i titolari degli account secondari devono essere membri della famiglia residenti allo stesso indirizzo.

    B. Al momento dell’attivazione di un account secondario Premium Family, verrà chiesto all’utente di verificare il proprio indirizzo di casa.

    C. Occasionalmente, potremmo chiedere una nuova verifica dell’indirizzo di casa per confermare l’idoneità ai criteri di ammissibilità.

    Utilizziamo lo strumento di ricerca degli indirizzi di Google Maps per aiutare l’utente a trovare e impostare il proprio indirizzo. L’indirizzo immesso al momento dell’attivazione o della nuova verifica sarà soggetto ai [Termini di servizio aggiuntivi di Google Maps]”