Spotify vuole assumere esperti di hardware per realizzare nuovi prodotti fisici

Vezio Ceniccola

Già lo scorso aprile riportavamo la notizia che Spotify era alla ricerca di nuove figure in materia di “hardware“, ma nel corso dei mesi successivi nulla è più venuto fuori su questo fronte. O almeno, nulla fino ad oggi, quando sono iniziate a circolare in rete nuove ed insistenti voci sull’argomento.

A quanto pare l’azienda svedese ha pubblicato tre nuovi annunci di lavoro, dedicati ancora una volta ad esperti del mondo hardware. Per la precisione, i ruoli da assegnare sono quelli di Operations Manager – Hardware Product, Project Manager Hardware Production & Engineering e Senior Project Manager Hardware Production.

Sebbene gli ultimi due non siano molto precisi, il primo parla abbastanza chiaro:

Spotify è sulla buona strada per creare i suoi primi prodotti fisici e mettere in piedi un’organizzazione operativa per produzione, fornitura, vendita e marketing.

Gli indizi ci fanno pensare che Spotify voglia sfruttare l’ondata d’interesse per gli smart speaker, creandone uno con il suo marchio, anche se non sembra molto facile andare a sfidare prodotti come Google Home, Amazon Echo o Apple HomePod sul loro campo di battaglia.

LEGGI ANCHE: Spotify alza ancora l’asticella

Dunque, per adesso rimane ancora molta confusione sull’eventuale nuovo “prodotto fisico” del servizio di streaming musicale, che potrebbe anche rivelarsi un semplice altoparlante connesso in rete con poche altre funzioni a disposizione. Vedremo quali saranno le notizie dei prossimi mesi e, soprattutto, se l’azienda troverà qualcuno interessato ai posti di lavoro offerti.

Via: VentureBeat