Squid Game mania: l'incredibile causa contro Netflix in Corea del Sud

Squid Game mania: l'incredibile causa contro Netflix in Corea del Sud
Vincenzo Ronca
Vincenzo Ronca

Vi è piaciuta Squid Game? Non siete i soli, assolutamente no. La serie TV Netflix ha ricevuto molti apprezzamenti intorno al mondo, compresa la Corea del Sud. Il suo successo è arrivato al punto da creare i presupposti per una causa contro Netflix proprio in Corea del Sud.

La serie TV sudcoreana ha infatti contribuito, probabilmente in maniera determinante, a incrementare il traffico internet di 24 volte in Corea del Sud. Per questo motivo la società SK Broadband, un provider di rete sudcoreano, ha intentato una causa contro il colosso dello streaming multimediale per essere ripagata dei costi extra che si sono resi necessari per sostenere l'enorme incremento del traffico internet.

Attorno a Squid Game si sarebbe dunque generata una vera e propria ondata di popolarità. La serie è stata talmente apprezzata in Corea del Sud che il brand che produce uno dei dolci incluso nei giochi al centro della serie ha riscosso un incredibile incremento delle vendite, proprio in seguito all'uscita della serie TV Netflix.

I servizi di rete SK sono usati da ormai qualche da parte di Netflix per veicolare i suoi contenuti in Corea del Sud. La vicende legali tra Netflix e il provider di rete sono iniziati già lo scorso anno, quando il colosso dello streaming era ricorsa al tribunale sudcoreano per ricevere l'esenzione dal pagamento di ulteriori costi a SK. Il tribunale però non ha dato ragione a Netflix e SK starebbe spingendo per un risarcimento.

Al momento non ci è dato conoscere l'esatto contenuto degli accordi commerciali stipulati tra le due aziende per il mercato sudcoreano, pertanto è difficile pronunciarsi a favore di una delle due parti. SK ha comunque richiesto, per il solo 2020, un risarcimento a Netflix pari a 23 miliardi di dollari. Netflix ha controbattuto affermando che il successo dei suoi contenuti ha contribuito a generare circa 16.000 posti di lavoro in Corea del Sud.

Attualmente Netflix è il secondo più grande generatore di traffico internet nel paese, dietro soltanto a Google con il suo YouTube. Al momento nemmeno Google paga delle commissioni extra al provider di rete SK.

Fonte: Reuters

Commenta