Tutti i giochi presenti in Squid Game: regole e curiosità

Le regole e i significati di tutti i giochi presenti in Squid Game, la fortunatissima serie televisiva coreana disponibile su Netflix.
Tutti i giochi presenti in Squid Game: regole e curiosità
SmartWorld team
SmartWorld team

Squid Game è un successo disponibile su Netflix. Di cosa parla la serie televisiva? I protagonisti devono superare alcune sfide mortali per portarsi a casa il montepremi. Le sfide sono ispirate ai giochi per bambini diffusi in Corea. In questo articolo andremo a scoprire tutti i giochi di Squid Game, presentando le regole e i riferimenti alla cultura coreana.

Un, due, tre, stella!

Il primo gioco presente nella serie televisiva Squid Game è "Un, due, tre, stella" (o "Un, due, tre, stai là") mortale. I concorrenti si trovano all'interno di un grande campo da gioco. Una bambola gigante pronuncia la frase "Il fiore di ibisco è sbocciato": i concorrenti possono muoversi solo ed esclusivamente quando l'enorme scultura non li sta guardando. Quando i sensori posizionati negli occhi della bambola rilevano anche un piccolo movimento, alcuni cecchini sparano ai corrispettivi giocatori. L'obiettivo del gioco è raggiungere il traguardo in tempo.

Questa bambola gigante – apparentemente inoffensiva, ma che si rivela essere una pericolosa arma – è immediatamente divenuta un simbolo della serie televisiva. Basti pensare che sui social network, in particolare su TikTok e Instagram, sono numerosi gli utenti che hanno deciso di inserire la frase pronunciata dalla statua.

Nella realtà, "Un, due, tre, stella" è un gioco molto comune in tutto il mondo. Il nome e la frase possono variare in base allo stato e alla regione: una variante inglese prevede la frase "luce rossa, luce verde".

Il gioco del caramello

Il "gioco del caramello" è la seconda sfida che i personaggi di Squid Game sono costretti ad affrontare. In cosa consiste? I partecipanti devono riuscire a estrarre una forma da una caramella in soli 10 minuti utilizzando un semplice spillo. I giocatori che non riescono a superare il test, rompendo il disegno o non riuscendo a completare tutto entro i minuti prestabiliti, vengono uccisi dagli uomini mascherati.

Il biscotto di caramello – la cui ricetta è stata condivisa da moltissimi utenti sui social network – è un dolce diffuso in Corea (soprattutto durante il XX secolo). Questo dolcissimo spuntino – composto da zucchero e bicarbonato – è conosciuto come "Dalgona".

Tiro alla fune (Tug-of-War)

Si prosegue poi con il "Tiro alla fune", un gioco/sport di origine contadina (il nome del gioco è stato utilizzato da Paul McCartney come titolo di un album uscito nel 1982). Questa attività era diffusa nei villaggi coreani: le persone si sfidavano spesso durante eventi e manifestazioni. In Squid Game, due squadre composte da un numero identico di persone si sfidano tirando una corda su cui è appeso un fazzoletto. L'obiettivo è riuscire a trascinare il pezzo di stoffa dal proprio lato. Nella serie televisiva, la squadra che non riesce a vincere affronta una tragica fine.

Il gioco delle biglie

I partecipanti devono scegliere un compagno di squadra per affrontare la quarta sfida. I sadici promotori di questa gara, però, organizzano un vero e proprio inganno: la prova consiste in una partita di biglie contro il proprio partner. Per vincere bisogna appropriarsi, senza violenza, delle biglie dell'avversario; ciascuna coppia può scegliere un qualsiasi gioco. Tra inganni e strategie, il pubblico assiste a una delle puntate più commoventi, in cui molti amatissimi personaggi perdono la vita. La biglia è una sfera da gioco utilizzata in molte parti del mondo: sono numerosi i giochi in cui viene utilizzato questo componente.

Il ponte di vetro

Una delle prove più complesse e rischiose della serie televisiva è "ponte di vetro". I concorrenti scelgono un numero, scoprendo solo successivamente che si tratta dell'ordine di partenza. Inizia il gioco: i personaggi devono oltrepassare un ponte composto da lastre di vetro scegliendo la direzione. Ciascun livello presenta due lastre: una composta da vetro temperato (che può resistere al peso di un essere umano); l'altra di vetro normale (quindi molto delicata). Scegliendo la seconda lastra, i concorrenti precipitano dal ponte, perdendo di conseguenza la vita. 

Probabilmente, il gioco si ispira al cosiddetto "Fiume di pietre": in questo caso, i bambini dispongono sul pavimento dei pezzi di cartoncino. L'obiettivo è seguire un percorso prestabilito, cercando di non sbagliare. 

Squid Game

L'ultimo gioco è "Squid Game" (il "gioco del calamaro"). Una prova ispirata a un gioco per bambini molto diffuso in Corea. Ci sono due gruppi di persone: gli attaccanti e i difensori. I primi devono raggiungere la testa del calamaro, mentre i secondi devono spingere gli avversari fuori dal campo.

Non ci resta quindi che attendere una seconda stagione che, considerando il successo della serie televisiva, potrebbe certamente arrivare.

Commenta