6 motivi per vedere Strappare lungo i bordi, la serie di Zerocalcare

Strappare lungo i bordi è la serie televisiva di Zerocalcare disponibile su Netflix: scopriamo subito perché guardarla.
6 motivi per vedere Strappare lungo i bordi, la serie di Zerocalcare
SmartWorld team
SmartWorld team

Strappare lungo i bordi è la serie animata italiana che riesce a portare la poetica di Zerocalcare sul piccolo schermo. Uno show di qualità elevata che ha conquistato gli spettatori e il primo posto nella classifica dei contenuti più visti in Italia.

La prima stagione della serie televisiva - composta da 6 episodi - è disponibile su Netflix dal 17 novembre 2021. Andiamo subito a scoprire gli elementi portanti che rendono imperdibile Strappare lungo i bordi.

1) Strappare lungo i bordi: Zerocalcare è una garanzia

I personaggi e le tematiche sono nel perfetto stile di Zerocalcare. Il fumettista italiano, durante tutta la sua carriera, ha mantenuto uno stile affascinante e ben riconoscibile. La serie televisiva disponibile su Netflix è un'occasione per scoprire o riscoprire il talento di questo artista.

Zerocalcare (o Michele Rech) ha scritto e disegnato 13 volumi, raggiungendo - nel 2019 - il traguardo del milione di copie vendute. Il fumettista è molto seguito anche sui social network: sono numerosi gli utenti che quotidianamente ridono e riflettono leggendo i suoi fumetti. Durante il lockdown del 2020, Michele Rech ha realizzato una serie intitolata Rebibbia Quarantine, che racconta gli effetti delle restrizioni legate al Coronavirus.

Zerocalcare ha accolto una nuova sfida: realizzare, scrivere e dirigere una serie animata per Netflix. Il risultato è straordinario: il fumettista è riuscito, ancora una volta, a far sorridere, piangere e riflettere gli spettatori. Lo show è il frutto del lavoro di DogHead Animation, un team italiano, e Movimenti Production.

2) Per ridere e piangere

Strappare lungo i bordi è una serie che rimane in equilibrio tra il comico e il drammatico. Durante l'intera narrazione si ride in modo intelligente: i personaggi regalano al pubblico delle divertentissime battute che fanno riflettere. Durante gli ultimi (amari) episodi, il sorriso lascia posto alle lacrime. Una coinvolgente altalena di emozioni.

Il protagonista di Strappare lungo i bordi.

Il protagonista di Strappare lungo i bordi.

Fonte: Netflix

3) La storia di una generazione

L'ultima fatica di Zerocalcare potrebbe rappresentare - sotto molti punti di vista - una dettagliata analisi di quella generazione composta da chi era bambino tra gli anni '80 e '90. La serie televisiva descrive in modo lucido i problemi che i giovani sono costretti ad affrontare oggi, a causa del nuovo sistema di valori che si è rapidamente e violentemente introdotto nelle nostre vite.

In Strappare lungo i bordi si scopre dunque la storia di ragazzi e ragazze che - confrontandosi con dubbi, perplessità e precariato - si sono ritrovati nel mare dell'età adulta. Zerocalcare racconta questa importante tematica in modo ironico.

4) Introspezione

I tre personaggi principali della serie TV Strappare lungo i bordi.

I tre personaggi principali della serie TV Strappare lungo i bordi.

Fonte: Netflix

La serie animata incoraggia l'analisi della propria interiorità. Gli spettatori, infatti, si confrontano costantemente con personaggi totalmente differenti, che rappresentano alcuni degli innumerevoli atteggiamenti e stili di vita dei giovani di oggi:

  • Zerocalcare: il protagonista della storia è un personaggio fortemente autocritico costretto a confrontarsi con dubbi esistenziali.
  • Sarah: una ragazza in grado di mantenere sempre la calma. Non intende rinunciare ai propri sogni, nonostante le difficoltà. Affronta anche le situazioni più impegnative in modo razionale.
  • Secco: è il menefreghista per eccellenza. Non ha obiettivi o sogni nel cassetto. Prende tutto con estrema leggerezza. La sua risposta è sempre e solo una: "S'annamo a pija er gelato?".

5) La storia

La storia orizzontale raccontata nella serie televisiva Strappare lungo i bordi è molto interessante. Zerocalcare, ancora una volta, racconta una vicenda coesa spesso interrotta da moltissime divagazioni, ricordi e pensieri.

Zero - insieme a Sarah e Secco, i suoi due amici di sempre - affronta un viaggio. Durante gli episodi si susseguono racconti e flashback che definiscono i tre personaggi durante diversi momenti. Il protagonista discute spesso con la sua coscienza, rappresentata da un armadillo antropomorfo. Zerocalcare, Sarah e Secco si stanno dirigendo verso la città di Biella.

6) I riferimenti

Zerocalcare impugna una spada laser.

Zerocalcare impugna una spada laser.

Fonte: Netflix

Nella serie televisiva - che è apparsa al primo posto della top 10 dei contenuti più visti su Netflix in Italia - sono presenti dei riferimenti a elementi storico-politici e alla cultura POP. Quando il protagonista cerca "qualcosa da guardare su Netflix", parla di Sense8 (la serie fantascientifica di Lana e Lilly Wachowski). I riferimenti sono davvero moltissimi: solo gli spettatori più attenti riusciranno a scoprirli tutti.  

Commenta