Non saranno troppi tutti questi servizi di streaming? (Video opinione)

Vezio Ceniccola

Da oggi è arrivato ufficialmente in Italia anche Disney+, il nuovo servizio di video streaming che raccoglie tutti i contenuti Disney. Ne abbiamo dunque approfittato per fare un punto sulla situazione dei servizi streaming – Netflix, Prime Video, Infinity, NowTV e altri – e di tutte le altre piattaforme digitali, immaginando cosa possa accadere in futuro.

A seguire trovate il video in cui parliamo di tutto questo e di altro ancora, dandovi un parere sulla situazione dei servizi digitali e sui punti focali da tenere in considerazione. Fateci sapere nei commenti se siete d’accordo e qual è la vostra esperienza personale con le piattaforme di streaming.

PROVA GRATIS DISNEY+

  • Randolph Carter™

    Una sana concorrenza fa bene al mercato. Stimola l’innalzamento della qualità dei prodotti forniti e tiene bassi i prezzi. I prezzi non sono calati? Pensate al costo di noleggiare un DVD 10 anni fa, 3-4 euro… Con quei soldi ci paghi 1 mese di Prime (4 euro/mese) metà mese di Disney+ (7 euro/mese), una settimana di Netflix (standard a 12 euro/mese). Inoltre se il prezzo non è sceso negli ultimi anni è innegabile sia cresciuta la qualità dei contenuti offerti.

    La frammentazione dell’offerta non mi pare drammatica per l’utenza, basta ruotare le iscrizioni in base a cosa si vuol vedere/giocare per il mese. L’obiezione sulla scomodità di cambiare piattaforma mi pare esagerata, ho attivato più volte Prime mensilmente e sono 3 clic, idem per Netflix, il tutto ovviamente senza cancellare il mio profilo nei periodi di inattività, ma mantenendolo. Attualmente ho attivo Netflix e sto aggiungendo serie e film che mi vengono consigliati alla wishlist di Prime per quando tornerò ad attivare l’abbonamento, per esempio.

    Nel mercato dello streaming, stiamo vivendo il momento della crescita del mercato e quindi ad un moltiplicarsi dell’offerta che sfocerà in una fase di consolidamento fatto di fusioni fra le piattaforme.
    Personalmente, credo che Netflix finirà per essere mangiata da un grande player, con alle spalle una solidità maggiore derivante da un pacchetto di attività più ampio… Non so se sarà Google, Sky, Apple, Facebook o proprio Disney o Amazon che le fanno concorrenza, ma la vedo come il soggetto debole in questa guerra.

    • Ma infatti, non c’è il dottore a obbligarti a tenere tutti i servizi insieme… Io ho sempre attivo Prime, usandolo anche e sopratutto per lo shopping online, e ogni tanto attivo anche Netflix, Now TV o Infinity quando voglio vedere qualche serie in particolare. Oggi o domani attiverò ovviamente DIsney+, per provarlo. Ma tanto non tengo più di 2 piattaforme contemporaneamente (incluso Prime), non ho tutto quel tempo libero. Nemmeno adesso in quarantena, a dirla tutta.

  • ADM90

    Io propongo un servizio che unisce tutti i servizi di film e serie in streaming (da non condividere con più utenti MA solo su 1 device) al costo di 17,99 euro al mese e 24.9 euro al mese
    Netflix
    Amazon Prime
    Apple TV+
    Disney +
    Infinity
    Now TV
    E altri servizi minori
    Il servizio funziona a ore. 70 ore al mese per il primo pacchetto e 120 ore il secondo.
    I contenuti non sono disponi subito ma dopo 7 giorni

    • Randolph Carter™

      Un “pezzotto” legale… Sarebbe intelligente, ma non succederà, temo.

  • RiccardoC

    basta alternare, tanto la giornata è fatta di 24 ore, quando togli dormire, lavorare, mangiare e stare con la tua famiglia dove lo trovi il tempo di sfruttare 3-4 servizi insieme?
    Per il momento ho sospeso Netflix, ho fatto la prova di Apple TV plus (non mi ha convinto tanto) e ho appena attivato Disney+. Poi magari riprenderò Netflix…

  • Pinella

    Io sono favorevole da sempre alla condivisione dell’account con più persone, così facendo si riesce, bene o male, a gestire le spese di gestione dei principali servizi streaming che si vogliono mantenere sempre attivi.