TV sopra al camino: perché non è una buona idea

Posizionare la TV sopra al camino potrebbe non essere la scelta giusta da fare. Ecco quali sono gli svantaggi e le possibili conseguenze.
TV sopra al camino: perché non è una buona idea
SmartWorld team
SmartWorld team

I televisori sono l'esempio perfetto di come la tecnologia si sposi bene con lo stile: ci permettono di guardare contenuti multimediali in alta qualità, ma costituiscono pure un (costoso) complemento d'arredo in grado di impreziosire le nostre abitazioni, donando all'ambiente quel tocco di sano minimalismo e di apprezzata modernità.

Appendere la TV di casa è perciò diventata una pratica piuttosto diffusa, ma non sempre facile da attuare nel concreto. Volendo valorizzare il discorso dello stile, non appare infrequente la scelta di subordinare il posizionamento del televisore secondo valutazioni e ragionamenti che chiamano anzitutto all'appello il puro e semplice gusto estetico. In molti, ad esempio, potrebbero scegliere di montare la TV sopra al camino: in fondo ha un bell'aspetto, migliora e non imbruttisce l'arredamento della stanza e rappresenta spesso e volentieri la soluzione più comoda e immediata da raggiungere. Se ci avete pensato anche voi, sappiate che tale decisione potrebbe rivelarsi alquanto infelice, a meno di non aver acquistato il televisore solamente perché sta bene appeso in quel determinato punto (ma che senso avrebbe?). Vi spieghiamo anche i motivi.

TV sopra al camino: perché è sconsigliato

Un primo ostacolo nel montare la TV sopra al camino è rappresentato dal passaggio dei cavi. Come tutte le apparecchiature elettroniche, anche i televisori vanno infatti alimentati. Ma non solo, bisognerà anche collegare tutti quegli apparecchi che necessitano di un segnale tramite cavo HDMI, come set-top-box, decoder e altri "aggeggi" vari che utilizziamo quotidianamente per riprodurre i nostri contenuti multimediali preferiti. Troppi cavi da gestire, non è vero? Ma non è questo l'unico problema, purtroppo.

Quante volte vi sarà capitato di sedervi in prima fila in un cinema? Ecco, immaginate l'effetto posizionando la TV troppo in alto: la visione risulterà scomoda e innaturale, in special modo dopo una full immersion di film o serie TV su Netflix, Amazon Prime Video e sulle altre popolari piattaforme di streaming. Non bisogna affatto sottovalutare questo fattore, anche perché una postura sbagliata può a lungo andare costituire l'incipit per problematiche di tipo articolare. Diverso è il discorso se il vostro camino non è troppo elevato. In ogni caso, per un maggior comfort di visione, è consigliabile posizionare la TV in modo che il centro verticale del display corrisponda idealmente all'altezza degli occhi. Lo dice anche l'OSHA (Occupational Safety and Health Administration), l'agenzia Europa per la sicurezza e la salute sul lavoro, in alcune sue linee guida dedicate al corretto posizionamento dei monitor nelle postazioni lavorative.

E poi c'è anche il problema della visione dei contenuti multimediali, accentuato soprattutto se il vostro televisore è di tipo LCD, che poi sono quelli ancora oggi più diffusi in commercio. Contrariamente ai più costosi OLED, la tecnologia LCD potrebbe far peggiorare la qualità dell'immagine se non si guarda il televisore correttamente. Ma anche in questo caso ci sono delle soluzioni che permettono di ovviare al problema, come ad esempio i meccanismi di rotazione presenti in alcune staffe per il montaggio a parete, che permettono di ruotare la TV. L'angolazione ottimale del televisore dovrebbe in ogni caso essere di circa 35 gradi.

TV sopra al camino: attenzione al calore

Un problema poco rimediabile è invece il calore, in assoluto tra i peggiori nemici di un prodotto elettronico. L'incremento della temperatura di esercizio di un televisore può infatti ridurre sensibilmente il ciclo di vita del dispositivo. E qui c'è poco da fare, soprattutto quando il camino è acceso. Peggio ancora, c'è anche il rischio che la fuliggine del fuoco possa entrare dentro ai componenti interni della TV, compromettendone così il corretto funzionamento. Il danno sarà lento e costante nel tempo: il danno potrebbe presentarsi dopo la scadenza del periodo legale di garanzia, con conseguente fastidio anche di tipo economico. È vero che esistono in commercio dei caminetti a gas, ma il continuo propagarsi del calore potrebbe comunque riscaldare oltremodo la TV, aumentando quindi la sua temperatura di esercizio.

Posizionare la TV sopra al camino non è insomma una buona idea per tutti i motivi che abbiamo finora illustrato. Meglio trovare altre soluzioni, magari compromettendo l'estetica dell'ambientazione in cui installerete il televisore. Se non altro, aumenterete la vita media del TV e non rovinerete il vostro portafogli, soprattutto se l'investimento è stato piuttosto importante.

Commenta