YouTube abbassa la qualità di default in SD, ma l’HD è sempre disponibile (aggiornato)

Nicola Ligas - Una rinuncia giustificata da un ben comune

L’Unione Europea, al fine di garantire una navigazione efficace a chi abbia esigenze di lavoro e non solo, ha chiesto ai colossi dello streaming di ridurre la qualità dei loro video. Il fine è quello di preservare preziosa banda di rete, in questi giorni in cui moltissime persone sono a casa facendo magari binge watching e congestionando l’infrastuttura. Ieri sera Netflix ha aderito, e quest’oggi anche YouTube ha deciso di ottemperare alla richiesta.

YouTube sospende quindi temporaneamente (non sappiamo quanto a lungo, supponiamo 30 giorni come Netflix) l’alta definizione dai suoi video, “abbassando la qualità al livello standard” che dovrebbe corrispondere a 480p. Ma non è detto che le cose stiano proprio così.

Seguendo le orme di Netflix, YouTube potrebbe infatti scegliere di abbassare solo il bitrate, non la risoluzione. Dovremmo cioè continuare ad avere le opzioni per 4K, 8K ecc., ma il flusso di dati sarà inferiore, ed ovviamente ne risentirà la qualità dello streaming. Aspettatevi quindi più artefatti e perdita di definizione, anche ad alte risoluzioni. In ogni caso la notizia è stata riportata da Ansa citando direttamente i CEO di Google e Youtube, Sundar Pichai e Susan Wojcicki, quindi non dovrebbero esserci dubbi circa la sua veridicità. Aggiorneremo l’articolo se dovessero esserci novità in merito.

Aggiornamento20/03/2020

YouTube ha risposto alla nostra richiesta di commenti in merito, con la seguente replica:

Le persone utilizzano YouTube per trovare notizie affidabili, contenuti formativi e per rimanere in contatto durante questo periodo di incertezza. Nonostante abbiamo rilevato picchi di utilizzo limitati, abbiamo adottato misure per ottimizzare automaticamente il nostro sistema affinché utilizzi meno capacità di rete. A seguito del confronto tra l’amministratore delegato di Google, Sundar Pichai, l’amministratore delegato di YouTube, Susan Wojcicki e il Commissario europeo Thierry Breton, ci siamo impegnati a ridefinire temporaneamente tutto il traffico di utilizzo della rete in modalità standard in tutta l’Unione Europea. Continueremo a lavorare con i governi degli stati membri e gli operatori per minimizzare il carico di traffico sulla rete, offrendo, allo stesso tempo, una buona user experience.

Come vedete si continua ad usare la parola “standard”, ma per il momento continuiamo a vedere su YouTube tutte le opzioni per full HD, 4K e oltre, e passando da 480p a 4K la differenza si nota eccome (monitor permettendo), per adesso. Si rafforza quindi l’ipotesi che anche YouTube abbia lavorato più sul bitrate che non sulla risoluzione in sé, ma in ogni caso non ci sono dubbi che dei provvedimenti siano stati presi, magari ci vorrà forse solo un minimo prima di vederli in azione.

Aggiornamento24/03/2020

YouTube ha esteso queste limitazioni a tutto il mondo per un mese, ma in modo diverso da come avevamo ipotizzato. Tutti i video saranno ora riprodotti automaticamente in 480p, ma se vorrete alzare la risoluzione potrete farlo come sempre dalle impostazioni del video (a patto che ci siano risoluzioni superiori, ovviamente). I filmati in HD insomma sono sempre lì, semplicemente sono disattivati di default, ma è un attimo riabilitarli. Forse YouTube spera che non siano in molti a conoscere la risoluzione variabile dei suoi video, e magari è così, ma come misura “salva-banda” ci sembra un po’ troppo facilmente aggirabile. Abbiamo di conseguenza aggiornato il titolo dell’articolo.

Aggiornamento

Abbiamo parlato della notizia anche nel nostro podcast, SmartWorld News

Ascolta “25/03 – Crescita messaggi Facebook, rallentamenti 4G, Youtube in SD” su Spreaker.

  • Fabio

    Invece di potenziare le strutture, abbassi la qualità!!…E’ come se, per cercare di diminuire il rischio di incidenti, anzichè guidare con maggior prudenza fermassi la macchina di lato alla strada e proseguissi a piedi!…

    • Di fatto sulle strade quasi funziona così… strada dissestata -> abbassiamo il limite, non ripariamo buche e cunette…

    • Ingegner Piccioli

      capisco la frustrazione, ma ti rendi conto della polemica gratuita in questo momento? Abbassare il bitrate (temporaneamente) o disattivare i flussi a risoluzioni piu’ elevate e’ probabilmente fattibile in poche ore, mentre adeguare l’infrastruttura richiede investimenti e mesi, in un periodo in cui la gente deve stare a casa.

      Ora, in tutto il casino attuale, ti fa davvero differenza vedere un film in 720p invece di 4k?
      Quando poi la rete si satura e il coordinamento fra le varie infrastrutture sanitarie, i call center dei vari ospedali ecc non funzionano piu’ perche’ la rete collassa per 4 serie di dubbia qualita’ con chi ce la prendiamo?

      • Fabio

        L’applicazione è forzata ma lungi da me l’idea di fare polemiche gratuite in un momento come questo, ne rilevavo l’errore concettuale e stop.

  • Giovanni Galazzi

    Tanto per le scemenze che si vedono su YouTube bastano ed avanzano anche 240 linee come per i nastri vhs… Mica sono film lungometraggi o roba importante 😁😁😁😁

    • davide

      tu come minimo sei scemo

      • Giovanni Galazzi

        Le offese le tenga per lei,chiaro il concetto, mentecatto?

        • davide

          consigli di scaricare film pirata “parola di tecnico cinetelevisivo” e vuoi fatti pure i complimenti perché sui torrent escono anche prima e in 4k? GENIO

          • Giovanni Galazzi

            Se legge bene il riferimento è per le piattaforme,come Netflix,che non forniscono i film su bluray o DVD,detto questo per YouTube quanto materiale cinematografico vero passano? Io posseggo migliaia di film su DVD o bluray… I film che scarico da Torrent sono quelli che non sono mai usciti su supporto fisico, nemmeno in vhs…

          • Giovanni Galazzi

            E poi,Davide,non mi dica che lei da torrent non ha mai scaricato nulla… Tutti lo fanno se non sono convinti del prodotto in riferimento ai lungometraggi… Per quanto concerne serie TV non mi pronuncio dato che non mi interessano,è chiaro?

          • davide

            si ma scrivere escono prima e in 4k…di sicuro non ti stai scaricando fantozzi o qualche film introvabile degli anni 50…ad ogni modo tutti abbiamo scaricato pirata soprattutto anni fa quando o ti riempivi la casa di dvd o andavi al cinema o semplicemente si era piccoli e non si avevano i soldi da spendere in queste cose… io oggi non pirato più nulla i videogame li compro tutti aspetto solo che scendono di prezzo; i film li vedo al cinema e se me lo perdo lo recupero in qualche piattaforma a pagamento spendendo qualche euro (tanto i veri film che meritano li vedo al cine gli altri so spazzatura dovrebbero pagarmi per vederli) mentre per me youtube è diventato il maggior canale di intrattenimento perché se lo usi a cazzum cioè vedi video tanto per senza una logica allora non ha senso se invece cominci a capire come funziona e trovi chi ti piace seguire, allora è anni luce avanti a qualsiasi programma in tv perché sono io che mi creò la mia tv personale e quando ho il tempo mi vedo tutti i video che mi interessano.

  • luca odorizzi

    Io credo che non serva a molto , dovrebbe già esserci nel video la possibilità di ridurre la risoluzione dei video 🤔 capisco che tutti essendo a casa guardano streaming ecc ma mi sembra che almeno da me l’infrastruttura sia adeguata , io ancora vado a lavorare ma quando sono a casa non vedo rallentamenti o problemi . Io credo che questo discorso sia un po’ più complicato

  • Marco

    Io ho ancora l’opzione 4K, forse non è ancora attiva la cosa, o hanno abbassato anche loro il bitrate.

  • TheJedi

    Ci sono ancora le scelte, ma il video è a 480p qualsiasi sia la risoluzione che si scelga.

  • Srnicek

    Ma per tutto il giorno o solo negli orari di punta? Alcuni dicono una cosa, alcuni l’altra.

    • Non ci sono distinzioni di orario. La cosa dell’orario era un’ipotesi ventilata, ma né Netflix né YouTube hanno parlato di fasce orarie (infatti non le menzioniamo nemmeno)

      • Srnicek

        Perfetto, grazie per il chiarimento.

  • Antoniosolid

    E il fatto che alcuni siti VM18 stiano offrendo il premium gratuito dove lo mettiamo? Tra l’altro un sacco di utenti esteri stanno utilizzando una vpn per avere gli stessi “benefici”

  • TheJedi

    Io ieri ho guardato il trailer di RE3, ho un monitor FHD da 23″ e selezionando 1440p o 480p non c’era differenza alcuna, volendo posso provare sulla TV 4K, ma un monitor da 30cm di distanza dovrebbe essere abbastanza esemplificativo.

  • Tiwi

    mah, a questo punto a cosa è servito!??

  • Pierre Vicquery

    Io ho sempre come impostazione predefinita il 4K LMAO