YouTube Music promette l’ordinamento personalizzato degli album, archiviazione fisica dei brani e non solo

Vincenzo Ronca

YouTube Music, il nuovo servizio di Google dedicato alla musica presentato un paio di mesi, è offerto mediante la sua omonima app sulle piattaforme Android e iOS. Essendo un servizio relativamente giovane anche la sua app pecca di qualche mancanza rilevante. Oggi parliamo proprio di questo e di come Google voglia rimediare al più presto.

Stando a quanto comunicato da Elias Roman, product manager di YouTube Music, il team di sviluppo sta lavorando per rilasciare presto aggiornamenti software dedicati all’implementazione delle funzionalità richieste dagli utenti: la prima di esse consisterebbe nella possibilità di riordinare gli album secondo criteri diversi dal tempo di aggiunta alla playlist, e sarebbe prevista anche la possibilità di evitare l’iscrizione automatica al canale YouTube dell’artista seguito su YouTube Music, come avviene attualmente.

LEGGI ANCHE: YouTube Music e Premium in meno di 5 minuti

Inoltre, sembra che molti utenti Android abbiano richiesto a gran voce la possibilità di archiviare fisicamente, in qualche modo, su dischi rigidi o schede di memoria i brani musicali, e presto potrebbero essere accontentati. Sempre secondo Roman, nell’immediato futuro è previsto il rilascio della possibilità di impostare la qualità audio e video per lo streaming ed il download dei contenuti.

Il product manager di YouTube Music non ha specificato le tempistiche di rilascio delle novità descritte, torneremo ad aggiornarvi appena emergeranno ulteriori dettagli.

Via: Engadget
  • vitriol

    Non ho capito il fatto dell’archiviazione. E’ già possibile scaricare in locale i contenuti sul dispositivo per ascoltarli offline.