Dopo aver visto questo drone monoposto sarete pronti per rottamare la vostra auto! (foto)

Dopo aver visto questo drone monoposto sarete pronti per rottamare la vostra auto! (foto)
Nicola Ligas
Nicola Ligas

Dai che ci siamo! Sta arrivando finalmente il momento in cui i droni non serviranno più buttare via un migliaio di euro schiantandosi contro un albero, ma a buttare via centinaia di migliaia di euro, sempre schiantandosi contro un albero (o quello che preferite).

Parliamo di un Personal Flying Vehicle (PFV) chiamato 184: in pratica un drone monoposto che vi farà volare dove volete; a patto che possiate permettervelo (ci torneremo sopra tra un minuto).

184 è in grado di portare fino a 105 Kg di peso circa, in un volo di una ventina di minuti, coprendo 16 Km di distanza, quindi sarà bene che il vostro ufficio sia relativamente vicino a casa, o non potrete suscitare l'invidia di tutti i colleghi. Il volo dovrebbe essere anche piuttosto comodo, dato che è presente l'aria condizionata, connessione dati LTE, e spazio per uno zaino, e c'è anche la luce di cortesia per leggere.

LEGGI ANCHEUn giorno potreste arrivare a lavoro sul vostro “drone” personale (video)

Il bello è poi che la guida del mezzo sarà quasi del tutto autonoma, ed il pilota a bordo avrà pochissimo controllo, salvo che per scegliere se fermare a mezz'aria la corsa o atterrare prima del previsto.

Sarà infatti sufficiente impostare la destinazione tramite una companion app e sarà 184 a portarvi a destinazione, con una velocità massima di 100 Km/h ed un'altezza massima di circa 3 Km.

Se vi steste chiedendo quanto sicuro sia un simile mezzo, non siete i soli, per non parlare delle condizioni meteo necessarie, della ricarica e delle normative che un simile veicolo rispettare per un uso civile.

Le domande sono insomma molte, ma scompaiono tutte davanti al prezzo: tra 200 e 300 mila dollari, con disponibilità alla vendita in un non precisato mese del 2016.

In pochi, molti pochi, potranno permetterselo, il che riduce anche la possibilità di incidenti aerei. A meno che non viviate a Beverly Hills.

Via: Engadget

Commenta