Addio Cortana? Microsoft ne pianifica la subordinazione a Google Assistant ed Alexa

Vincenzo Ronca

Sembra proprio che Cortana stia per essere declassato da Microsoft, il colosso di Redmond starebbe pensando ad una subordinazione del suo assistente vocale intelligente a Google Assistant ed Amazon Alexa, che ormai la fanno da padroni in questo settore.

Cortana non seguirebbe l’esatto declino di Windows Phone di fronte ai colossi Android e iOS. Stando a quanto emerso dalle dichiarazioni di Satya Nadella – il CEO di Microsoft – Cortana potrebbe diventare una funzionalità integrata di Google Assistant ed Alexa: una sorta di valore aggiunto utilizzabile opzionalmente in determinati contesti. Microsoft crede molto in questo progetto, tanto da aver già stretto una partnership con Amazon in tal senso.

LEGGI ANCHE: MacBook Air (2018), la recensione

Nonostante questo, Nadella afferma che in futuro potremmo vedere un hardware basato su Cortana, le Surface Headphones che offrirebbero un’esperienza nativa con l’assistente vocale.

In contrasto all’ultima affermazione, vi sono molteplici testimonianze del progressivo abbandono di Cortana da parte di Microsoft: il suo sviluppo è stato estromesso dalla divisione IA dell’azienda, il capo del dipartimento Microsoft Cortana ha lasciato l’azienda ed alcuni prodotti Microsoft stanno ricevendo il supporto ufficiale di Alexa.

Via: The Verge
  • snke

    Mai usato Cortana se non agli albori con Windows 8 su Lumia…era un ottimo assistente vocale ma Microsoft non c’ha mai creduto e infatti mi lo mandano a ca**re

  • Alessandro Tischer

    Quando potrò dire ok Google al mio pc potrò morire felice

    • Dema

      Puoi già dirglielo, se poi non ti risponde è un maleducato…

  • Altro “colpaccio” di Microsoft… Se la gioca alla pari con Google in fatto di tentativi.

  • Gaetano

    Sarò a lutto stretto per 200 anni. Addio Cortana. A non vederti più, speriamo.

  • Lorenzo Cot

    Programmazione totalmente sbagliata. Un sistema operativo ottimo a cui per lungo tempo sono mancati elementi essenziali (tendina delle notifiche) e snobbato dagli sviluppatori mai realmente incentivati. Dal 7 al 10 hanno cambiato ed azzerato per 3 volte lo store e nonostante l’ottima idea di fare girare le app su PC e telefono non hanno sfondato, qualche colpa l’avranno. Cortana che 3,4 Anni fa mangiava qualunque altro assistente ora è totalmente inesistente….io qualche domanda me la farei, ok il tentativo ma questo è più un buttarsi dallaereo sperando che qualcuno ti prenda al volo.

  • MaximilianPs

    Satya Nadella è un totale idiota, non solo la fatto morire il progetto Windows Phone, che volendo avrebbe potuto ritagliarsi benissimo una sua fetta di mercato, ma ha perso anche il treno delle IA, e desso va pure a scegliersi esattamente l’iA perdente.
    Certo Google è un concorrente, dato che compete con GMail e soprattutto con Google (motore di ricerca) ma pensare che Alexa possa essere di una qualche utilità, in confronto con Google Assistant che ha accesso a tutti i dispositivi Android…
    Ma io ancora mi chiedo, dove cazzo l’abbiano trovato questo!
    Ogni scelta che fa, va esattamente contro i suoi utenti. MENATELO!